INTERVISTE: LA FAMIGLIA


VISITA ANCHE 
LE INTERVISTE AD ELVIS PRESLEY 






INTERVISTA A BILLY SMITH
Post originale: 04/08/2006 - Forum "Grazielvis.it"
http://forum.grazielvis.it/showthread.php?t=1685

A differenza del post originale, questa intervista è in VERSIONE INTEGRALE; la versione precedente, inoltre, è stata rivista e corretta.

Billy Smith è primo cugino di Elvis, il figlio del fratello più vecchio di Gladys Presley.
Billy è 8 anni più giovane di Elvis ed è cresciuto insieme a lui a Tupelo. La famiglia di Billy andò insieme ai Presley quando questi si spostarono a Memphis.
Quando Elvis comprò Graceland, anche la famiglia di Billy si trasferì lì e suo padre Travis lavorò per Elvis come guardiano. Quando Billy fu abbastanza grande, iniziò a lavorare con la squadra della Memphis Mafia.
Qual è il primissimo ricordo di Elvis? Ricordi Elvis che cantava a te o alla famiglia prima di diventare famoso?
Ricordo che cantava molto per la famiglia e per altre persone. 
Continua a leggere...
_____________________________________________________________________________

Dalla rivista "Good Housekeeping"
Prima di tutto, voglio dire che raccontare questa storia sarà difficile, ora che Elvis se n'è andato. Quelli di voi che hanno perso le persone amate, che hanno sofferto quello che sto soffrendo io adesso, capiranno cosa intendo dire.
La morte di Elvis è stata così improvvisa, che ci vorranno anni prima che sia in grado di accettare che è realmente accaduto.
La morte di Elvis è stata così improvvisa, che ci vorranno anni prima che sia in grado di accettare che è realmente accaduto.
_________________________________________________________________________________

Lisa Marie Presley ha dato prova del fatto che il talento musicale nella sua famiglia non è finito con suo padre, pubblicato 3 album corposi, l'ultimo dei quali nel 2012 "Storm and Grace" è stato prodotto da T Bone Burnett.
Ha ereditato molte qualità del suo genitore, sia letteralmente che musicalmente.
"Variety" l'ha incontrata alla vigilia della Elvis Week a Memphis, scoprendo come mantiene personale la sua esperienza a Graceland pur rimanendo in mezzo a migliaia di persone che invadono la casa della sua infanzia.
_____________________________________________________________________________

Dall'apertura della residenza di Elvis Presley al pubblico nel 1982, Priscilla Presley ha lottato per mantenere la grazia di Graceland.
Più recentemente, ha visto diventare realtà un sogno collegato a Graceland, con l'apertura di un hotel di 450 stanze e un complesso tipo museo.
Mentre si preparava per volare a Memphis per l'annuale riunione della Elvis Week, che ha luogo, come sempre, durante il giorno dell'anniversario della sua morte, (Priscilla) Presley ha parlato con Variety.com del significato che ha per lei la rivitalizzazione di questo spazio per i fans.
______________________________________________________________________________

INTERVISTA A RILEY KEOUGH - FEBBRAIO 2017
"Se nonno Elvis mi vedesse..."
"So bene che il nome mi ha aiutato a infilare un piede in un business che raramente accoglie a braccia aperte", spiega. "Ma so anche che se non lavori duro, e non ti impegni sul serio, in un attimo scompari".

Continua a leggere...
_____________________________________________________________________________


INTERVISTA A RILEY KEOUGH - LUGLIO 2016
La giovane donna biondissima, alta e sexy, che mi viene incontro in un ristorante francese si chiama Riley Keough. Americana, 27 anni, è una delle promesse di Hollywood, con tre film in programma nei prossimi mesi: in uno di questi, 
Logan Lucky, avrà come partner Daniel Craig. Tutti la guardano mentre si accomoda davanti a me perché è molto bella, ma pochi sanno che ha una storia familiare fuori dal comune: suo nonno era la leggenda del rock Elvis Presley…
_____________________________________________________________________________

Se da bambina le tue passeggiate erano in posti dai nomi fiabeschi tipo Graceland o Neverland, se il tuo patrigno è stato per quattro anni Michael Jackson e per altri due Nicolas Cage, se tuo nonno si chiama Elvis Presley, è probabile che il tuo concetto di normalità sia un po’ diverso dalla media. Riley Keough è una delle ragazze a più alto concentrato di celeb in famiglia che i social ricordino, eppure insiste a dire che la sua infanzia è stata (quasi) uguale a quella di ogni altro bambino: più che buona fede sembra difesa a pugni stretti di una privacy violata molto spesso.