martedì 31 ottobre 2017

FORBES - ELVIS PRESLEY AL 4° POSTO

Michael Jackson per il quinto anno consecutivo, è in cima alla classifica "Forbes" delle star decedute che hanno guadagnato di più, incassando 75 milioni di dollari. Il suo impero si sta rafforzando, grazie anche allo special di Halloween e al fatto che il suo album "Scream" si è unito ad una lista di iniziative, tra cui lo spettacolo del Cirque Du Soleil a Las Vegas.
Arnold Palmer, leggenda del golf, si è piazzato al secondo posto, con 40 milioni di dollari di entrate. Appena un anno dopo la sua morte, più di 400 negozi vendono ancora abbigliamento a marchio Palmer in Asia, e la Arizona Beverages produce 400 milioni di lattine della line Arnold Palmer ogni anno. 
Il creatore dei Peanuts, Charles Shulz, è terzo in classifica , con un guadagno di 38 milioni di dollari.
Al quarto posto è arrivato il nostro Elvis Presley, con 35 milioni di dollari di guadagno, aumentando i 27 milioni dell'anno scorso grazie al nuovo complesso "Elvis Presley's Memphis" e all'apertura del nuovo hotel "The Guesthouse At Graceland".

CD - ELVIS: THE CHRISTMAS COLLECTION

Verrà pubblicato dalla IMI Ltd a partire, dal 24 Novembre 2017, il cd "Elvis - The Christmas Collection". Contiene 23 canzoni.
Il prodotto viene così descritto: questo CD contiene una selezione di 23 registrazioni originali eseguite da Elvis Presley e le più famose canzoni di Natale di tutti i tempi, tra cui "White Christmas", "I'll Be Home For Christmas", "Silent Night" e molte altre.
In aggiunta, il cd propone come bonus tracks alcune tra le migliori canzoni gospel incise dal Re del rock'n'roll, Elvis, incluse "His Hand In Mine", "I'm Gonna Walk Dem Golden Stairs" e altre.
Questo album in versione "Deluxe", con le sue registrazioni originali, evoca il ricordo di Elvis Presley e l'impatto che ebbe sulla vita di milioni di persone e, ancora più importante, sul  mondo della musica.

Le canzoni del CD sono:
Santa Claus Is Back In Town
White Christmas
Here Comes Santa Claus
I'll Be Home For Christmas
Blue Christmas
Santa Bring My Baby (Back To Me)
Oh Little Town Of Bethlehem
Silent Night
Peace In The Valley
I Believe
Take My Hand Precious Lord
It Is No Secret (What God Can Do)

BONUS TRACK:
His Hand In Mine
I'm Gonna Walk Dem Golden Stairs
In My Father's House (Are Many Mansions)
Milky White Way
Known Only To Him
I Believe In The Man In The Sky
Joshua Fit The Battle
He Knows Just What I Need
Swing Down Sweet Chariot
Mansion Over The Hilltop
If We Never Meet Again

lunedì 30 ottobre 2017

LETTERA DI KATHY WESTMORELAND - SETTEMBRE 1977

Questa lettera è stata scritta da Kathy Westmoreland nel Settembre 1977. E' dedicata ai fans di Elvis Presley e ad Elvis stesso.
E' stata tradotta e postata sul nostro sito - nella sezione DOCUMENTI. 😊😊😊

Alle più amorevoli e leali persone del mondo, i fans di Elvis.
Lui ha tratto questo amore da voi. Era il più adorabile di tutte le star. Voi, che sentite un grande senso di perdita e di vuoto nei vostri cuori. Ricordate i doni che vi ha fatto. Mi ha detto poco tempo prima di morire "Sono qui per rendere felici le persone. Questa è la missione della mia vita. Sono stato scelto da DIo per fare questo. I momenti più felici sono stati quelli trascorsi sul palco. Non smetterò fino al giorno in cui morirò". Ha mantenuto la parola.
E' stato il primo ad ammettere di essere stato un essere umano con debolezze umane e colpe. Ma sapeva anche di avere dei "doni" speciali.
Misurare un uomo dalle sue più piccole azioni o dalle sue debolezze è come misurare la forza dell'oceano da un'onda o dalla sua schiuma. I suoi punti di forza e la sua bontà superano di gran lunga ogni fragilità umana o debolezza che possa aver mostrato.
Clicca qui per continuare a leggere...

venerdì 27 ottobre 2017

THE WONDER OF YOU - ELVIS LIVE IN CONCERT A MILANO

Questa è la locandina dello spettacolo "The Wonder Of You" che si terrà a Milano il 14 Giugno 2018.
Vi ricordiamo che i biglietti sono in vendita cliccando qui!


SHOW - THE GOSPEL SIDE OF ELVIS

Il pluripremiato "Blackwood Quartet" è in tour in America con il suo spettacolo "The Gospel Side Of Elvis", affiancati dall'impersonator Roger Anderson.
Mark Blackwood è il terzo in generazione di cantanti gospel della sua famiglia e, già molto prima che Elvis Presley diventasse famoso, esisteva già un legame tra la sua famiglia e quella del re del rock'n'roll.
Il papà di Mark, Cecil, è cresciuto andando in chiesa con Elvis e partecipando alla stessa scuola domenicale.
"L'abbiamo conosciuto nel vicinato" ha detto Mark.
Durante lo spettacolo, lui racconta una storia inerente il giorno in cui i suoi genitori lo portarono a casa dall'ospedale pochi giorni dopo la sua nascita, nel 1954, poche settimane prima che Elvis incidesse "That's All Right Mama" e "Blue Moon Of Kentucky" alla Sun Records.
"Viveva a due case da noi. Mia madre mi portò dentro all'appartamento in cui vivevamo. Elvis corse attraverso il prato urlando a mio padre 'Cecil, Cecil, fammi vedere il tuo bambino!'. Mia madre si voltò verso mio padre e gli disse 'Tieni lontano quel ragazzo pericoloso dal mio bambino'. Elvis ci rimase male, ma la perdonò perchè si vedevano in chiesa.
Loro non immaginavano che un giorno avrebbe venduto milioni di dischi e sarebbe diventato l'icona che è".
Sebbene Elvis Presley sia diventato un'icona della nostra cultura, gli altri cantanti del vicinato - i Blackwood - hanno ottenuto anch'essi ottimi risultati. Il quartetto ha ottenuto 9 Grammy Awards, 27 Dove Awards e ha venduto più di 60 milioni di dischi.
Il gruppo ha iniziato nel 1934 con il nonno di Mark, Roy Blackwood, insieme a suo figlio R.W. e i suoi fratelli Doyle e James Blackwood.
Nel 1954, subito dopo la nascita di Mark, suo zio R.W. morì in un incidente aereo. Elvis prese in considerazione l'idea di entrare nel gruppo nel pieno della tragedia, ma la sua carriera in un'altro tipo di musica, stava già per iniziare.
Cecil, il padre di Mark, si unì allora al gruppo.
Il quartetto di Cecil Blackwood cantò al funerale della mamma di Elvis e poi, nel 1977, quando il fratello di Cecil, James, era a capo del quartetto, cantarono al funerale di Elvis.
"Tutti conoscono il lato rock'n'roll di Elvis, ma lui era in realtà un cantante gospel" ha detto Blackwood. "Mia nonna rimase scioccata dalla sua musica. Un sacco di persone pensano che Elvis sia nato per cantare il rock'n'roll, ma noi pensiamo che sia nato per cantare il gospel. Era una parte importante della sua vita ed, infatti, vinse 3 Grammy Awards nella sua carriera per i suoi album gospel.
Il successo non cambiò mai il suo atteggiamento verso di noi. Era sempre Elvis e ci apprezzava. Ci manca molto. Lo spettacolo è pieno di racconti toccanti e musica gospel. Tutti amano la musica gospel. Noi non vogliamo che le persone scordino che lui amava la musica gospel".

