THE PRICELESS GIFT - TO LISA MARIE FROM DADDY


Janelle McComb era amica della famiglia Presley da quando Elvis aveva 4 anni ed è sempre rimasta vicina a Priscilla e Lisa Marie nel corso degli anni, dopo la morte di Elvis.
E' stata lei la forza trainante nel progetto "Tupelo Youth Center", nella costruzione del museo e dell' "Elvis Memorial Chapel" e possedeva un tesoro inestimabile: lettere e fotografie di Elvis Presley che non sono mai state rese pubbliche!
Fu lei l'autrice della poesia che venne data a Lisa Marie Presley, come regalo per il suo 4° compleanno da parte di Elvis nel 1972: "The Priceless Gift" ("Il Dono Inestimabile").
Quando Elvis la lesse ne restò commosso, tanto che nel 1976 commissionò a Janelle di scrivere un'altra poesia, come dono di Natale per suo padre Vernon.
Un anno più tardi, poco dopo la morte di Elvis, fu il turno di Vernon, che si rivolse a lei affinchè scrivesse una poesia per la lapide di suo figlio.
Janelle lo fece, ed il risultato è ciò che milioni di fans possono leggere facendo visita al Meditation Garden di Graceland.

L'incontro tra lei ed Elvis Presley che portò alla realizzazione di "The Priceless Gift" si svolse così, secondo il racconto della stessa Janelle:
"Vero la fine del 1971, andai in visita a Graceland.
Lisa stava spingendo il suo passeggino nel corridoio ed io dissi ad Elvis "Ma ci pensi! Tra poco compirà 4 anni. Cosa hai intenzione di regalarle per il suo compleanno?". 

Elvis fece una pausa e poi disse: "Non lo so. Lei è tutto quello che abbiamo. Lei è il nostro bene più prezioso. Voglio che Lisa sappia quali sono le cose importanti della vita.
I soldi non sono importanti. Sono cose che passano e tutto questo è solo vanità. Sono successe tante cose nel corso degli anni. Ti ricordi, quando abbiamo lasciato Tupelo, tutto quello che avevamo era un baule sul tetto dell'auto".
Abbiamo parlato e riso per un'ora o anche di più, ricordando la sua infanzia, sua madre che cucinava, il modo in cui sua nonna portava il grembiule, la canzone "Precious Memories", che è stata cantata al funerale di sua madre.
Lui disse: "Quei primi valori che i miei genitori mi hanno insegnato sono ancora i miei valori, e voglio che mia figlia li conosca. Signora McComb - lui si rivolgeva sempre a me chiamandomi signora McComb, ma quando mi autografava qualcosa, scriveva Janelle -  "pensa di poter prendere la sua penna e scrivere qualcosa per me da regalare alla mia piccolina per dirle quali sono i valori importanti della vita, perchè io, forse, non ci sarò sempre".
"In altre parole" dissi "vuoi regalarle "il dono inestimabile".
Lui disse: "Esattamente. E si assicuri di firmarlo "Papà".
Dissi: "Bene, Elvis, ci proverò".
Andai a casa e scrissi il poema. Quando lo portai ad Elvis a Graceland, lui ne fu talmente commosso e compiaciuto nel leggerlo, da correre al piano superiore a nasconderlo fino al compleanno di Lisa.
Quando scese stava piangendo, e gli chiesi di firmare la mia copia del poema.
La firmò, ma poi con il gomito cercò di asciugare le lacrime, sporcando la sua firma.
Disse: "Oh, signora McComba, ho rovinato la sua copia".
"No", dissi "un giorno quelle lacrime saranno inestimabili, come questo poema lo è per te".

THE PRICELESS GIFT - TO LISA MARIE FROM DADDY

Birthdays are always special
as your fourth one comes to you
and I wondered what I’d give you
Just anything wouldn’t do. 

I thought of childish treasures
to hang upon your wall
Yet nothing seemed appropriate
or none I could recall. 

Money seemed so cold and fleeting
Bought treasures go so fast
And I wanted a gift to please you
And one that would also last. 

You know you’re sort of special
You are really all we’ve got
You’re Mama’s bit of heaven
And Daddy’s tiny tot. 

I closed my eyes - the years rolled by
And I slowly found my way
To a shadowed corner in the attic
T’was a link to my yesterday.

I raised the lid to a frayed old trunk
And there a priceless treasure lay
A tattered apron with strings still tied
And I knew I heard her say -

“Son, I’m now just a precious memory
But don’t ever forget one thing
I always tried to guide your life
With these worn out apron strings.

They guided a man named Lincoln
As he steered the ship of State
It’s the only gift I gave you
That will never go out of date.

Apron strings changed the course of
History as great men felt their tug
They followed sons onto battle fields
Without the slightest shrug.

They guided both kings and beggars
Through harmony and strife
Son, you surely must have felt their tug
For how God has blessed your life.

I bowed my head and said a prayer
For I knew God had surely touched
A tattered old trunk so tucked away
And an apron that had meant so much.

So Lisa, I give you the “Priceless Gift”
That surpasses all other things
A whole lifetime of love for you
She tied in her apron strings.

Daddy



IL DONO INESTIMABILE - A LISA MARIE DA PAPA'

I compleanni sono sempre speciali
Come il tuo quarto che sta arrivando
E mi sono chiesto cosa potevo regalarti
Qualcosa che non ti avessi ancora regalato

Ho pensato a tesori dell'infanzia
Da appendere al muro
Eppure niente sembrava appropriato
O nessuno che si potesse rievocare.

I soldi sembrano così freddi e fugaci
Gli oggetti acquistati se ne vanno velocemente
Ed io volevo un regalo che ti potesse dare gioia
Ed inoltre che durasse.

Tu sai di essere speciale
Tu sei veramente tutto quello che abbiamo
Sei l'angolo di Paradiso della mamma
E la piccolina di Papà

Ho chiuso gli occhi - gli anni sono passati
E piano piano ho trovato la mia strada
Verso un angolo ombreggiato di un solaio
Che aveva un legame con il mio passato

Ho sollevato il coperchio di un vecchio baule logoro
E lì c'era posato un tesoro inestimabile
Un grembiule a brandelli con le stringe ancora legate
E mi sono ricordato di averle sentito dire

"Figliolo, io sono solamente un ricordo prezioso adesso
Ma non dimenticare mai una cosa
Ho sempre cercato di guidare la tua vita.
Con queste stringhe consumate.

Hanno guidato un uomo chiamato Lincoln
Mentre guidava la nave dello Stato
E' l'unico regalo che ti ho fatto
Che non andrà mai fuori moda.

I lacci del grembiule hanno cambiato il corso della 
Storia poiché grandi uomini sentivano il loro strattone
Loro hanno seguito i figli sui campi di battaglia
Senza mai la minima codardia

Hanno guidato re e mendicanti
Attraverso l'accordo e la fatica.
Figliolo, tu sicuramente devi aver sentito il loro strattone
Per come Dio ha benedetto la tua vita.

Ho chinato la mia testa ed ho detto una preghiera
Perchè sapevo che Dio aveva sicuramente toccato
Un vecchio baule nascosto
Ed un grembiule che era così pieno di significato.

Pertanto Lisa, ti regalo il "dono inestimabile"
Che supera tutte le altre cose
Un'intera vita di amore per te
Ha legato nei lacci del suo grembiule.

Papà

Il 25 Luglio 2005, a Tupelo, Janelle McComb è deceduta a causa di problemi cardiaci. Aveva 84 anni.