1958 - 1965

Dalla fine di Gennaio all'inizio di marzo del 1958 Elvis lavora per il suo quarto film, "King Creole".
Il 24 Marzo 1958 Elvis viene introdotto nel "Memphis Draft Board" e gli viene assegnato il numero 53310761.
Il giorno seguente gli viene fatto il famoso taglio di capelli nel Fort Chaffee, Arkansas e il 28 Marzo Elvis arriva a Fort Hood, nel Texas, dove resterà per sei mesi. I suoi genitori lo raggiungeranno presto e resteranno in una casa vicino alla base militare.
Dopo l'addestramento di base, a Giugno Elvis registra una session: l'ultima fino al 1960. Verso la fine del mese, i genitori lo raggiungono, prendendo alloggio vicino alla base militare.
All’inizio di Luglio 1958 il film "King Creole" parte a livello nazionale e le rassegne sono le migliori che abbia mai avuto per la sua interpretazione. Tra gli attori vi sono Carolyn Jones e Walter Matthau. Il film è ambientato a New Orleans ed è basato sul romanzo di Harold Robbins “A Stone For Danny Fisher” e sarà ricordato per essere il miglior film di Elvis, in cui ha dato il meglio in recitazione e prova delle sue potenzialità come attore.
Nell'agosto del 1958 Gladys Presley, la madre di Elvis, si ammala e ritorna a Memphis per essere ricoverata in ospedale a causa di un'epatite acuta. Elvis parte subito per Memphis e arriva nel pomeriggio del 12 agosto. Va a fare visita alla madre quella sera, il giorno dopo e la sera seguente, ma dopo qualche ora dal ritorno di Elvis a Graceland per riposare, Gladys muore all’età di 46 anni. Era il 14 agosto 1958.
Elvis è emotivamente distrutto! La perdita della madre, a cui era molto legato e che per lui è sempre stata come una guida, è un evento che traccia un segno indelebile nella sua vita.
Il 15 Agosto vengono celebrati i funerali e viene sepolta al Forest Hill Cemetery.
Il 24 agosto, una decina di giorni dopo il funerale, Elvis fa ritorno a Fort Hood.
Il 19 settembre Elvis sale su un treno militare, che lo porterà a New York, per poi da lì imbarcarsi per la Germania, dove arriverà il 1° Ottobre e dove resterà, a Friedberg, per 18 mesi, mantenendo una residenza fuori dalla base militare a Bad Nauheim, in cui vivono suo padre, sua nonna e alcuni amici di Memphis. I fans che trova in Europa sono entusiasti di lui come quelli in America.
L'8 gennaio 1959, in occasione del suo 24° compleanno, Elvis viene intervistato telefonicamente da Dick Clark per il suo show sulla ABC, che festeggia il compleanno del cantante.
Nel frattempo il Colonnello Parker continua a tenere viva la carriera di Elvis con promozioni e lancio di nuovi dischi in cui sono raccolti i suoi successi.
Nel periodo tra il 13 e il 27 Giugno 1959 Elvis visita Parigi e Monaco.
Nell’Agosto del 1959 il Capitano Joseph Beaulieu viene trasferito dal Texas alla base militare di Weisbaden, vicino a Friedberg.
Porta con sè la moglie e i figli, tra cui la figlia adottiva quattordicenne Priscilla Ann. (Il padre di Priscilla, primo marito della madre, era un pilota e morì in un incidente aereo quando lei era molto piccola).
A metà Settembre, tramite un amico, Priscilla viene invitata ad una festa a casa di Elvis. In quell'occasione i due ragazzi si conoscono.

Nel periodo dal 12 al 17 Gennaio 1960, Elvis si reca nuovamente a Parigi insieme al suo istruttore di karate, l’arte marziale che pratica ormai quotidianamente e che praticherà per tutta la sua vita.
Dopo essere stato promosso Sergente alla fine di gennaio del 1960, il 02 Marzo Elvis lascia la Germania e arriva nel New Jersey il giorno dopo, rilasciando una conferenza stampa.
Il suo congedo diventa ufficiale il 05 Marzo 1960.
Prende un treno per Memphis: al suo arrivo trova una folla di fans ad attenderlo.
Nel pomeriggio, tiene una conferenza stampa a Graceland, nell'ufficio del padre.
Il soldato Elvis Presley ha servito il suo paese come ogni altro militare, senza alcun privilegio dato dalla sua celebrità. Questi due anni lontano dalla sua carriera gli sono serviti per maturare, ma anche per dargli preoccupazione riguardo al suo lavoro: una così lunga assenza potrebbe aver danneggiato il suo futuro. Inoltre, sebbene sia felice di essere tornato a casa, avverte moltissimo la mancanza della madre. L'insieme di tutte queste circostanze gli procura quasi un senso di disagio.