RAQUEL WELCH PARLA DI ELVIS PRESLEY


Durante un'intervista, in cui parla del suo ruolo nella sitcom "Date My Dad" (nella quale è affiancata da Robert Wagner, che all'età di 87 anni ha deciso di mettersi nuovamente in
gioco), Raquel Welch parla anche di Elvis Presley, col quale ha lavorato nel 1964.
"Lo vidi per la prima volta quando avevo 14 anni, in un concerto a San Diego, insieme ad un gruppo di ragazzine urlanti" spiega la Welch. "Era irresistibile. Ero solo una ragazzina. Ma quando finalmente lo incontrai sul set, non sembrava lo stesso. Sembrava come se lo avessero ripulito. Era come pane bianco o qualcosa del genere. Non era quella forza che ho visto esibirsi sul palco. Il modo in cui pettinava i suoi capelli, il tipo di vestiti che indossava, il modo in cui si muoveva. Era tutto molto raffinato adesso... Cosa era successo al ragazzo ribelle e sexy? Ero così innamorata di lui quando ero una ragazzina!"
Raquel Welch, anni dopo, vide Elvis a Las Vegas, e lo trovò ancora diverso dall'immagine del 1964. Era avvenuta un'altra trasformazione.
"Ora indossava un sacco di jumpsuits lavorate" ricorda Raquel Welch. "Non era l'Elvis per il quale impazzivo. Era ancora Elvis, ma era tutto molto diverso. Sembrava quasi che non fosse al 100%. Sembrava quasi stesse facendo tutto per i suoi fans; gli piaceva l'adulazione, ovviamente. Ma non mi sembrava ci fosse il coinvolgimento dei primi anni della sua carriera. La passione non c'era più! Si è esibito tantissimo!"
Elvis Presley è morto nel 1977 a 42 anni e Raquel Welch si chiede se i suoi concerti senza tregua non abbiano contribuito alla sua morte prematura.
"L'hanno messo in una routine per tutto il tempo, a ripetere continuamente le stesse cose. Non c'era più divertimento. E' stato molto, molto triste quello che gli è successo... Penso fosse un buon ragazzo del Sud".

Nella foto qui sopra, Raquel Welch è la penultima ragazza, da sinistra verso destra.

Source: http://www.foxnews.com/entertainment

JERRY SCHILLING: ELVIS VOLEVA ANDARE IN AUSTRALIA

Il sito www.noise11.com un paio di giorni fa ha pubblicato un articolo con queste recenti dichiarazioni di Jerry Schilling.

Elvis Presley voleva fare un tour in Australia, ma il Colonnello Parker non lo permise.
Jerry Schilling ha fatto parte della Memphis Mafia e ha lavorato con Elvis Presley e il Colonnello Parker. "Ero presente a quel meeting la sera tardi all'Hilton di Las Vegas. Elvis voleva andare in tour oltreoceano. Voleva andare in Australia. Voleva andare in Giappone. Il Colonnello disse: Se vai, io non verrò con te. Elvis disse: Va bene, sei licenziato" ha raccontanto Jerry a Noise11.com
Il Colonnello era una persona potente nell'industria musicale a quel tempo e anche Elvis non poteva batterlo. "Quando Elvis ha tentato di organizzare un tour, nessuno si sarebbe avvicinato a lui perchè avevano paura del Colonnello. Loro dovevano trattare con il Colonnello. Loro rispettavano il Colonnello. Non volevano stare dietro di lui. Era una linea che Elvis non poteva oltrepassare nel modo in cui voleva, perchè quelli erano i confini degli affari".
Il motivo per cui il Colonnello non lasciò Elvis andare in tour fuori dagli USA fu perchè Parker era clandestino in America. 
"Non l'abbiamo saputo mentre Elvis era vivo. Si è saputo dopo la morte di Elvis. Uno dei ragazzi della Memphis Mafia chiamò il Colonnello e disse: Colonnello, non ci hai mai detto che vieni dall'Olanda. Il Colonnello rispose: Beh, tu non me l'hai mai chiesto".
Il Colonnello Parker rese Elvis una star, ma dopo un decennio Elvis si stava stufando di lui.
"Penso che, creativamente, Elvis sorpassò il Colonnello e questo causò il maggior conflitto.
Musicalmente e saggiamente, Elvis non voleva fare all'età di 30 o 35 anni quello che faceva a 19 o 20 (come non lo vorrebbe nessun altro). Ho vissuto e lavorato con Elvis, e stavo con il Colonnello un giorno alla settimana. Da giovane, imparai un sacco di cose riguardo il rapporto tra l'artista e il suo manager. Il manager deve capire i bisogni creativi dell'artista. L'artista deve capire di cosa h a bisogno il manager per promuovere il loro lavoro. Hanno bisogno di capire reciprocamente il proprio ruolo affinchè tutto abbia successo".
Jerry Schilling ha aggiunto che, malgrado le sue colpe, il Colonnello era comunque un genio.
"Il Colonnello Parker è la persona più incompresa dell'industria musicale. Lui sapeva superare in astuzia qualsiasi proprietario delle società cinematografiche. Non dite mai che il Colonnello Parker non era una persona brillante. La creatività non era il suo forte, ma era un uomo onesto. Ero terrorizzato all'idea di andare a lavorare per lui, ma alla fine della giornata era stato tremendamente interessante. Divenni molto legato a lui. Sono stato la persona più vicina a lui negli ultimi 20 anni della sua vita.

