domenica 29 novembre 2020

ELVIS PRESLEY - CLASSIFICHE DELLA SETTIMANA (28 NOVEMBRE 2020)

Con il set 4 CD "From Elvis In Nashville", nel quale si ascoltano incisioni del 1970, ossia di ben 50 anni fa, sembra che Elvis Presley abbia iniziato una nuova scalata alle classifiche, specialmente quelle europee!



CLASSIFICA BILLBOARD:
TOP 200 ALBUM:
"The Essential Elvis Presley" sale dalla posizione 180 alla 140
TOP 200 ALBUM: "The Classic Christmas Album" rientra alla posizione 159
TOP ALBUM SALES: "The Classic Christmas Album" scende dalla posizione 52 alla 57
TOP HOLIDAY SALES: "The Classic Christmas Album" sale dalla posizione 13 alla 12
TOP ROCK ALBUM: "The Essential Elvis Presley" sale dalla posizione 26 alla 23
TOP ROCK ALBUM: "The Classic Christmas Album" sale dalla posizione 43 alla 25
TOP COUNTRY ALBUM: "The Essential Elvis Presley" sale dalla posizione 18 alla 12
TOP COUNTRY ALBUM: "The Classic Christmas Album" sale dalla posizione 36 alla 15
CATALOG ALBUM: "The Classic Christmas Album" scende dalla posizione 18 alla 29

CLASSIFICA REGNO UNITO:
OFFICIAL UK ALBUM TOP 100:
"From Elvis In Nashville" entra alla posizione 70
OFFICIAL UK ALBUM TOP 100: "The 50 Greatest Hits" scende dalla posizione 82 alla 94
OFFICIAL COUNTRY COMPILATION ALBUM: "From Elvis In Nashville" entra alla posizione 2
OFFICIAL ALBUM PHYSICAL SALES TOP 100: "From Elvis In Nashville" entra alla posizione 36
OFFICIAL ALBUM PHYSICAL SALES TOP 100: "Christmas with Elvis and The RPO" rientra alla posizione 98
OFFICIAL ALBUM SALES TOP 100: "From Elvis In Nashville" entra alla posizione 36
OFFICIAL ALBUM SALES TOP 100: "Christmas with Elvis and The RPO" entra alla posizione 100
OFFICIAL UK STREAMING ALBUM TOP 100: "The 50 Greatest Hits" sale dalla posizione 55 alla 50
OFFICIAL VINYL ALBUM TOP 40: "From Elvis In Nashville" entra alla posizione 26

CLASSIFICA SCOZZESE:
OFFICIAL SCOTTISH ALBUM:
"From Elvis In Nashville" entra alla posizione 28

CLASSIFICA OLANDESE:
DUTCH ALBUM TOP 100:
"From Elvis In Nashville" entra alla posizione 51
DUTCH VINYL 33: "ELV1S 30 #1 HITS" rientra alla posizione 28

CLASSIFICA BELGA:
WALLONIAN ALBUM: "From Elvis In Nashville" entra alla posizione 44
FLANDERS ALBUM TOP 200: "From Elvis In Nashville" entra alla posizione 152
FLANDERS ALBUM TOP 200: "ELV1S 30 #1 HITS" rientra alla posizione 155

CLASSIFICA TEDESCA:
GERMAN ALBUM TOP 100: "From Elvis In Nashville" entra alla posizione 25


Source: ElvisDaybyDay

ELVIS PRESLEY - RISULTATI ASTA GWS DEL 28/11/2020

Ieri, 28 Novembre 2020, ha avuto luogo l'asta, presso la casa d'aste GWS, annunciata nei giorni scorsi, durante la quale sono stati messi in vendita importanti memorabilia legati ad Elvis Presley, tra cui un anello d'oro e diamanti con logo TCB e la sua motocicletta Harley-Davidson, regalata al suo avvocato nel 1975 ed ancora intestata a lui.
L'anello, il cui valore stimato di vendita era di 500.000 dollari, è stato venduto per 352.000 dollari. Composto di diamanti per un peso di 9.81 carati, dopo essere stato indossato da Elvis, è stato regalato a J.D. Sumner nel 1975.
La moto Harley-Davidson FLH 1200 Electra Glide,
che ha alle sue spalle una storia degna di un romanzo, invece, non ha trovato un compratore. Il prezzo di vendita era stimato tra 1.750.000 e 2.000.000 di dollari.
Anche molte altre cose sono rimaste invendute, tra cui alcuni oggetti provenienti dalla casa di Elvis Presley a Beverly Hills, suoi oggetti personali, un giubbotto "Elvis On Tour", un costume da palcoscenico appartenuto a Charlie Hodge, ed altro...

venerdì 27 novembre 2020

LIBRO - THE JEWISH WORLD OF ELVIS PRESLEY

E' stato pubblicato il libro "The Jewish World Of Elvis Presley", scritto da Roselle Kline Chartock.
Il libro viene presentato così:
La verità è che, sebbene sia cresciuto in una famiglia cristiana del profondo Sud, Elvis Presley ha sviluppato, in ogni caso, una profonda affinità con gli ebrei.
Questo libro contiene la risposta a due domande:
- cosa rappresentava questa profonda affinità?
- quale era la natura delle relazioni che Elvis Presley ha sviluppato con le persone ebree residenti a Memphis, inclusi i suoi amici più stretti, facenti parte della Memphis Mafia e coloro con cui ha stretto rapporti nel settore musicale e cinematografico?
In questa vivida descrizione del mondo ebraico di Elvis, in cui si riflettono anche i suoi interessi umanitari e filosofici, Roselle Kline Chartock rivela un lato del re del rock'n'roll poco conosciuto, partendo dalle sue radici ebraiche e dimostrando che il suo talento musicale proviene, in parte, proprio da questo mondo.


