Visualizzazione post con etichetta Glen Campbell. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Glen Campbell. Mostra tutti i post

venerdì 12 ottobre 2018

CD + LP - GLEN CAMPBELL: SINGS FOR THE KING

Dal 1964 al 1968, tra le sessions di registrazione con i "Wrecking Crew" e i suoi album da solista, Glen Campbell ha inciso anche delle canzoni per Elvis Presley.
Dovevano essere demos da far ascoltare solo ad Elvis, ma ora, a 50 anni di distanza, 18 di queste registrazioni inedite verranno pubblicate su CD, LP e download digitale per la prima volta.
Il titolo delle release è "Glen Campbell: Sings For The King" e verranno pubblicate a partire dal 16 Novembre 2018 via Capitol/UMe.
Le canzoni sono state scritte dal team di Ben Weisman - di cui potete leggere un'intervista qui - e Sid Wayne.
I due autori si rivolsero a Campbell perchè aveva la capacità di cantare nella stessa tonalità di Elvis, e quindi, i demo risultavano migliori per essere sottoposti al giudizio di Elvis.
Le canzoni sono state scoperte da Stephen Auerbach, produttore esecutivo, che le ha trovate su un nastro a lungo dimenticato in un magazzino di proprietà di suo zio acquisito: ossia proprio Ben Weisman!
Delle 29 tracce che sono state salvate, ce ne sono 12 che sono state effettivamente incise da Elvis Presley, come "Stay Away Joe", "Clambake", "Spinout" e "Easy Come, Easy Go".
La varietà del materiale è fantastica, perchè spazia da canzoni dal sapore country, come "Any Old Time", al rock di "I'll Be Back" e alle ballate come "I'll Never Know".
Nella canzone "I Got Love", Glen Campbell inizia a cantare nella sua tonalità ma, man mano che prosegue nell'incisione, lo si sente spostarsi sempre più nella tonalità di Elvis.
L'album inizia con la canzone gospel "We Call On Him", in cui si sentono le due voci - di Elvis Presley e Glen Campbell - fondersi in un duetto, dando realmente il senso di come le esibizioni di Glen siano state fatte con la mente focalizzata su Elvis, e come poi quest'ultimo le abbia fatte sue.
Come ha scritto il giornalista ed autore Alan Light nelle note: "Con il loro stile musicale proveniente dalle radici del Sud, non sorprende che Glen Campbell ed Elvis Presley abbiano dato vita ad un'ammirazione reciproca. 'Io ed Elvis siamo cresciuti nello stesso umile modo' ha detto una volta Campbell. L'amicizia tra il Rhinestone Cowboy ed il Re del Rock'n'Roll ha attraversato tre decenni e spesso le loro orbite si sono incrociate professionalmente".
Glen Campbell ed Elvis Presley si sono incontrati per la prima volta nel 1956, mentre Elvis si esibiva ad Alburquerque, dove Glen si era da poco trasferito per unirsi alla band di suo zio, "Dick Bills and the Sandia Mountain Boys".
"Era elettrizzante" ha detto Campbell, parlando di Elvis.
Nel 1960, Glen andò a Los Angeles per trovare lavoro come musicista e frequentava spesso un club chiamato "Crossbow", dove Elvis ed i suoi amici andavano ogni tanto a guardare da una piccola stanza privata al piano superiore.
Come membro del fantastico gruppo di musicisti di Los Angeles conosciuto come "The Wrecking Crew", Glen appare in dozzine di successi immortali, come "You've Lost That Lovin' Feeling" e "Strangers In The Night".
Nel 1963 la sua chitarra è presente in quasi 600 sessions, inclusa una con Elvis Presley per "Viva Las Vegas".
Nel 1967 la carriera di Glen Campbell stava raggiungendo l'apice con la pubblicazione dei suoi albums "Gentle On My Mind" e "By The Time I Get To Phoenix": entrambi raggiunsero la vetta delle classifiche e fecero la storia dei Grammy, prendendo premi per "Canzone" ed "Esibizione" nelle categorie POP e Country & Western.
L'anno seguente "By The Time I Get To Phoenix" venne premiato come Album dell'Anno: è stato il primo album country ad aggiudicarsi il premio.
In mezzo a tutto questo, Glen Campbell continuava ad incidere demo per Weisman e Wayne quando aveva tempo...
Il rapporto tra Elvis e Glen poteva diventare ancora più grande: nel 1969, quando Elvis ha formato la TCB Band, i due chitarristi tra cui decidere erano Glen Campbell e James Burton.
Ma poichè Glen stava cavalcando le scene da solista a seguito del successo dei suddetti albums, e James Burton era disponibile perchè il suo precedente "capo", Ricky Nelson aveva sciolto recentemente la sua band, la scelta ricadde su quest'ultimo.

Ascolta qui la versione di "Easy Come Easy Go" cantata da Glen Campbell:
https://ume.lnk.to/GCSingsForTheKingPR

La tracklist dell'album "Glen Campbell: Sings For The King":
01. We Call On Him (A Duet With Elvis Presley) * 
02. Easy Come, Easy Go *
03. Any Old Time
04. Anyone Can Play
05. I Got Love
06. I'll Never Know *
07. All I Needed Was The Rain *
08. How Can You Lose What You Never Had *
09. Spinout *
10. Magic Fire
11. I'll Be Back *
12. Love On The Rocks
13. Stay Away, Joe *
14. Cross My Heart And Hope To Die *
15. Clambake *
16. There Is So Much World To See *
17. Do The Clam *
18. Restless 

* Recorded by Elvis Presley