Jerry Schilling è stato in Australia all'inizio di quest'anno per rispondere a domande su Elvis Presley. 
Priscilla Presley tornerà in Australia a Novembre per "Elvis & Me".

sabato 21 ottobre 2017

CD - THE WONDER OF YOU & CHRISTMAS WITH R.P.O.

Questa è la copertina del doppio cd "Elvis: The Wonder Of You & Christmas With The Royal Philharmonic Orchestra", che verrà pubblicato a partire dal 24 Novembre 2017.

venerdì 20 ottobre 2017

BOX DVD - LE KING ET LE WESTERN

Questo è il box da 3 dvd "Le King Et le Western" che verrà pubblicato in Francia il 01 Dicembre 2017, in cui sono contenuti i film "Charro", "Le Cavalier Du Crepuscule" (Love Me Tender) e "Les Rodeurs de la Plaine" (Flaming Star).

VINILI BY MEMPHIS RECORDING SERVICE

L'etichetta Memphis Recording Service pubblicherà, a partire dal 24 Novembre 2017, due vinili:
"Elvis: Radio Recorders - The Complete '56 Sessions" e "Elvis: Music City - The '56 Nashville Recordings".
Entrambi sono vinili da 180 grammi.

VINILE VERDE - ELVIS EMOTIONS

Arriva dalla Rockwell Records questo vinile verde, dal titolo "Elvis Emotions", pubblicato in numero limitato di 250 copie.

LATO A:
Side One: Young Dreams I Want You, I Need You, I Love You No More (take 9) • Love Me Tender • True Love • Have I Told You Lately That I Love You • Loving You • Doin' The Best I Can (take 13)
LATO B:
Don't • I'm Counting On You • Blue Moon (take 8) • I Forgot To Remember To Forget • Don't Ask Me Why • That's When Your Heartaches Begin • I Need You So • Tonight Is So Right for Love (take 11)

CD FTD DI OTTOBRE PUBBLICATI


I nuovi CD della FTD - "Elvis - The Last Movies" e "Elvis - Lake Tahoe '74" - sono stati pubblicati.
La pubblicazione del doppio vinile "Roustabout", invece, è stata posticipata a Novembre 2017.





N.B.: Con l'occasione, vi segnalo che la costruzione del nuovo sito https://grazielvis.blogspot.it/ continua, sebbene a volte non si veda 😊😊 
Infatti è stata creata la sezione "FOLLOW THAT DREAM COLLECTION" nella categoria "DISCOGRAFIA".
Al momento trovate l'elenco di tutti gli FTD - cd, vinili e libri - con titolo, categoria e anno di pubblicazione di ognuno. Provvederemo un po' alla volta ad inserire tutti i dettagli di ogni release (copertina, lista canzoni...)
Per ora abbiamo inserito, in fondo alla lista, le ultime di questo mese.

ELVIS PRESLEY IN OLOGRAMMA: SPETTACOLO RINVIATO

Questa settimana una corte federale americana ha ordinato alla Pulse Evolution di pagare la bellezza di $524,196 a Darren Bagert, un produttore di Broadway, per aver violato l'accordo di sviluppare un nuovo ologramma di Elvis Presley per un musical.
La Pulse Evolution è specializzata nel costruire ologrammi per concerti e film. L'ha già fatto per Tupac Shakur al Coachella Music Festival nel 2012 e con Michael Jackson al Billboard Music Awards nel 2014.
Sempre nel 2014, l'azienda ha acquisito dalla Elvis Presley Enterprises i diritti per creare una versione virtuale di Elvis Presley. La speranza era quella che riuscire a metterlo nuovamente sul palco con un concerto di 90 minuti; in questo ha coinvolto Darren Bagert, produttore di "Un Americano a Parigi", per sorvegliare il progetto che costerebbe dai 15 ai 25 milioni di dollari.
E' da notare che, sebbene Priscilla abbia recentemente dichiarato che la EPE non sarebbe interessata ad uno show con un ologramma, Simon Fuller sta ancora lavorando allo spettacolo e ha ottenuto i diritti dalla EPE.
In base a questo accordo, Bagert doveva creare un team creativo, creare un budget e partecipare agli incontri con potenziali investitori. La Pulse Evolution, da parte sua, doveva dargli anticipi sulle spese di produzione, una fetta dei profitti netti e 200.000 azioni.
Dopo che Bagert ha portato a termine i suoi doveri, la Pulse Evolution ha annunciato una nuova collaborazione con il creatore di "American Idol", Simon Fuller e ha dichiarato che lui si sarebbe dedicato allo sviluppo dello spettacolo con l'ologramma di Elvis Presley.
"Era un momento di cambiamento per noi", ha detto Bagert, enfatizzando il fatto che "due produttori erano attaccati allo stesso progetto".
Il produttore di Broadway ha continuato a lavorare allo spettacolo dietro alle quinte, ma ad Ottobre ne ha avuto abbastanza e ha deciso di portare in arbitrato la Pulse Evolution. Ha dichiarato che la Pulse Evolution non gli ha mai pagato gli anticipi per le tasse di produzione e le azioni che ha avuto non erano quelle concordate: infatti non sono rivendibili al mercato.
La Pulse ha scelto di non discutere la questione in arbitrato e Bagert è stato liquidato con 500.000 dollari, scoprendo che la ditta non ha rispettato gli accordi. Bagert ha, quindi, portato tutto davanti alla corte federale e la Pulse Evolution, ancora una volta, ha deciso di non difendersi. La corte ha così sentenziato per il pagamento di cui sopra.

martedì 17 ottobre 2017

CD - ELVIS: SUPPOSE - THE HOME RECORDINGS VOL. 2

Questo cd dal ditolo "Elvis: Suppose - The Home Recordings Vol. 2" fa il paio con quello pubblicato nel lontano 1999.
Contiene 22 canzoni, tutte home recordings; la maggior parte provengono dal periodo in Germania ed a Los Angeles, alcune da Memphis e da altri luoghi.
Di queste 22, 12 sono ufficialmente mai pubblicate prima e 2 molto difficili da trovare.
Ad esempio: la versione stereo di "500 Miles"; oppure la versione di "Suppose" si trova solamente nel box "Celluloid Rock" del 1998.