Source: ElvisDaybyDay

giovedì 26 novembre 2020

VINILE - ELVIS: THE CHRISTMAS ALBUM / 12 ALL-TIME FESTIVE FAVOURITES

L'etichetta Musicbank ha deciso di pubblicare nuovamente il vinile "Elvis: The Christmas Album - 12 All-Time Festive Favourites".
Le canzoni:
LATO A:

White Christmas - Here Comes Santa Claus - I Believe - I´ll Be Home For Christmas - It Is No Secret - Oh Little Town Of Bethlehem

LATO B:
Santa Bring My Baby Back (To Me) - Santa Claus Is Back In Town - Silent Night - Take My Hand, Precious Lord - Blue Christmas - There'll Be Peace In The Valley


Source: ElvisDaybyDay


SPOTIFY - TOP 25 MOST STREAMED HOLIDAY SONGS OF ALL TIME

Spotify ha pubblicato la classifica TOP 25 delle "Most Streamed Holiday Songs of All Time", ossia le canzoni natalizie maggiormente ascoltate in streaming di sempre.
La canzone "Blue Christmas" di Elvis Presley è alla posizione 19.
La classifica:

1. Mariah Carey "All I Want For Christmas"
2. Wham! "Last Christmas"
3. Ariana Grande "Santa Tell Me"
4. Michael Bublé "It’s Beginning to Look a Lot Like Christmas"
5. Justin Bieber "Mistletoe"
6. Andy Williams "It’s the Most Wonderful Time of the Year"
7. Brenda Lee "Rockin’ Around the Christmas Tree"
8. Bobby Helms "Jingle Bell Rock"
9. Band Aid "Do They Know It’s Christmas?" (1984)
10. Frank Sinatra, feat. B. Swanson Quartet "Let It Snow! Let It Snow! Let It Snow!"
11. John Lennon & Yoko Ono "Happy Xmas (War Is Over)"
12. Bing Crosby, John Scott Trotter & his orchestra, Ken Darby Singers "White Christmas"
13. José Feliciano "Feliz Navidad"
14. Michael Bublé "Holly Jolly Christmas"
15. Chris Rea "Driving Home for Christmas"
16. Nat King Cole "The Christmas Song (Merry Christmas to You)"
17. Paul McCartney "Wonderful Christmastime"
18. Sam Smith "Have Yourself A Merry Little Christmas"
19. Elvis Presley "Blue Christmas"
20. Kelly Clarkson "Underneath the Tree"
21. Coldplay "Christmas Lights"
22. Burl Ives "A Holly Jolly Christmas"
23. Shakin’ Stevens "Merry Christmas Everyone"
24. Michael Bublé "Santa Claus Is Coming to Town"
25. The Ronnettes "Sleigh Ride"


Source: boston25news.com

VINILE - ELVIS PRESLEY: ELVIS CHRISTMAS ALBUM

L'etichetta Bellevue Entertainment ha nuovamente pubblicato il vinile "Elvis Presley: Elvis Christmas Album", già pubblicato nel 2017.
Le canzoni:
LATO A:

Santa Claus Is Back In Town / White Christmas / Here Comes Santa Claus (Right Down Santa Claus Lane) /  I'll Be Home For Christmas / Blue Christmas / Santa Bring My Baby (Back To Me)

LATO B:
Oh Little Town Of Bethlehem / Silent Night / (There'll Be) Peace In The Valley (For Me) / I Believe / Take My Hand, Precious Lord / It Is No Secret (What God Can Do)


Source: ElvisDaybyDay 

VINILE GIALLO - ELVIS PRESLEY: KING CREOLE

L'etichetta CMT ha annunciato la pubblicazione, per Gennaio 2021, del vinile "King Creole", in cui si ascoltano le canzoni dell'album originale in stereo ed altre tracce bonus. Il vinile è di colore giallo.
Le canzoni:
LATO A:

King Creole - Crawfish - As Long As I Have You - Headed Woman - Trouble - Dixieland Rock - Don’t Ask Me Why - Lover Doll - Young Dreams - Steadfast, Loyal And True - New Orleans

LATO B:
Berries, Gumbo - Crawfish (Film Version) - Lover Doll  (Undubbed) - Dixieland Rock (Film Version) - As Long As I Have You (Take 4) - Steadfast, Loyal And True (Slow Version) - Turtles, Berries, Gumbo (Master) - Muskat Ramble - Main Title - Radio Spot


Source: ElvisDaybyDay

mercoledì 25 novembre 2020

ROLLING STONE - ELVIS PRESLEY INCONTRA I "NASHVILLE CATS" ED IL RISULTATO E' STREPITOSO

Il magazine "Rolling Stone" ha dedicato un articolo alla pubblicazione del nuovo set 4 CD "From Elvis In Nashville", giudicandolo a dir poco strepitoso!