Alla fine di marzo 1960 Elvis torna il sala di registrazione per la prima volta dopo il servizio militare. Alcune delle registrazioni di quell'occasione sono contenute nell'album "Elvis is back!", che raggiunge la seconda posizione nella Billboard pop chart.
La canzone “Stuck On You” entra in classifica al 84° posto, ma nell’arco di 3 settimane raggiunge la vetta.
Ma il grande evento del mese è la partecipazione al varietà di Frank Sinatra, in uno speciale in suo onore, "Welcome Home Elvis", per il quale è pagato 125.000$, un record per quel tempo.
Alla fine di Aprile inizia a girare "GI Blues" per la Paramount.
A Maggio viene trasmesso dal canale ABC lo special insieme a Frank Sinatra.
Nel luglio 1960 Vernon Presley, padre di Elvis, sposa Davada - Dee - Stanley, madre di tre figli, conosciuta in Germania, dove stava con il marito. Inizialmente i due vissero a Graceland, ma molto presto si trasferirono in una casa vicina.
Tra Agosto e Settembre 1960 Elvis lavora per il suo sesto film, "Flaming Star".
Nell'Ottobre dello stesso anno l'album "GI Blues" entra nella classifica degli album, raggiungendo presto la vetta e resterà in classifica per 111 settimane, divenendo l’album di maggior successo della carriera di Elvis Presley nelle classifiche Billboard.
(L’album “G.I. Blues” fu l’album di maggiore successo nelle classifiche musicali, mentre l’album “Blue Hawaii” fu quello che ha venduto il maggior numero di copie, arrivando a 2 milioni di copie vendute nei primi 12 mesi).
A Novembre 1960 Elvis inizia a girare il suo settimo film, "Wild in the Country", che lo terrà impegnato fino a Gennaio 1961.
Alla fine di Novembre il film “G. I. Blues” viene proiettato sul territorio nazionale.
Pochi giorni prima di Natale, il film “Flaming Star” arriva nelle sale cinematografiche, ma non raggiunge lo stesso successo di “G. I. Blues”.
Il 25 Febbraio 1961 Elvis è a Memphis per un pranzo in suo onore e i numerosi premi che ultimamente ha ricevuto sono esposti alla stampa, alla quale concede un'intervista; segue un'esibizione al pomeriggio e alla sera all’Ellis Auditorium: gli spettacoli sono a scopo benefico per aiutare 38 associazioni di Memphis.
L’"Elvis Presley Day" è proclamato dal Governatore del Tennessee Buford Ellington: ogni anno Elvis dona soldi ad una lista di associazioni di carità, di solito intorno al periodo natalizio. Dopo pochi anni, per dimostrare il loro ringraziamento, la città gli dona una piastra massiccia con la lista delle 50 associazioni da lui aiutate..
Nel marzo del 1961 Elvis è alle Hawaii per una conferenza stampa e per un concerto al Bloch Arena di Pearl Harbor a scopo benefico per la costruzione del USS Arizona Memorial. Lo show raccoglie un totale di oltre 60.000$.
Questo è l’ultimo concerto fino allo special del 1968.
Da quel momento fino alla metà di Aprile, Elvis resta alle Hawaii per girare il suo ottavo film, "Blue Hawaii". Da quel momento in poi Elvis avrà una vera passione per quel luogo.
Alla fine di Giugno il film "Wild in the Country", come "Flaming Star" pochi mesi prima, esce nella sale cinematografiche, ma, come il precedente, non riscuote grandi successi al botteghino.
Sempre a Giugno viene distribuito l’album “Something For Everybody”, che entra in classifica poco dopo, rimanendoci per 25 settimane, di cui 3 alla prima posizione.
Nel luglio 1961 Elvis è già sulla scena del suo nono film, "Follow that dream".
Durante il mese di Settembre Elvis si concede una vacanza a Las Vegas.
La colonna sonora del film "Blue Hawaii" entra nella Billboard chart nell'Ottobre del 1961 e ci resta per un anno e mezzo, mantenendo la vetta per 20 settimane.
L'album include tra le altre una canzone destinata a diventare un classico del repertorio di Elvis: "Can't help falling in love".
Intanto Elvis inizia a girare il suo decimo film: "Kid Galahad", terminando le riprese pochi giorni prima di Natale.
Alla fine di Novembre 1961 il film “Blue Hawaii” viene proiettato a livello nazionale, divenendo il film che ha incassato di più nella sua carriera.
All’inizio del 1962 viene firmato il nuovo contratto con la RCA, che avrà valenza fino al 1966.
Dalla fine di Marzo alla metà di Giugno gira l'undicesimo film: "Girls! Girls! Girls!", che contiene una delle sue canzoni più conosciute: "Return to sender".