01 Let Me Be The One 
02 See See Rider 
03 That’s All Right 
04 I’m So Lonesome I Could Cry 
05 Spanish Eyes 
06 Teardrops 
07 500 Miles 
08 If I Loved You 
09 Suppose 
10 She Wears My Ring 
11 You’ll Never Walk Alone 
12 The Lords Prayer 
13 I Wonder, I Wonder, I Wonder 
14 Sweet Leilani 
15 Blowin’ In The Wind 
16 Apron Strings 
17 The Fool 
18 I Asked The Lord (unedited) 
19 At The Hop / Que Sera Sera / Hound Dog 
20 Send Me Some Lovin’ 
21 Just A Closer Walk With Thee 
22 Little Darlin’

CD - ELVIS: ANTHOLOGY PART 2

Ancora l'etichetta Elvis One presenta il cd "Elvis: Anthology Part 2", nel quale si trovano 39 tracce, delle quali 18 mai pubblicate precedentemente e 25 mai pubblicate da case discografiche e altre mai pubblicate su CD.
Inoltre sono state inserite interviste, spot radiofonici di film come "Harum Scarum" e "Paradise Hawaiian Style", alternate takes, registrazioni live, stralci di prove e altro...

The 50's: 
01. Tomorrow Night (Sun master as original released in 1985)  
02. Radio spot Announcement (02-23-55) ** 
03. Maybellene (live recording, 08-20-55)
04. Rip It Up (alternate take 17) 
05. Loving You - Road Medley (composite) * 
06. Don’t Leave Me Now (master with count-in) ** 
07. Interview at Union Station, Portland (09-02-57) * 
08. My Wish Came True (master with count-in)  
09. Friedberg, Germany Interview Excerpt (10-01-58)*

The 60's: 
10. Stuck On You (mono single master) 
11. Train Journey Interview (04-19-60) * 
12. Frankfort Special (movie version) 
13. Britches (binaural composite master)* 
14. Can’t Help Falling In Love (mono single master) 
15. Little Sister (take 10 & 11) * 
16. Good Luck Charm (mono single master)
17. Just Tell Her Jim Said Hello (mono single master)
18. Today, Tomorrow And Forever (movie vocal overdub)** 
19. Night Rider (mono single master)
20. Do The Clam (original length master)* 
21. Girl Happy (composite master)* 
22. Harum Scarum - Radio Spot 1 * 
23. Wisdom Of The Ages (take 4) ** 
24. Harum Scarum - Radio Spot 2 * 
25. Paradise, Hawaiian Style - Radio Spot 1 
26. A Dog’s Life (take 1) ** 
27. Paradise, Hawaiian Style - Radio Spot 2 * 
28. I Believe In The Man In The Sky (mono single master) 
29. Down In The Alley (screaming girls version) ** 
30. Yoga Is As Yoga Does (take 1) 1:56 **

The 70's: 
31. That’s The Way It Is - Radio Spot 2 * 
32. That’s The Way It Is - Radio Spot 3 * 
33. Fooling Around with Intro of “Memories” * 
34. Rehearsing "I Just Can’t Help Believin" * 
35. El Paso (rehearsal)  
36. Radio report about Elvis’ opening night in Las Vegas - December 1975 * 
37. Until Then (live recording) * 
38. Surrender (remixed version)  

Bonus tracks: 
39. Interview at Shrine Auditorium, Los Angeles, California (06-08-56) *

*Previously unreleased  
**Previously unreleased by Elvis' record company

CD - ELVIS CHRISTMAS

L'etichetta Elvis One pubblicherà anche un cd natalizio, dal titolo "Elvis Christmas", nel quale ha inserito mono masters, versioni alternative, registrazioni informali e altro.

Vediamo nel dettaglio le canzoni:

01. I’ll Be Home For Christmas 
02. Santa Claus Is Back In Town 
03. White Christmas (With studio chat - as first released on the 1985 re-release of “Elvis’ Christmas Album”) 
04. Here Comes Santa Claus (Right Down Santa Claus Lane) 
05. Blue Christmas 
06. Oh Little Town Of Bethlehem (Alternate echo version) 
07. Jingle Bells (Informal session - By the “Million Dollar Quartet” - December 4 1956) 
08. Santa Bring My Baby Back (To Me) 
09. Peace In The Valley (Alternate version - Splice of takes 5,6,8 e 9) 
10. It Is No Secret (Alternate take 12 - Binaural stereo version) 
11. Introduction / Blue Christmas (2017 remake - Overdubbed) 
12. Christmas Message from Elvis / Silent Night  (As first released on the 1982 album “Memories of Christmas”) 
13. Christmas (Homerecording - Private recording from December 1958) 
14. Christmas Present For Elvis / Elvis Presley Show Souvenir Announcement 
15. I Believe  

* Tracks 1, 2, 4, 5, 8 & 15 are the original mono masters.

CD - ELVIS: PAST MASTERS VOL. 2

L'etichetta Elvis One annuncia la pubblicazione del cd "Elvis - Past Masters Volume 2".
Il cd è una collezione di 25 canzoni.
Consiste nei lati A e B di dischi singoli ed extended play (EP), versioni su LP difficili da trovare e alcune versioni non ancora pubblicate in suono di buona qualità.
Include, inoltre, l'intera registrazione di "TV Guide presents Elvis Presley" del 1956 e il cartonato originale del disco promozionale USA "The Truth About Me" (1956).