Per alcuni giorni a ruota libera, nel Giugno del 1970, Elvis Presley ha riunito alcuni dei migliori musicisti di Nashville per suonare nello Studio B della RCA.
Elvis stesso ha scelto le canzoni, da "Bridge Over Troubled Water" di Simon & Garfunkel e "Faded Love" di Bob Wills, a "Funny How Time Slips Away" di Willie Nelson e "Patch It Up" di Eddie Rabbitt.
Le sessions erano delle specie di maratone e, naturalmente, i musicisti - ed Elvis - avrebbero avuto fame.
Charlie McCoy, il musicista che suonava più di uno strumento, che per primo ha lavorato con Elvis per incidere la colonna sonora del terribile "Harum Scarum" del 1965, ricorda vividamente i vassoi di cheeseburger e patatine fritte disposti in stile caffetteria nella sala di controllo dello studio. McCoy ed i suoi colleghi - come il batterista Jerry Carrigan ed il bassista Norbert Putnam - si mettevano in fila e riempivano i loro piatti.
Hanno imparato rapidamente che una parte della distribuzione era off-limits.
"C'era questa grande tazza Dixie piena di cetriolini", racconta McCoy a Rolling Stone. "Così Jerry Carrigan si avvia ed allunga un braccio per afferrare uno di questi sottaceti, e dal nulla arriva questa mano e gli afferra il polso. È uno della Memphis Mafia, ed il ragazzo dice: "Quelli sono i sottaceti di Elvis" ".
McCoy ride del ricordo e dei membri dell'entourage di Elvis, sempre presenti e sempre in guardia; ragazzi come Joe Esposito e Red West.
"Sai, Elvis gli avrebbe regalato l'intera tazza, ma quei ragazzi erano molto protettivi nei suoi confronti".
C'era un posto in cui la Memphis Mafia non avrebbe osato mettere piede, comunque: dentro lo studio.
"Quando stavamo registrando", dice McCoy, "questi ragazzi non si vedevano da nessuna parte". 
Quello era uno spazio sacro, dove Elvis era libero di creare e far vibrare i musicisti.
Il nuovo cofanetto "From Elvis a Nashville" porta i fans dove nemmeno la cerchia ristretta di Elvis poteva andare.
Oltre 74 tracce, il set di quattro dischi ti mette in studio con Elvis, con il chitarrista James Burton ed membri professionisti del Music City Studio, noti come "Nashville Cats", tra cui Carrigan, Putnam, il pianista David Briggs e l'asso dell'armonica McCoy.
Come i precedenti cofanetti pubblicati da RCA / Legacy Recordings, tra cui "Prince From Another Planet", "Elvis at Stax" e "Way Down in the Jungle Room", "From Elvis in Nashville" è il sogno di un fan di Presley: una raccolta di esibizioni travolgenti che potrebbero convertire anche il più ostinato degli oppositori di Elvis. E' un'esperienza di ascolto elettrizzante della durata di 4 ore e 25 minuti.
Le sessions di Giugno allo Studio B hanno dato vita a tre album: "Elvis: That’s the Way It Is", "Elvis Country (I'm 10,000 Years Old)" e "Love Letters From Elvis".
Sebbene quegli album abbiano avuto successo, hanno anche sofferto per essere eccessivamente raffinati.
A prima vista, "That's the Way It Is" sembra essere la colonna sonora dell'entusiasmante film del 1970 omonimo, ma l'album è per lo più composto da registrazioni in studio, appesantite da archi e fiati aggiunti.
"From Elvis a Nashville" rimuove quelle distrazioni per concentrarsi sulla voce di Elvis e sulla complicità della band.
Il lavoro di remix è stato affidato a Matt Ross-Spang, l'ingegnere di Memphis dietro gli album di Jason Isbell e Margo Price, che ha analizzato ogni traccia insieme al produttore della compilation, Ernst Mikael Jorgensen. Ross-Spang racconta che il processo è consistito in qualcosa di più che rimuovere gli strumenti.
"Le sovra-incisioni sembravano tutte fantastiche, ma toglierle ed ascoltare davvero quello che ognuno stava facendo, è fantastico", dice a Rolling Stone, citando la versione di Elvis della canzone "Make the World Go Away" di Hank Cochran come una delle sue preferite.
Ernst è seduto lì e dice: "Devi pensare che questo è il '70, '71, il matrimonio di Elvis con Priscilla è in difficoltà. E poi lo senti cantare quella canzone e pensi: "OK, ora mi metto a piangere". Non parliamo solo della grancassa e dei nastri, ma parliamo di dove Elvis fosse si trovasse mentalmente in quel momento".

Ballate come "Make the World Go Away", "How the Web Was Woven" e "Twenty Days and Twenty Nights" catturano questo lato contemplativo di Elvis. Canta con vulnerabilità, mettendo a nudo un'anima che sta soffrendo.
Ma nonostante l'immenso potere delle ballate, sono le suonate chiassose country-soul che rendono questo particolare set così irresistibile.
Elvis si esibisce senza costrizioni e la band è caricata al massimo mentre passano da "Got My Mojo Working / Keep Your Hands Off of It", "I Washed My Hands in Muddy Water" e "Whole Lotta Shakin 'Goin' On". Elvis si lascia andare spontaneamente, sopraffatto dall'energia nella stanza.
Alla fine della jam, qualcuno grida: "Eccome!" e il capo ride.
"È quel tipo di materiale che non è buono o cattivo, è solo una m***a mediocre", dice Elvis della performance. Non potrebbe avere più torto.
"Patch It Up", che aveva perso il suo mordente nell'album "That’s the Way It Is", qui è feroce, con Elvis che si scatena sul potente mix della band.
"La canzone emerge come uno dei pezzi rock più feroci del catalogo Presley", dice lo scrittore David Cantwell, nelle informazioni della copertina di "From Elvis a Nashville".
"Merito di Putnam e Carrigan, che ci danno dentro sul ritmo, e di Burton che impazzisce per la chitarra elettrica".
"Non stiamo cercando di cambiare la storia"
, dice Ross-Spang parlando del remixaggio aggiornato, elogiando le registrazioni originali degli anni Settanta del produttore Felton Jarvis e dell'ingegnere Al Pachucki.
"Ma è incredibile, con le capacità che abbiamo, tornare indietro e mostrare quanto Elvis fosse coinvolto nella musica e nelle canzoni".
Eppure Elvis, che era appena tornato sul palco di Las Vegas un anno prima nel 1969, è stato anche coinvolto nella realizzazione di uno spettacolo. Con la Memphis Mafia in agguato, non era mai senza pubblico e l'energia nello studio era, a volte, troppo forte per essere contenuta. McCoy ricorda come Elvis, una volta, l'abbia sfogata in una dimostrazione di karate.
"Qualcuno gli ha chiesto: "Se qualcuno ti venisse addosso con una pistola, cosa faresti?".
Ed Elvis disse: "Beh, lo disarmerei' " racconta McCoy.
Elvis chiamò Red West per farsi portare la sua pistola. Il chitarrista Chip Young era lì vicino.
"Ha detto: "Vieni verso di me, Red" e mentre lo fa, Elvis fa alcune mosse di karate e la pistola finisce, volando in aria, a conficcarsi nel retro della chitarra acustica di Chip", dice McCoy.
Elvis si è offerto di comprargliene una nuova, ma Young ha rifiutato: "Sono l'unico ragazzo al mondo con una chitarra con un buco fatto da Elvis".
"È durata tutta la notte"
, racconta McCoy, parlando di quelle sessions selvagge, che duravano dal tramonto all'alba.
"Elvis aveva dormito tutto il giorno e, quindi, è arrivato impaziente di iniziare. Sono uscito dallo studio con il tempo appena sufficiente per andare a fare colazione e andare alla mia prossima session".

