grazielvis.it il sito italiano dedicato ad Elvis Presley elvisNews Area



elvis don't be cruel presley
Turquoise
Aloha Eagles
Black Cisco White
Black Phoenix
Blue Rainbow
Chain Suite
Powder Blue

BILL BELEW vestì Elvis a partire dal "'68 COMEBACK SPECIAL" e disegno' i suoi vestiti per i concerti degli anni 70.

Come stilista di Elvis, Bill creò ogni vestito che il Re indossò in televisione e nei suoi concerti fino alla sua morte nel 1977.
La prima volta che entrarono in contatto fu in occasione del "68 Special" prodotto da Steve Binder. Per questo show erano alla ricerca di qualcuno che si occupasse del guardaroba, e Bill aveva già lavorato con Binder in un altre occasioni. L'unica richiesta che arrivò da Elvis in quell'occasione fu che venisse creato qualcosa di totalmente diverso da ciò che tutti stavano indossando.

Venne proposta l'idea di fare qualcosa in cuoio, era qualcosa che si pensava potesse andare bene per Elvis, che potesse dargli l'immagine giusta, e così si fece.
Venne prodotto un vestito in cuoio nero, e quello fu l'inizio.

Quando iniziarono i concerti, un giorno Joe Esposito telefonò a Bill Belew e gli disse che Elvis e il Colonnello Parker volevano sapere se era disposto a creare i costumi di scena per Elvis. Bill accettò subito, e parlando con Elvis, egli ribadì, come per l'occasione del " '68 Special" che voleva qualcosa di diverso, qualcosa di speciale.
Nacquerò così i costumi indossati da Elvis nei suoi concerti, da quelli più semplici dell'inizio, fino a quelli più elaborati.

Un miscuglio tra la genialità di Bill Belew e la fantasia del Re, qualcosa che diventò poi uno dei simboli di Elvis Presley.






Aneddoti su alcuni vestiti:

“Burning Love” jumpsuit: Elvis indossò un vestito rosso brillante durante il suo tour del 1972. In poco tempo il costume diventò uno tra i preferiti dai fans e uno tra i suoi costumi più famosi. I fans iniziarono a riferirsi a tale costume come al "Burning Love", forse a causa del suo colore. Tra l'altro, la canzone "Burning Love" era stata una recente hit per Elvis in quel periodo e venne inclusa tra quelle cantate durante i concerti di quel tour. Elvis donò questo vestito al "National Cerebral Palsy Telethon" nel 1972. Nell'ottobre del 1995 il vestito venne venduto a Las Vegas per una cifra record di 107.000 dollari!!

Aloha Eagle Il concerto dalle Hawaii del 1973 fu trasmesso via satellite in molti paesi del mondo. Per l'occasione Elvis voleva un costume che rappresentasse l'America, così Bill Belew produsse un vestito bianco con disegnata l' "American Eagle" in gemme rosse, oro e blu. Il tutto era accompagnato con una cintura decorata con un "american eagles" dorate. Durante lo show Elvis lancia la cintura tra il pubblico e più tardi, alla fine dello spettacolo, fa lo stesso con il mantello. Elvis ordinò poi una nuova cintura e un nuovo mantello, e indossò in altre occasioni quello stesso costume. Verso la fine del 1974 Elvis smise di accompagnare i vestiti con i mantelli, non solo perchè erano pesanti da portare, ma anche perchè le persone tra il pubblico tendevano ad attaccarsi agli angoli appena ne avevano l'occasione, provocando incidenti.

Tiger Jumpsuit Questo vestito fu uno dei primi indossati da Elvis senza mantello tra il 1973 e il 1974, insieme al Dragon Jumpsuit. La tigre disegnata su questo costume rappresenta qualcosa di personale legato ad Elvis: uno degli hobby preferiti di Elvis era il karate, e il suo soprannome in questo sport era "Tigre".





love tonight always on my mind







Biografia | Hollywood | Canzoni | ElvisFoto | Discografia flash | Interviste | Testamento Italiano |
English Presley Testament | Elvis Presley and FBI | Forum | Shopelvis Italia | Canzoni Tradotte | Contatti






ADS:    Agenti e rappresentanti di commercio GDO    /ADS 


COOKIE SU GRAZIELVIS.IT

Al fine di agevolare la vostra navigazione, questo sito potrebbe utilizzare dei cookie, ovvero tenere traccia delle pagine che stai visualizzando. Nessun dato personale viene raccolto e tantomeno il sistema riesce a identificarti. I cookie servono, ad esempio, abbinare il tuo IP alle pagine che stai visualizzando in modo da farti vedere quello che più ti interessa. Un'altro esempio è il sistema che GOOGLE utilizza per farci sapere quante persone visitano il nostro sito. E', comunque un sistema utilizzato dalla maggior parte dei siti web. Se vuoi saperne di più, CLICCA QUI.