Canzoni:
01. Wild In The Country (Elvis For Everyone RCA UK stereo album version)
02. Good Rockin’ Tonight (Sun 78rpm version A-side)*
03. Mama (binaural album master)* 
04. I Want To Be Free (binaural record version) 
05. I Don’t Care If The Sun Don’t Shine (Sun 78rpm version B-side) * 
06. Old Shep (take 5, released on some original pressings of Elvis 2nd album) 
07. I Got Lucky (Kid Galahad RCA EP version B-side) 
08. A Whistling Tune (Kid Galahad RCA EP version B-side) 
09. I Forgot To Remember To Forget (Sun 78rpm version, B-side) * 
10. A Big Hunk O’ Love (RCA single version A-side) 
11. Little Sister (Return Of The Rocker RCA album version)
12. I’m Left, You’re Right, She’s Gone (Sun 78rpm version, B-side) * 
13. I Want To Be Free (Jailhouse Rock RCA EP master B-side) ** 
14. Treat Me Nice (binaural MGM composite movie version) 
15. King Of The Whole Wide World (Kid Galahad RCA EP version A-side)
16. Home Is Where The Heart Is (Kid Galahad RCA EP version B-side) 
17. That’s All Right (RCA single version A-side)  
18. Blue Moon Of Kentucky (RCA single version B-side) 
19. Long Legged Girl (With The Short Dress On) (binaural master) *  
20. That’s Someone You Never Forget (RCA mono single master A-side) **  
21. Baby Let’s Play House (live version, USA RCA single A-side)  
22. Hound Dog (live, USA RCA single version B-side)  
23. The Truth About Me (The Truth About Me USA cardboard disc) ** 
24. Jay Thompson Interview (A Legendary Performer Volume 2) ** 
25. Band 1: “Pelvis” Nickname - Band 2: Adult’s Reaction - Band 3: First Public Appearance Band 4: How “Rockin’ Motion” Started (TV Guide Presents Elvis Presley) **

* Previously unreleased by Elvis’ record company.
** Previously unreleased by Elvis’ record company on cd.

LIBRO - ELVIS DE LEGENDE

Il libro "Elvis The Legend: The Authorized Book From The Graceland Archives" è stato tradotto il olandese e pubblicato con il titolo "Elvis: De Legende".
Il libro è pieno di fotografie ed è commemorativo del 40° anniversario della morte di Elvis Presley. La sua pubblicazione è prevista per il 22 Agosto p.v.
E' come fare un viaggio negli archivi di Graceland, accompagnati dai testi di un giornalista che ha dedicato gran parte della sua carriera a scrivere su Elvis, in cui viene preso in considerazione ogni aspetto della vita del re del rock'n'roll: le sue relazioni personali, i suoi dischi, la carriera hollywoodiana e il suo lascito al mondo. Oltre 150 fotografie, a colori e in bianco/nero, in cui vediamo Elvis con amici e famigliari, vestiti, gioielli, lettere, materiale pubblicitario e molto altro che gli è appartenuto e/o che ricorda la sua carriera.

LP / CD SET - ELVIS CHRISTMAS WITH ROYAL PHILHARMONIC ORCHESTRA ANNULLATO

La pubblicazione del set CD / LP "Elvis Christmas With Royal Philharmonic Orchestra" versione deluxe è stato annullata da Sony RCA UK.
Il set doveva essere pubblicato a partire dal 24 Novembre 2017. 

lunedì 16 ottobre 2017

LIBRO - THE EPE CATALOG

E' stato annunciato da Erik Lorentzen / KJ Consulting la realizzazione del libro "The EPE Catalog - A Comprehensive Guide to Vintage Elvis Presley Enterprises Memorabilia".
Il libro è un concentrato di memorabilia su cui Bob Pakes ha lavorato per 4 anni, prendendo in esame tutto ciò che la Elvis Presley Enterprises ha creato a partire dal 1956.

Bob Pakes è un collezionista e proprietario del sito http://www.elvisechoesofthepast.com/
Al momento non si conosce la data di pubblicazione o altri dettagli. Verranno dati in seguito.







LIBRO - A HELL OF A RIDE: RED WEST

E' prevista per l'anno prossimo la pubblicazione dell'autobiografia di Red West, scritta a quattro mani con la moglie Pat, dal titolo "A HELL OF A RIDE:  RED WEST — Recollections of a  Remarkable Life Before, During and After Elvis & The Memphis Mafia"
Il sito MemphisMagazine ha riportato un articolo inerente al libro.
Qui vi propongo la traduzione, che contiene alcuni stralci del libro stesso.