FACCIAMOLO ANDARE IN VETTA ALLE CLASSIFICHE!

Source: RollingStone.com


lunedì 23 novembre 2020

VINILE - ALBUM "ELVIS PRESLEY" COLORATO

Sony Legacy ha deciso di pubblicare nuovamente il primo album di Elvis Presley, dal titolo omonimo, su vinile da 200 grammi di colore bianco.
Le canzoni:

Blue Suede Shoes - I'm Counting On You - I Got A Woman - One-Sided Love Affair - I Love You Because - Just Because - Tutti Frutti - Tryin' To Get To You - I'm Gonna Sit Right Down And Cry (Over You) - I'll Never Let You Go - Blue Moon - Money Honey


Source: ElvisDaybyDay

ASTA - MANOSCRITTO CANZONE "HEARTBREAK HOTEL" INVENDUTO

Il manoscritto originale del testo della canzone "Heartbreak Hotel" è andato all'asta su internet alla Weiss Auctions lo scorso 19 e 20 Novembre 2020, ma è rimasto invenduto.
La canzone venne scritta nell'Ottobre del 1955 da Mae Boren Axton, un'insegnante di scuola superiore, con esperienza lavorativa nel campo delle pubbliche relazioni in ambito musicale; e da Tommy Durden, cantautore di Jacksonville.
Il testo fu ispirato da una notizia letta su un giornale, nella quale si raccontava la triste vicenda di un uomo, che si era tolto la vita, lanciandosi dalla finestra di un albergo e lasciando un biglietto, sul quale aveva scritto: "I walk a lonely street".
Ad Elvis piacque tantissimo la canzone, la incise con l'etichetta RCA a Gennaio del 1956 e divenne un successo planetario.
In questo manoscritto, oltre al testo vero e proprio, si possono leggere tutte le annotazioni degli autori.
Proprio pochi giorni fa abbiamo dato la notizia della prossima pubblicazione del libro "Walk A Lonely Street - Elvis Presley, Country Music & The True Story of Heartbreak Hotel", interamente dedicato a tutti i retroscena della creazione del testo di questa celebre canzone.

ELVIS PRESLEY: CLASSIFICHE DELLA SETTIMANA (21 NOVEMBRE 2020)


CLASSIFICA BILLBOARD:
TOP 200 ALBUM:
"The Essential Elvis Presley" sale dalla posizione 184 alla 180
TOP ALBUM SALES: "The Classic Christmas Album" sale dalla posizione 67 alla 52
TOP HOLIDAY SALES: "The Classic Christmas Album" rimane stabile alla posizione 13
TOP ROCK ALBUM: "The Essential Elvis Presley" sale dalla posizione 30 alla 26
TOP ROCK ALBUM: "The Classic Christmas Album" rientra alla posizione 43
TOP COUNTRY ALBUM: "The Essential Elvis Presley" scende dalla posizione 17 alla 18
TOP COUNTRY ALBUM: "The Classic Christmas Album" rientra alla posizione 36
CATALOG ALBUM: "The Classic Christmas Album" sale dalla posizione 23 alla 18
HOLIDAY DIGITAL SONG SALES: "Blue Christmas" rientra alla posizione 38

CLASSIFICA REGNO UNITO:
OFFICIAL UK ALBUM TOP 100: "The 50 Greatest Hits" scende dalla posizione 67 alla 82
OFFICIAL UK STREAMING ALBUM: "The 50 Greatest Hits" scende dalla posizione 47 alla 55

CLASSIFICA SCOZZESE:
OFFICIAL SCOTTISH ALBUM:
"Party" scende dalla posizione 53 alla 95


Source: ElvisDaybyDay

sabato 21 novembre 2020

NICK'S CAFE - ELVIS PRESLEY NON SI PUO' DIMENTICARE!