Subito dopo la fine delle riprese del film, dietro insistenza di Elvis, Priscilla si reca fargli visita dalla Germania. E’ la prima volta che si vedono da quando Elvis è partito per tornare in America due anni prima. Trascorrono due settimane insieme a Las Vegas.
Ad Agosto del 1962 lavora per il suo dodicesimo film: "It Happened at the World's Fair", girato sia a Hollywood che alla fiera mondiale di Seattle; in questo stesso periodo il film “Kid Galahad” arriva nei cinema.
Nel 1962 Elvis Presley ha all’attivo in classifica i film “Blue Hawaii”, “Girls! Girls! Girls!” e “Kid Galahad”.
Intanto nel Dicembre dello stesso anno, Priscilla Beaulieu parte dalla Germania nuovamente per incontrare Elvis e trascorrere con lui le vacanze di Natale a Graceland.
Tornerà poi dalla sua famiglia, per poi tornare definitivamente a Memphis all'inizio di Marzo del 1963, dove completerà gli studi e compirà i 18 anni il 24 maggio 1963.
All'inizio del 1963 Elvis lavora per il suo tredicesimo film "Fun in Acapulco". Ormai i suoi film hanno sempre la stessa formula: belle ragazze, storie banali, bei paesaggi, ma poca sostanza. A volte le sceneggiature erano talmente simili che con l'andare del tempo si faceva fatica a distinguerle l'una dall'altra!
A Luglio dello stesso anno parte la lavorazione del quattordicesimo film, "Viva Las Vegas", in cui Elvis lavora con Ann Margret, e ad Ottobre gira il quindicesimo: "Kissin' Cousins", terminando le riprese alla metà di Novembre.
Alla fine di Novembre il film “Fun In Acapulco” arriva nei cinema e velocemente raggiunge la quinta posizione al botteghino, facendo seguire la stessa sorte alla colonna sonora, che entra nella Top Five della classifica pop.
A Gennaio del 1964 Elvis acquista il Potomac, lo yacht presidenziale di Franklin Roosvelt per $55.000. La sua intenzione è donarlo alla "March Of Dimes", ma i costi di mantenimento sono troppo elevati, e il dono viene rifiutato. Elvis tenta di donarlo al 7th Coast Guard District Auxiliary di Miami, ma anche questo tentativo va male.
A Febbraio regala lo yacht al St. Jude Children’s Research Hospital di Memphis affinchè possano usarlo per raccogliere fondi. La cerimonia ha luogo in California alla presenza di Danny Thomas, attore e fondatore dell'ospedale.
Nel frattempo i Beatles facevano la loro apparizione all' "Ed Sullivan Show": la musica americana stava drammaticamente cambiando direzione, non guardando più ad Elvis, ma all'invasione "britannica" nello stesso modo in cui fece con Elvis negli anni 50. Elvis iniziava ad essere annoiato e frustrato da tutti quei film insignificanti e la sua frustrazione con il tempo sarebbe aumentata sempre di più.
Alla fine di Febbraio fino a metà Maggio Elvis è occupato a girare il suo sedicesimo film, "Roustabout", nel quale recita con Barbara Stanwyck e a metà dello stesso anno un altro film ancora, "Girl Happy"; e alla fine dell'anno è il turno del film, "Tickle me".
A Dicembre il Colonnello Parker si spende per negoziare i futuri contratti cinematografici di Elvis sia con la MGM che con la Allied Artists: alla fine della negoziazione, tra il salario e la percentuale sui profitti, Parker arriva al suo obiettivo: un milione di dollari per film.
A Marzo del 1965 è alle prese con il suo diciannovesimo film, "Harum Scarum" e a Maggio inizia il ventesimo, "Frankie and Johnny".
Nel luglio 1965 Elvis dona 50.000$ al "Motion Picture Relief Fund", la più generosa donazione ricevuta dall'associazione fino a quel giorno. A ricevere la donazione ci sono Frank Sinatra e Barbara Stanwyck.
Il film “Tickle Me” viene proiettato nelle sale cinematografiche e, sebbene non riesca ad entrare in classifica, riesce a far rientrare i costi e a salvare la Allied Artists dalla rovina finanziaria.
Il mese seguente inizia alle Hawaii le riprese del ventunesimo film: "Paradise Hawaiian Style". Durante una pausa delle riprese del film, Elvis si reca a visitare lo USS Arizona Memorial.
Sempre nell'agosto 1965 avviene il leggendario incontro tra i Beatles incontrano Elvis per qualche ora nella sua casa in California.
Il 21 Ottobre 1965 Bill Black, il musicista che aveva iniziato con Elvis agli studi “Sun” muore per un cancro al cervello. Elvis non partecipa ai funerali per non creare disturbo alla cerimonia.

A Novembre "Harum Scarum" esce nelle sale cinematografiche nazionali.