Red West ed Elvis Presley sono stati amici sin dai tempi della scuola, da quando Red mandò a monte il piano di alcuni bulli, che avevano programmato di tagliare forzatamente i capelli di Elvis. Red era un atleta ben piazzato e disse ai bulli di iniziare prima con lui... Questi, impauriti, tagliarono la corda.
Gli eventi tra quel momento e la morte di Red West, avvenuta lo scorso luglio, potrebbe riempire un libro. Ed è, infatti, quello che stavano portando a termine lui e sua moglie Pat, quando un'aneurisma aortico provocò la morte di quest'uomo, che non fu solo amico e confidente di Elvis, ma anche qualcuno che ha lavorato alla propria carriera di autore di canzoni e di attore per il cinema e la televisione.
Nel libro ci sono ore di interviste, note dettagliate e fotografie memorabili.
All'inizio degli anni 50, sicuramente nessuno poteva immaginare che Red sarebbe diventato un membro di quella che venne chiamata "Memphis Mafia", che Elvis sarebbe diventato un fenomeno planetario e che il loro rapporto avrebbe avuto gli stessi alti e bassi dello Zippin Pippin (le montagne russe).
Poco dopo il diploma alla Humes High School, Elvis stava lavorando per far crescere la sua carriera, faceva tour negli auditorium delle scuole superiori e nei campi di baseball in giro per il Sud, ovunque fosse permesso fare musica.
Questo successe prima che la fama arrivasse, e un giorno, durante un incontro con Red, Elvis gli chiese se voleva unirsi a lui. Red rispose positivamente alla richiesta spontanea di Elvis, occupandosi della compagnia e aiutando durante i viaggi.
I due giovani avevano molto in coumune oltre al fatto di aver frequentato la stessa scuola.
Elvis era originario di Tupelo, Mississippi; la famiglia di mezzadri di Red era originaria di Bolivar, Tennessee.  Entrambe le famiglie avevano alloggiato nelle case popolari (Lauderdale Courts per Elvis, Hurt Village per Red). Red era interessato agli sport, ma aveva anche un background musicale. Non c'erano argomenti di cui non potevano parlare.
Quei giorni furono importanti, anche se in quel momento loro non se ne rendevano conto.
Red ed Elvis sono sempre stati amici, anche se hanno avuto momenti di grandi scontri in alcuni momenti. In qualche occasione, Red avrebbe voluto mollare tutto per seguire i suoi sogni, e lo fece anche. Ma è sempre tornato indietro, fino alla separazione finale, avvenuta mesi prima la morte di Elvis, quando Vernon Presley, licenziò Red insieme ad altre due guardie del corpo - Sonny West (cugino di Red) e Dave Habler.
Elvis non voleva che nessuno interferisse nei suoi problemi di dipendenza dai farmaci, e quando Red lo affrontò, causò lo strappo finale.
Ma anche dopo questo episodio, i due non poterono mai negare la loro amicizia; e Red fu sempre consapevole del fatto che Elvis aveva cambiato il corso della sua vita. 
Red incontrò la segretaria di Elvis, Pat Boyd, e si sposarono dopo poche settinane nel 1961.
Il loro lungo matrimonio generò due figli, che diedero loro sei nipoti, che sono sempre al centro della loro vita.
Fu Elvis che introdusse Red ad Hollywood, e Red non smise mai di fare provini e avere ruoli in film e in televisione.
La sua carriera come autore di canzoni non fu da meno, con quasi 100 canzoni incise da vari artisti, Elvis incluso.
Qui di seguito alcuni estratti dal libro di Red e Pat West, che verrà pubblicato nel 2018.
"La prima volta che io ed Elvis ci mettemmo per strada, era un giorno di pioggia, e ci stavano dirigendo a Grenada, Mississippi, per un'esibizione. Eravamo a circa 100 miglia da Memphis sulla U.S. 51. Ad un certo punto uscimmo di strada - niente di serio, ma la nostra Ford Fairlane rimase impantanata. Elvis stava cercando di tirarci fuori, ma senza molto successo, così mi misi al volante e, a forza di andare avanti e indietro, riuscì a tirarla fuori. Funzionò, ma Elvis, che stava spingendo da fuori, venne spruzzato di fango sui vestiti.
Per questa volta, ti esibirai con i vestiti con cui hai viaggiato - non c'erano spogliatoi o guardaroba. Il fango si notava un po', ma non era una cosa così indecente, ed Elvis spiegò al pubblico quello che era successo, e la gente si godette lo spettacolo.
Fu il momento in cui iniziai non solo a guardare le esibizioni di Elvis, ma a guardare anche come il pubblico lo guardava. Notavo come si muoveva, il modo in cui agitava le gambe e come il pubblico impazziva.
Dopodichè un paio di ragazze ci invitò a casa loro, ci andammo e bevemmo una soda con loro. Non restammo molto poichè avevamo molta strada da fare per tornare a Memphis sotto la pioggia, ma prima di andarcene, andammo a mangiare qualcosa. Stavamo mangiando il nostro sandwich, quando un paio di ragazzi entrò nel locale, che era deserto.
Subito uno di loro iniziò a dire: "Così, tu sei arrivato in paese ed ti sei avvicinato alla mia ragazza, eh?" Ascoltammo i suoi discorsi per un minuto o due, e ci alzammo per andarcene. Ma uno dei ragazzi notò il fango sul fondo dei pantaloni di Elvis ed iniziò a dire "Guardalo! Ha così paura da essersela fatta nei pantaloni!"
Aveva passato il segno per quanto mi riguardava. Il tizio era seduto su uno degli sgabelli, lo affrontai dicendogli: "Hai qualche problema?" Lui disse "Hai ragione, ho un problema con te, che sei venuto qui per vedere la mia ragazza". Lo fulminai "Non sembra sia un problema per lei!". Mi rispose "Ho qualcosa in tasca che si occuperà di te....", ma mentre stava per prendere qualsiasi cosa fosse, l'avevo già scaraventato giù dallo sgabello. Subito dopo qualcosa mi afferrò la spalla destra e sapevo che non era Elvis. Mi girai e colpii anche l'altro tizio, la cui testa andò a sbattere per terra, tra i piedi di Elvis. Mi voltai per finire il primo ragazzo, ma corse dietro il bancone.
Presi le chiavi da Elvis e uscii a prendere la macchina. Quando tornai, c'era Elvis che parlava con quei tizi.
Ecco in cosa eravamo diversi. Nessuno di voi voleva problemi, sebbene non eravamo capaci di lasciar perdere. Ma dove io sapevo che era il momento di lasciare la scena, Elvis rimaneva lì se lo lasciavi, a parlare con il nemico o a chiacchierare con le ragazze. Non era più il ragazzino timido della scuola. 
La nostra serata non era ancora finita.
Lo portai fuori dal locale e si mise al voltante. Ci stavamo dirigendo verso Memphis, mentre fumavo una sigaretta, ridendo e parlando riguardo quello che era successo quella sera. Abbassai il finestrino per gettare il mozzicone, ma non ne volle sapere di alzarsi nuovamente, lasciando così entrare la pioggia. Sicuramente non potevamo tornare a Grenada per farlo riparare, e l'unica cosa che avevamo per risolvere il problema era la custodia della chitarra di Elvis, che misi al posto del finestrino e tenni contro per tutto il tempo fino a Memphis, controllando lo specchietto per assicurarmi che la polizia del Mississippi non iniziasse ad interessarsi a noi".
Elvis fece due anni di servizio militare, da Marzo 1958 a Marzo 1960. La maggior parte del tempo fu in Germania. A differenza della maggior parte dei soldati, il cui unico introito era la paga dell'Esercito, lui potè avere amici e famiglia vicino a sè, e Red fu uno di quelli che volle avere vicino. Red era stato congedato da poco dopo due anni nel Corpo della Marina, quando andò a trovare Elvis "per augurargli buona fortuna, salutarlo, e immaginare qualcosa da fare per un paio di anni fino al suo ritorno". Ma come successe spesso nella vita di Red, le cose presero un corso diveso.
"Elvis disse che voleva me e Lamar Fike con lui, Vernon e la nonna Minnie Mae Presley in Germania. Affittò una casa dove avremmo potuto stare tutti insieme. Fu la versione più ridotta della Memphis Mafia, ma eravamo utili come non mai; eravamo lì come amici per farci compagnia e come colleghi per occuparci degli affari, che in questo caso era la sua sicurezza e fare qualunque cosa lui voleva venisse fatta.
Rimasi con lui per i primi otto mesi della sua permanenza a Bad Nauheim. Fu un momento difficile per Elvis e che non aveva nulla a che fare con il servizio militare nell'esercito americano. Fu un buon soldato, non si cacciò mai nei guai e fece quello che doveva fare.
Per Elvis il problema era qualcosa che non stava succedendo: esibirsi. Non era di aiuto il fatto che Fabian fosse al 1° posto nelle classifiche e che il ragazzo non potesse cantare.
Ma le circostanze che facevano portavano preoccupazione ad Elvis erano differenti.
Un giorno entrai nel soggiorno della casa che aveva preso in affitto. Non c'era nessuno ed Elvis era seduto per terra da solo, in silenzio. Gli dissi che sembrava avesse avuto una brutta giornata e gli chiesi se andava tutto bene. Guardò verso di me e disse: "Red, avevo raggiunto la vetta, amico. Ce l'avevo fatta ed improvvisamente tutto mi è stato strappato via. Sono stato arruolato nell'esercito, poi mia madre è morta mentre ero in un campo militare e sono stato spedito in Germania, poi mio padre ha soffiato la moglie ad un sergente mentre il tizio era a congelarsi il c**o in servizio. Tutta questa m***a mi fa stare male. Io sono qui e la mia carriera è finita. E' difficile da gestire".
Sapevo esattamente cosa intendeva. Pochi mesi prima mio padre era morto lo stesso giorno in cui morì Gladys Presley, ed Elvis ed io ci disperammo insieme. Non conoscevamo i piani del Colonnello Parker, a parte il fatto di non far esibire Elvis durante il servizio militare. Tutto era triste. Gli dissi "Elvis, uno dei tuoi gospel preferiti è I Believe In The Man In The Sky". Lui disse "I believe with His help that I’ll get by (Credo che con il Suo aiuto potrò farcela)".
Pensa a quella canzone e sappi che tutto si sistemerà finchè tu crederai.
Elvis ci pensò, si alzò e andò al pianoforte e suonò la canzone. Mi misi seduto in un angolo della stanza, preso dall'emozione e non riuscii a dire nessun'altra parola. Ma dopo che Elvis suonò la canzone, entrambi sentimmo, in qualche modo, che tutto sarebbe andato per il meglio. Quello fu uno di quei momenti seri, lontano dai riflettori, in cui un amico si affida ad un altro amico.
Altre volte fu una grande cantonata, come quella volta a Las Vegas. In quei giorni, Red e suo cugino Sonny erano guardie del corpo di Elvis e dovevano avere a che fare con qualsiasi cosa, dai fans più scanzonati alle minacce più pericolose.
"Tutte le volte in cui c'erano tensione, noi inventavamo un modo per alleggerire tutto. E con Elvis questo significava mettere in scena qualche birichinata. Una volta a Las Vegas, io ed Elvis progettammo un piano che avrebbe dovuto farci divertire con gli Stamps Quartet, il gruppo che faceva da coristi per Elvis.
Solitamente, dopo un concerto, Elvis e gli Stamps salivano nella suite e cantavano canzoni gospel solo per il gusto di farlo, perchè piaceva farlo. Dopo quel particolare concerto, presi i cantanti da parte e dissi: "Ragazzi, c'è stata un'altra minaccia. Restate dietro di me mentre saliamo alla suite e seguitemi".
Quel giorno, avevo ricevuto alcune pallottole a salve per me, Sonny e altri due ragazzi. Le avavamo messe nelle nostre pistole prima dello spettacolo di Elvis ed è una bella cosa che non successe nulla durante il concerto perchè saremmo finiti in un sacco di guai.
Quando il concerto arrivò alla fine, mi diressi giù nel lungo corridoio, con Elvis e gli Stamps al seguito, e Sonny e le altre due guardie allertate.
Andai verso l'angolo e alzai la mano, girai l'angolo e dissi agli altri di fare in fretta. Arrivammo all'ascensore e salimmo al 30° piano. Dissi "Restate tutti dietro, così posso vedere fuori". 
Gli Stamps erano tranquilli.
Una volta entrati nella suite, andammo verso il bar. Sonny si diresse verso la cucina, che era separata, dove non poteva essere visto. Quando fui sicuro che era in posizione, annunciai "OK ragazzi, ce l'abbiamo fatta".
Sonny, allora, camuffando la sua voce, gridò: "Presley, figlio di p*****a!" E fece sparare la sua pistola. 
J.D. Sumner, capo degli Stamps Quartet, spinse Elvis sul pavimento e si mise sopra di lui. Il nipote di J.D., Donnie Sumner, tentò di saltare oltre il bar, ma si scontrò con le bottiglie e sbattè il ginocchio. Ed Enoch andò dall'altra parte del bar e urlò "Datemi una pistola!". E il tenore, che era molto religioso, trovò un posto dove pregare.
Ognuno degli altri due della sicurezza spararono e si finsero morti. Io sparai in direzione di Sonny e poi presi un proiettile. Gli Stamps non potevano vedere Sonny, il quale prese del succo di pomodoro e se lo mise sulla mano, copredola completamente.
Poi Sonny uscì e loro erano quasi svenuti. Dopo che si furono ripresi dallo shock, si misero a ridere e J.D. disse "Sapete, ho spinto giù Elvis e lo sentivo tremare. Credevo avesse paura, invece stava solo ridendo!" 
Nessuno rideva più forte di Elvis!