Nella frenesia del traffico, ad un incrocio della U.S. 6, è facile non riuscire a vedere il piccolo bar nascosto tra un negozio di liquori ed una stazione di servizio.
Stiamo parlando del "Nick's Cafe", un luogo che sembra del tutto insignificante guardato da fuori, ma se si entra, le targhe e le storie che racconta dicono tutt'altro!
"PARKING PER ELVIS" c'è scritto su una di queste targhe.
"VIOLATORS WILL BE SHOOK UP", si legge su un'altra, con chiaro riferimento alla canzone del re del rock'n'roll.
Ma la targa forse più interessante è quella su cui c'è scritto: "HOME OF THE FOOL’S GOLD SANDWICH". (Casa del panino Fool's Gold).
Il panino citato è quello conosciuto in tutto il mondo dai fans di Elvis Presley e diventato leggendario: quello con burro di arachidi, gelatina e banane.
A Denver il celebre panino venne servito ad Elvis da un ragazzo di nome Nick Andurlakis, che in seguito avrebbe descritto il panino come "qualcosa di gigantesco, adatto per indurire le arterie".
Andurlakis lavorava al "Colorado Mine Co"., un luogo frequentato da celebrità durante gli anni '70 e sul menu, insieme a costolette, filet mignon, agnello e coda di aragosta, c'era il "Fool's Gold", un panino pesante, a lievitazione naturale, riempito con burro di arachidi, marmellata di mirtilli e pancetta.
Questo è il panino che voleva Elvis. Questo è ciò per cui Elvis ha viaggiato fino a Denver, raccontarono i giornali a suo tempo.
J.D. Sumner, componente degli Stamps Quartet, ha stimato che Elvis spese circa 16.000 dollari, una sera nel 1976, per andare in aereo da Graceland a Denver, e ritorno, per gustarsi in pace il panino che gli piaceva tanto.
Il giovane Andurlakis era presente quella notte, ed ha consegnato i panini fino all'aereo parcheggiato nell'ex International Airport di Stapleton.
Molte persone potrebbero pensare che questo gesto compiuto da Elvis sia qualcosa di esagerato, qualcosa che ne mina forse la credibilità, ma non è così!
I panini serviti in quel locale erano talmente buoni e talmente simili a quelli a cui Elvis era abituato da bambino, da volersi togliere lo sfizio di mangiarli, così, avendone la possibilità, ha pensato di passare una serata...diversa...! E se lui aveva la possibilità di farlo, perchè no?
Il fatto è che, ora, 40 anni dopo, il ragazzo di allora, Nick Andurlakis continua a servirli nel suo "Nick's Cafe".
Il locale non è molto grande, visto che c'è spazio solamente per nove tavolini, ma quello che circonda i clienti ha un valore immenso: Nick ha riempito le pareti del suo locale di fotografie e riferimenti ad Elvis Presley!
"Quelle in bianco e nero sono le mie preferite", dice Andurlakis, che ora ha 63 anni.
Nick ne porta una ad esempio: l'aspetto impeccabilmente bello che brilla attraverso un grosso morso.
"Quello è lui che mangia il panino Fool's Gold", dice Andurlakis. "Ed io sto guardando."
Di allora Nick ha tenuto i baffi, ma non il peso di quel ragazzo sulle spalle di Elvis.
"Allora ero un ragazzo grande e grosso", dice Andurlakis. "Tanto tempo fa".
Il tempo passato sembra molto vicino al presente al "Nick's Cafe".
Anche i vecchi ritagli di giornali e riviste consumano le pareti, insieme a dischi incorniciati e una chitarra incassata, con una firma familiare.
Il re era famoso per i regali, e questo è stato uno di quelli fatti a Nick Andurlakis durante una delle tante notti in cui i due si sono incontrati al "Colorado Mine Co".
Elvis entrava dalla porta sul retro, con un entourage che includeva agenti della Polizia di Denver con cui aveva stretto amicizia.
Uno di questi era Bobby Pietrafeso, che oggi, fatalità, lavora dall'altra parte della strada rispetto al "Nick's Cafe", presso la concessionaria RV.
Conserva ancora la sua collana TCB (Taking Care of Business), con il logo tempestato di diamanti che Elvis ha dato a pochi altri, rendendoli ufficialmente parte della sua cerchia ristretta di persone. E Pietrafeso si occupa ancora di "Nicky", come facevano gli agenti in passato.
"Vive e respira Elvis", dice Pietrafeso. "Non credo si possa avere più Elvis di Nick Andurlakis".
Anche nel caffè ci sono oggetti da collezione, cestini per il pranzo e giocattoli, un Elvis in versione Babbo Natale al pianoforte. Di tanto in tanto, il proprietario giura che funziona senza batterie.
Ogni tanto capita che, di fronte al loro panino "Fool's Gold" e circondati dalla musica e dai cimeli, i clienti vengono sopraffatti dall'emozione.
"Si siedono e piangono", dice la moglie di Andurlakis, Kathleen. "Penso davvero che qui ci sia la presenza di Elvis Presley".
Con un piccolo aiuto da parte di Pietrafeso, Andurlakis ha aperto il caffè nel 1986, dopo 4 anni di tristezza nell'aver visto chiudere il "Colorado Mine Co.".
Lavorando in quel luogo durante la sua adolescenza, aveva guadagnato abbastanza soldi per prendersi cura della sua famiglia.
L'anziano Andurlakis era un poliziotto, colpito da una pallottola mentre svolgeva il suo dovere e costretto su una sedia a rotelle per molti anni della sua vita. E' salito al Cielo prima di poter vedere suo figlio diventare un uomo.
Ma Nick ha avuto altri poliziotti che gli hanno fatto da modello.
Una sera tardi, uno ha chiamato al Mine Co., dicendo al giovane cuoco che un ospite speciale stava arrivando. Nick, all'inizio, non era riuscito ad identificarlo tra il gruppo di uomini in uniforme.
"Poi vedo quest'uomo e sembra Elvis Presley", ha ricordato, parlando con il magazine Westword. "Ed era Elvis. Indossava un'uniforme da capitano".
Elvis era stato a Denver per un funerale. Il fratello di uno dei suoi amici della polizia era morto.
"Il povero ragazzo" dice Pietrafeso "se voleva andare da qualche parte, doveva andarci di notte e stare nell'ombra, solo per poter vivere la sua vita. Lo abbiamo trattato proprio come uno dei ragazzi. E questo è tutto ciò che voleva. Solo per essere uno dei ragazzi".
Pietrafeso ricorda le telefonate dell'ultimo minuto di Elvis, nelle quali lo avvertiva che stava volando a Denver per pranzo. Pietrafeso ricorda le domeniche dedicate al football con il Re, facendo panini con salsiccia.
Elvis ha ospitato il gruppo di Denver a Graceland, li ha invitati a vedere i suoi concerti in giro per il Paese ed ha festeggiato un compleanno con loro a Vail, in Colorado, dove ha indossato di nuovo il suo distintivo onorario della polizia.
Era risaputo che Elvis Presley facesse collezione di distintivi "come un ragazzino che aspira a diventare poliziotto", ha scritto Cantwell, a quel tempo detective della narcotici, nel suo libro.
Elvis usciva spesso con i ragazzi ed indossava l'intera uniforme per mimetizzarsi.
Nick e Kathleen ricordano così Elvis Presley.
"Era affamato di essere solo una persona normale", dice. "Ecco perché gli piaceva così tanto stare a Denver".
E dopo una visita al "Colorado Mine Co"., divenne ancora più affamato del panino Fool's Gold, quella versione imponente del panino che gli ricordava la sua infanzia.
Quella sera, in cui arrivò dopo mezzanotte sul suo aereo, Nick era presente e stava preparando i panini.
Nick ricorda che Elvis si scusava, ma non ce n'era bisogno, per non aver parlato con lui al ristorante in precedenza.
In quell'occasione fece una lunga chiacchierata con il ragazzo, affascinato dalle persone famose.
Purtroppo i dettagli ora gli sfuggono. "La mia memoria non è più così buona a essere onesti. Mi dispiace", ma conserva una foto sgranata di quel banchetto di panini Fool's Gold che fecero sull'aereo. In quell'occasione, Elvis gli regalò una collana, togliendola dal suo collo.
"In realtà l'ho fatta accorciare", dice Andurlakis, che usa la collana per portare una croce d'oro. "Mi arrivava fino all'ombelico".
Dove la sua memoria viene a mancare, Andurlakis fa ricorso al libro di Cantwell per rivivere quel momento.
"Quella era la vecchia Denver" dice Andurlakis. "Quelli erano vecchi tempi. Ci si conoscewva l'un l'altro. Potevi camminare per strada e le porte di casa della gente erano aperte".
Elvis è avvolto in quel periodo nostalgico. Lui era la megastar che si circondava di operai.
Una sera Pietrafeso si è ritrovato nelle sale della vecchia McNichols Arena di Denver: un ragazzino della classe media da solo insieme allo sfarzoso Re, solo per un momento.
"Lui stava guardando per terra, i pugni chiusi", dice Pietrafeso. "Alza gli occhi su di me e chiede: "Sei nervoso?" Ho detto: "No, e tu?".
Ha detto: "Lo sono da morire!".
I ragazzi erano preoccupati per lui.
Nel libro "The Elvis Presley I Knew", Cantwell racconta le difficili conversazioni con Elvis riguardo il suo ego, riguardo il fatto di dover recitare il ruolo della persona che pensava ci si aspettasse da lui; riguardo i regali, che diventavano troppi.
Elvis aveva comprato a Cantwell una Cadillac. I giornalisti cominciavano a fare domande sconvenienti.
Cantwell ha parlato di se stesso, cercando di spiegare, ma Elvis è diventato furioso, sentendosi insultato.
"Elvis ha detto che non si era mai sentito sotto interrogatorio prima, per aver fatto dei regali", ha scritto Cantwell, "perché aveva una fila di persone che volevano qualcosa da lui".
L'amicizia venne recuperata, ha raccontato Cantwell, ma non era destinata a durare.
I critici hanno iniziato a notare l'improvviso aumento di peso, i testi delle canzoni confusi, i fianchi improvvisamente bloccati, la stella che stava svanendo... Gli alti ufficiali di Denver hanno preso parte al funerale nel 1977 a Graceland.
"Una vita solitaria finisce su Elvis Presley Boulevard", recitava il titolo del giornale di Memphis, catturando le dolorose rivelazioni del figlio prediletto d'America.
L'insufficienza cardiaca è stata la causa ufficiale della morte, ma sarebbe implicato l'abuso di farmaci. Sono arrivate le accuse per il medico curante di Elvis Presley.
Ed arrivarono anche altre domande per i suoi amici di Denver. Come hanno fatto a non accorgersi della sua dipendenza?
"Prendeva quello che gli prescrivevano i suoi medici", sostiene Pietrafeso: "i calmanti per andare a dormire, gli stimolanti per fare i concerti e stare in piedi".
Nel suo libro, Cantwell ha riportato una risposta furiosa data ad un giornalista:
"Se proprio, Elvis ha fatto un'overdose di cibo grasso, hamburger e panini Fool's Gold".
Al Nick's Cafe, non si parla del lato oscuro di Elvis.
"Quello che mi fa veramente male è quando le persone entrano e dicono: "Oh, è stato terribile il modo in cui è morto". Non è quello il modo in cui lo si deve ricordare", dice Kathleen. "Nel senso che era un uomo davvero straordinario".
Nick annuisce. "Era veramente fantastico. Generoso, deluso, con un eccessiva fiducia nelle persone. Penso sia quello il punto in cui è andato a finire. Ha riposto troppa fiducia nelle persone".
Si è fidato di Nick con una chitarra e una collana, e Nick intende conservarli, rifiutando le offerte degli acquirenti. Loro sono i suoi tesori, insieme alla sua collezione di orologi. 
A un certo punto, mentre rievoca, Nick si ferma. Abbassa lo sguardo e si ritira in cucina per nascondere le lacrime.
Quando ha incontrato Elvis, non poteva sapere che sarebbe morto entro due anni all'età di 42 anni.
"E Nick aveva circa 16 anni e aveva appena perso suo padre", racconta Kathleen. "Forse si era creato un certo tipo di legame, sai?".
Il locale diventa silenzioso. Il piccolo schermo televisivo nell'angolo diventa nero. Il video del concerto di Elvis è finito. Nick se ne accorge, così prende il telecomando, litigandoci per un secondo, per poi chiedere aiuto a sua moglie.
"Tesoro?..." chiede, e Kathleen va da lui, sapendo quale pulsante premere.
Torna il rumore della folla. La voce arriva, forte come sempre.
E qui, al "Nick's Cafe", Elvis continua a cantare...

