BILLY STANLEY - ELVIS PRESLEY: LAS VEGAS, 31 LUGLIO 1969

Nel 2019, in occasione del 50° anniversario dell'Opening Night di Elvis Presley a Las Vegas, avvenuta il 31 Luglio 1969, Billy Stanley ha pubblicato sul suo profilo Facebook il racconto di quella fantastica serata, vissuta in prima persona.

Billy Stanley, fratello di Elvis Presley, ricorda così quella serata:
Mi è stato ricordato che oggi scade il 50° anniversario dell'esibizione di Elvis a Las Vegas.
Io c'ero. Avevo 16 anni e ricordo tutto di quella serata d'apertura.
Era la nostra vacanza di famiglia quell'anno.
Avevo chiesto se potevo andare ad un altro concerto quell'anno... Woodstock...ma i miei genitori hanno detto di no a quell'idea.
Così, siamo andati a Las Vegas. In realtà non mi aspettavo molto quando siamo arrivati lì.
L'unica altra volta in cui avevo visto Elvis era stato nel 1961 (CLICCA QUI per leggere il racconto del concerto del 25 Febbraio 1961). Avevo 8 anni. Non ho visto o sentito molto dello spettacolo, perché tutti stavano in piedi ed urlavano. Mi ha messo un po' paura, non capivo cosa fosse tutto quel chiasso, c'era semplicemente mio fratello lassù.
Mentre ci mettevamo a sedere per lo spettacolo, ho iniziato a guardare intorno le altre persone. Ho visto tutti i tipi di persone, anche celebrità.
Ho pensato tra me e me: "Questo è fantastico! Elvis ha fatto arrivare anche le grandi celebrità di Hollywood...".
Improvvisamente si sono spente le luci, lo spettacolo stava per cominciare.
Dal momento in cui Elvis è salito sul palco e fino alla fine, le persone sono rimaste in piedi ed urlavano. Io stavo seduto lì, stupito. Non avevo mai visto niente del genere.
Elvis aveva il completo controllo del palcoscenico e del suo pubblico.
Scivolava attraverso ogni canzone. Le sue mosse erano precise ed a tempo.
Ho guardato il pubblico una volta. Ho dato una rapida occhiata. Non volevo perdere quello che stava succedendo sul palco. Anche le celebrità erano in piedi e urlavano.
Ho ricominciato a guardare verso il palco.
Elvis era come una tigre in gabbia, mentre camminava da una parte all'altra del palcoscenico. Quando lo spettacolo è arrivato al suo apice, è terminato.
Tutti volevano di più, anch'io. Penso di aver preso solamente un respiro durante tutto il concerto. Ho guardato Rick e David e loro erano nel mio stesso stato. Mi sono alzato, sulla sedia, battendo le mani e fischiando.
Non vedevo l'ora di andare nel backstage per dire ad Elvis quanto era stato fantastico lo spettacolo!
Quando siamo arrivati in camerino, era pieno di gente. 
Elvis si stava vestendo in una stanza separata. Quando è uscito, tutti hanno iniziato ad applaudire. Elvis si è diretto verso il Colonnello Parker e gli ha detto: "Ho avuto torto per tanto tempo...ma stasera ho avuto ragione".
Elvis ha iniziato a salutare tutti. Quando è venuto da me, gli ho detto: "E' stato lo spettacolo più bello che abbia mai visto, Elvis. E' stato fantastico!!".
Lui mi ha sorriso e poi mi ha abbracciato forte. Mentre ci stavamo abbracciando, ha detto: "Desideri ancora andare a Woodstock???".
Abbiamo smesso di abbracciarci, ci siamo guardati, ed io ho detto: "CACCHIO... NO!!!".
Ci siamo messi entrambi a ridere e poi lui ha detto: "Non hai ancora visto niente, Billy! Aspetta e vedrai!".