THE WONDER OF YOU - ELVIS LIVE IN CONCERT


Lo spettacolo "ELVIS PRESLEY - THE WONDER OF YOU" verrà presentato al Forum di Assago (MI) il prossimo 14 GIUGNO 2018!!
Ci sarà la partecipazione straordinaria di Priscilla Presley.

I biglietti sono già acquistabili: 
http://www.ticketone.it/elvis-in-concert-biglietti.html?affiliate=IZX&doc=artistPages%2Ftickets&fun=artist&action=tickets&erid=2028707

martedì 10 ottobre 2017

SERIE TV "ELVIS" CANCELLATA

Nel 2016 venne progettata una serie televisiva da parte della Weinstein Television, nella quale doveva venire raccontata la vita di Elvis Presley. 
Doveva essere trasmessa in 8-10 parti e avrebbe avuto il supporto di Priscilla Presley e della EPE.
Oggi, Apple TV ha messo fine a questo progetto della The Weinstein Company, dopo che sono arrivate notizie secondo cui un certo numero di donne hanno denunciato il fondatore della TWC Harvey Weinstein per molestie sessuali.
Weinstein è stato subito allontanato dalla TWC.
Per realizzare la serie tv gli era stato permesso entrare a Graceland, visitare la proprietà e raccogliere tutte le informazioni necessarie. La serie prendeva spunto dalla biografia "Elvis" del 1982 di David Marsh e Harvey Weinstein ne aveva parlato come di un sogno divenuto realtà. A lui si devono grandi film come "Il paziente inglese" e "Cold Mountain".
Al tempo Priscilla disse che lei stessa "...era una grande appassionata dei film di Weinstein ed era felice di avere l'opportunità di lavorare con lui a questo progetto, per raccontare la storia di come Elvis aveva cambiato la cultura della musita ed iniziato una rivoluzione che ha cambiato il mondo".
La TWC potrebbe vendere la serie ad un altro offerente.