venerdì 20 novembre 2020

SET 4 CD / VINILE - FROM ELVIS IN NASHVILLE / PUBBLICATO

Le incisioni di Elvis Presley nate dalle sessions che si sono svolte durante 5 giorni e 5 notti a Giugno 1970 ed una session del 22 Settembre 1970, hanno dato vita ai 3 album che hanno avuto maggior successo quell'anno: 
"Elvis: That's The Way It Is", "Elvis Country" e "Love Letters From Elvis".

Queste incisioni sono ora disponibili in questo set da 4 CD "From Elvis In Nashville".
Le canzoni:

CD 1:
Opening Jam (Mystery Train) - Twenty Days And Twenty Nights - I’ve Lost You - I Was Born About Ten Thousand Years Ago - The Sound Of Your Cry - The Fool - A Hundred Years From Now - Little Cabin On The Hill - Cindy, Cindy - Bridge Over Troubled Water - How The Web Was Woven - Got My Mojo Working / Keep Your Hands Off Of It - It’s Your Baby, You Rock It - Stranger In The Crowd - I’ll Never Know - Mary In The Morning - It Ain’t No Big Thing (But It’s Growing) - You Don’t Have To Say You Love Me - Just Pretend - This Is Our Dance - Life - Heart Of Rome

CD 2:
When I’m Over You - I Really Don’t Want To Know - Faded Love - Tomorrow Never Comes - The Next Step Is Love - Make The World Go Away - Funny How Time Slips Away - I Washed My Hands In Muddy Water - Love Letters - There Goes My Everything - If I Were You - Only Believe - Sylvia - Patch It Up - Snowbird - Where Did They Go, Lord - Whole Lotta Shakin’ Goin’ On - Rags To Riches

CD 3:
Jam 2 (Tiger Man) - I’ve Lost You (Take 1) - The Next Step Is Love (Take 3- 6) - You Don’t Have To Say You Love Me (Rehearsal) - Patch It Up (Take 1) - Twenty Days And Twenty Nights (Take 5, 6 & 8) - How The Web Was Woven (Take 1) - Mary In The Morning (Take 3 - 4) - Just Pretend (Take 1 - 2) - Stranger In The Crowd (Take 1 - 5) - Bridge Over Troubled Water (Rehearsal - Take 1) - Patch It Up (Take 9) -  The Sound Of Your Cry (Take 3) - Where Did They Go, Lord (Take 2 - 3) - Rags To Riches (Take 2)

CD 4:
Jam 3 (I Didn’t Make It On Playing Guitar) - Faded Love (Rehearsal - Country Version) - The Fool (Take 1) - A Hundred Years From Now (Take 1) - Little Cabin On The Hill (Take 1) - Tomorrow Never Comes (Take 10 - 11) - Snowbird (Take 1) - Faded Love (Take 3) - t’s Your Baby, You Rock It (Take 3) - There Goes My Everything (Take 1) - Love Letters (Take 1) - If I Were You (Take 5) - Heart Of Rome (Take 1) - Cindy, Cindy (Take 1) - I’ll Never Know (Take 3) - Sylvia (Take 9) - It Ain’t No Big Thing (But It’s Growing) (Take 1 - 2) - Only Believe (Take 3) - Life (Take 2)

L'album è disponibile anche su vinile.

Qui sotto un mini-documentario sulla realizzazione del set CD. 
La musica di Elvis Presley, incredibilmente, continua ad essere una scoperta di suoni e di atmosfere che solo lui sa regalarci!

PROFUMI A MARCHIO ELVIS PRESLEY: FINALMENTE DISPONIBILI?

Quando l'estate scorsa abbiamo dato la notizia della nascita dei profumi a marchio ELVIS PRESLEY per donna e per uomo ne siete rimasti entusiasti!
Sembrava che la distribuzione sul mercato dovesse avvenire a distanza di poche settimane, invece, purtroppo non se ne è saputo più niente...fino ad ora!
I profumi della linea "ELVIS PRESLEY FOREVER" per lei e per lui sono ora disponibili per la pre-ordinazione sul sito shopelvis.com, ma dalle verifiche effettuate, sembra che la spedizione, al momento, sia possibile unicamente negli Stati Uniti. Forse nei prossimi mesi la situazione potrebbe cambiare nello shop online di Graceland oppure potrebbero diventare disponibili anche su Amazon.it. 
Ancora non lo sappiamo, ma li terremo d'occhio e vi daremo notizie man mano che arriveranno!
Vi ricordiamo la tipologia di fragranze:
- FOREVER PER LUI: Una combinazione di note speziate di pepe nero, aldeidi fresche, yuzu frizzante e gin tonic, con base di vetiver, ambra, muschio, incenso ed abete balsamico.
- FOREVER PER LEI: Un miscuglio vibrante di mandarino, mela, pepe rosa e gelsomino, con una nota di soffice muschio, legno d'ebano e note di ambra.
- LEGEND PER LUI: Un miscuglio di note muschiate al pepe rosa, buccia di pompelmo, lavanda di Provenza, salvia selvatica ed una base di quercia, ambra e legno di cedro.
- LEGEND PER LEI: Una miscela di note floreali di ibisco, boccioli di lavanda, fiori d'arancio, rosa e fresia rosa con una base di ambra, muschio e legno di cedro.

Per ora le linee disponibili sono le "FOREVER".

ELVIS PRESLEY - CADILLAC 1976 IN VENDITA

E' risaputo che Elvis Presley ha acquistato, sia per se stesso che per amici ed anche sconosciuti, un numero notevole di automobili, in particolare di Cadillac. La sua celebre Cadillac rosa è diventata un simbolo sia di Elvis stesso, che del rock'n'roll.
In Ottobre del 1976 acquistò una Cadillac Seville V8, di colore marrone e argento per uso personale, facendo installare all'interno una radio CB. Questa è l'ultima Cadillac guidata da Elvis Presley, nel pomeriggio del giorno precedente la sua morte.
Dopo la scomparsa di Elvis, Vernon Presley decise di regalare l'auto a Ginger Alden
Nel 2014 venne messa all'asta; venne acquistata da un fan e collezionista inglese e messa in mostra al National Motor Museum di Beaulieu, nell'Hampshire, nel Regno Unito.
Ora l'automobile è stata messa in vendita dall'attuale proprietario. La macchina è ancora nelle sue condizioni originali ed ha ancora la radio CB installata da Elvis, con la quale era solito comunicare con la cucina e con la guardiola ai cancelli di Graceland.
Tra le altre caratteristiche dell'auto c'è la targa: ELVIS 1.
Se qualcuno è interessato all'acquisto, può contattare il signor Jim Welsh tramite email, all'indirizzo jimwelsh01@gmail.com



ELVIS PRESLEY, PRISCILLA ... ED UNA CELEBRE CANZONE!