venerdì 6 ottobre 2017

VINILE - ELVIS CHRISTMAS WITH ROYAL PHILHARMONIC ORCHESTRA PUBBLICATO

Il vinile "Elvis Christmas With Royal Philharmonic Orchestra" è stato pubblicato.
Le tracce del disco:
1. Santa Claus Is Back In Town  
2. White Christmas   
3. Here Comes Santa Claus (Right Down Santa Claus Lane)  
4. Merry Christmas Baby   
5. Blue Christmas   
6. I'll Be Home For Christmas   
7. Winter Wonderland   
8. Santa Bring My Baby Back (To Me)   
9. Silver Bells   
10. Oh Little Town Of Bethlehem  
11. O Come All Ye Faithful   
12. The First Noël   
13. Silent Night

LISA MARIE PRESLEY SUL MAGAZINE "MARIE CLAIRE"

Sul magazine "Marie Claire" è stato pubblicato un articolo dedicato a Lisa Marie Presley, in cui si parla del suo ruolo di figlia, moglie, madre e artista.
Niente di particolare... Poche righe per comporre una semplice rassegna cronologica di eventi, senza nessuna profondità di argomentazioni. 
Fa piacere sentir parlare di Lisa Marie, ma un articolo simile sembra sia di nessuna utilità.
Se non ci fosse stato, non se ne sarebbe accorto nessuno!

SET 3 DVD - ELVIS PRESLEY COLLECTION / VINYL EDITION

INCREDIBILE!! 😄

Verrà pubblicato in Italia a partire dal 22 Novembre 2017 il set da 3 dvd "Elvis Presley Collection - Vinyl Edition".
Contiene i film "Paese Selvaggio" - "Stella di Fuoco" - "Fratelli Rivali".
Sottotitoli in Italiano, Spagnolo e Inglese.

E' DECEDUTO JACK GOOD

Jack Good, produttore TV e co-protagonista di Elvis Presley, è morto il 24 Settembre scorso.
E' stato lui a portare il rock'n'roll alla conoscenza del pubblico inglese, attraverso programmi come "Six Five Special" e "Oh Boy" in UK. 
Il programma "Oh Boy" era uno spettacolo della durata di poco meno di mezz'ora, ma molto divertente in ogni singolo minuto.
Si potevano ascoltare un sacco di canzoni, della durata di meno di un minuto. 
Prima di realizzare questo tipo di programmi, Good produsse uno show per la BBC dal titolo "Six Five Special", e portò questa formula in America, dove produsse lo show "Shindig".
Ma non fu solo produttore televisivo! La sua carriera spaziò anche nel cinema, lavorando nel film "Clambake" insieme ad Elvis Presley nel ruolo di Hathaway, in un bellissimo cameo.
A lui si deve la produzione del musical "Elvis", andato in scena a Londra, nella zona West End, in cui c'è la maggiore concentrazione di turisti e di attrazioni da visitare. Per l'occasione ingaggiò Timothy Whitnall nel ruolo di un giovane Elvis Presley; Shakin' Stevens per l'età più matura e P.J. Proby per il periodo a Las Vegas. Avere Proby nel cast era una chicca, in quanto lo stesso Proby aveva cantato demos per Elvis Prelsey una volta.
Gli ultimi anni della sua vita furono tranquilli. Dedicò il suo tempo all'arte.
In un tributo online, in questi giorni, Jack Good è stato descritto come "l'uomo che ha donato il rock'n'roll alla Gran Bretagna negli anni 50".

VINILE - ELVIS WHITE CHRISTMAS

L'etichetta Stargrove pubblicherà, a partire dal 14 Ottobre prossimo, il vinile "Elvis White Christmas".

LATO A:
Santa Claus Is Back In Town - White Christmas - Here Comes Santa Claus - Oh Little Town Of Bethlehem - Blue Christmas

LATO B:
Santa Bring My Baby Back (To Me) - I’ll Be Home For Christmas - Silent Night - I Believe - Take My Hand Precious Lord - It Is No Secret (What God Can Do)

FTD VINILE ROUSTABOUT - RITARDO PUBBLICAZIONE

La pubblicazione del vinile "Roustabout" da parte della FTD subirà un ritardo: anzichè in Ottobre, verrà pubblicato a Novembre a causa di problemi nella produzione nel Regno Unito.
I cd previsti, invece, dovrebbero essere pubblicati entro due settimane.


La FTD ha, inoltre, dato notizia del ritiro di alcuni titoli dal loro catalogo:
"Paradise Hawaiian Style",  "Loving You" , "On Tour - The Rehearsals" , "Destination USA" , "Summer Festival" , "Las Vegas 74" e "Elvis In Atlanta".


GRACELAND SI TINGE DI ROSA

Anche quest'anno, come d'abitudine da molti anni, Graceland si tinge di rosa per sostenere la lotta, la ricerca e la prevenzione del cancro al seno.
Graceland resterà così per tutto il mese di Ottobre.
E' possibile vederla durante le ore notturne, mediante la webcam.
Nell'homepage del nostro sito, i nottambuli, potranno ammirare lo spettacolo.

NUOVI LIBRI SU ELVIS PRESLEY / GRACELAND

Tre nuovi libri inerenti Graceland sono stati pubblicati durante la ultima Elvis Week.

"Elvis Presley's Graceland: The Official Guidebook - Hardcover Edition"
E' il libro ufficiale per il tour a Graceland. Il libro è pieno di fotografie di Elvis e di Graceland, e di informazioni che lo rendono un must-have per i visitatori. Nel libro si legge la storia della vita e della carriera di Elvis Presley, in aggounta ad un tour di Graceland.
E' composto di 112 pagine, con oltre 20 pagine di fotografie.




"Elvis Presley Iconic Stagewear - Hardcover Book"
Dagli archivi di Graceland, questo libro con copertina rigida porta il lettore attraverso un viaggio tra i costumi e i vestiti indossati da Elvis Presley, per capirne lo stile e l'evoluzione.
Il libro è composto di 100 pagine.







"The Candlelight Vigil - Hardcover Book"
Sempre dagli archivi di Graceland. Il libro ripercorre 40 anni di Elvis Week e relative Candlelight Vigils, a partire dalla prima del 1978. Fotografie, immagini di momenti e di giornali che raccontano questo particolare momento dell'anno che ruota intorno a Graceland e al mondo di Elvis Presley.