Sappiamo tutti che una delle canzoni più famose scritte da Dolly Parton è "I Will Always Love You", portata al successo da Whitney Houston ed entrata a far parte della colonna sonora del film "The Bodyguard" del 1992, in cui lei stessa ha recitato.
La canzone, originariamente, risale al 1974 e Dolly Parton l'ha scritta per parlare del rapporto conflittuale con il suo autore e collega da molti anni Porter Wagoner. In particolare, Dolly Parton, nel testo della canzone, intendeva descrivere la sua difficoltà a liberarsi dal controllo che Wagoner aveva e voleva avere su di lei.
Ma questa bellissima canzone non ha coinvolto solamente Dolly Parton e Whitney Houston, ma anche Elvis Presley...e non solo per una questione di diritti d'autore nel momento della registrazione da parte di quest'ultimo.
Nel suo ultimo libro di memorie "Dolly Parton, Songteller: My Life in Lyrics" - pubblicato il 17 Novembre 2020, Dolly racconta il legame tra Elvis Presley e la sua canzone.
Malgrado la bellezza ed i tratti così personali della canzone, inizialmente Dolly Parton non era intenzionata ad inciderla, ma voleva che fosse qualcun altro a farlo, e la sua scelta cadde su colui che poteva renderla al meglio, ossia Elvis Presley.
Dolly racconta nel suo libro: "Elvis amava questa canzone e voleva inciderla".
Per Dolly, il fatto che Elvis incidesse una sua canzone, sarebbe stato un sogno che diventava realtà!
Il problema da affrontare, però, rimaneva quello che si è presentato altre volte in situazioni analoghe: il Colonnello Parker, il quale, in cambio dell'incisione della canzone da parte di Elvis, pretendeva la metà dei diritti d'autore da parte di Dolly, la quale si rifiutò categoricamente di concederglieli.
"Mi si è spezzato il cuore, ma non potevo concedergli i miei diritti d'autore. Ho pianto moltissimo, perché già potevo sentire Elvis che la cantava, ma ci sono momenti in cui bisogna mantenere la propria posizione", ha spiegato la Parton.
Pensare, però, che Elvis non abbia mai intonato questa canzone e che nessuno l'abbia mai sentito, non è del tutto corretto.
C'è stato, infatti, un momento in cui l'ha fatto e c'è stata anche una persona che l'ha sentito ed alla quale questa canzone è stata esplicitamente dedicata: questa persona è Priscilla Presley.
Sempre nel suo libro di memorie, Dolly Parton racconta: "Priscilla mi ha raccontato, anni dopo, che era quella la canzone che Elvis le stava sussurrando mentre lasciavano l'aula del Tribunale nel giorno del loro divorzio, pertanto questo mi ha commossa ancora di più".
Nel corso degli anni, da quando quel 09 Ottobre 1973 Elvis e Priscilla hanno firmato i documenti per rendere definitivo il loro divorzio, le fotografie in cui li si vede uscire dal Tribunale mano nella mano hanno sempre lasciato sorprese le persone che le hanno viste. Forse non tutti sanno che il loro legame si è persino rafforzato, trasformandosi in una sincera e solida amicizia fatta di confidenze ed aiuto reciproco proprio dopo la loro separazione. Non stupisce, pertanto, che Elvis possa aver pensato di intonare solo per lei questa bellissima canzone. 

mercoledì 18 novembre 2020

VINILE ALTA DEFINIZIONE - "ELVIS IS BACK!" + "ELVIS: STEREO '57"

L'etichetta Analogue Productions ha annunciato di voler nuovamente pubblicare gli album di Elvis Presley "Elvis Is Back!" e "Stereo '57" su vinile ad alta risoluzione.
La data di pubblicazione prevista è il 04 Dicembre 2020 su vinile da 200 grammi in formato 45RPM.

Le canzoni:
DOPPIO VINILE - ELVIS: STEREO '57:
LP 1:
LATO A:

I Beg Of You (Take 1) - Is It So Strange (Take 1) - Have I Told You Lately That I Love You (Take 2) - It Is No Secret (What God Can Do) (Take 1, 2, 3)

LATO B:
Blueberry Hill (Take 2) - Mean Woman Blues (Take 14) - There’ll Be Peace In The Valley (Take 2, 3) - Have I Told You Lately That I Love You (Take 6)

LATO C:
Blueberry Hill (Take 7) - That’s When Your Heartaches Begin (Take 4, 5, 6) - Is It So Strange (Take 7, 11)

LATO D:
I Beg Of You (Take 6, 8) - There’ll Be Peace In The Valley (Take 7) - Have I Told You Lately That I Love You (Take 12, 13) - I Beg Of You (Take 12)

VINILE - ELVIS IS BACK!
LATO A:
Make Me Know It - Fever - The Girl Of My Best Friend - I Will Be Home Again - Dirty, Dirty Feeling - Thrill Of Your Love

LATO B:
Soldier Boy - Such A Night - It Feels So Right - Girl Next Door Went A'Walking - Like A Baby - Reconsider Baby

SET CD + VINILE - ELVIS: SILVER SCREEN TREASURES

Un set strepitoso! 
"Elvis: Silver Screen Treasures" è il titolo del box in cui si trovano 3 vinili colorati e 5 CD, contenuti in un box formato LP, con all'interno un libretto in formato maxi, in cui si ascoltano, per la maggior parte, tutte versioni alternative delle canzoni provenienti dalle colonne sonore dei film dal 1962 al 1965.

Le canzoni:
CD 1 - Silver Screen Treasures:

(It Happened At The World’s Fair - Take Me To The Fair (Take 1 - 3) - Beyond The Bend (Take 2) - Happy Ending (Take 8 - Master Take) - Cotton Candy Land (Take 1 - 4) - Happy Ending (Take 6) - They Remind Me Too Much Of You (Take 1) - A World Of Our Own (Master) - Take Me To The Fair (Take 7) - Happy Ending (Take 9 - Master Take - Movie Version) - I’m Falling In Love Tonight (Take 7 & 6) - How Would You Like To Be (Take 3 & 2) - Relax (Take 12 & 13 - Master Take) - One Broken Heart For Sale (Take 1 - Master Take - Movie Version)

Fun In Acapulco:
Fun In Acapulco (Master) - El Toro (Spliced Master) - I Think I’m Gonna Like It Here (Take 15) - The Bullfighter Was A Lady (Take 10) - Vino, Dinero Y Amor (Take 1) - Bossa Nova Baby (Take 2) - Guadalajara (Vocal Overdub - Take 4) - You Can’t Say No In Acapulco (Take 4) - Mexico (Take 7) - Bossa Nova Baby (Extended Master) - Marguerita (Take 7 & 6) - Guadalajara (Vocal Overdub - Take 2) - Vino, Dinero Y Amor (Movie Version) - No Room To Rhumba (Movie Version)

CD 2 - Viva Las Vegas:
Viva Las Vegas (Demo Arrangement - Take 1) - Santa Lucia (Master) - The Lady Loves Me (Take 2) - Night Life (Unedited Take 14 - Master Take) - C’mon Everybody (Record Version - Take 2 & 3) - If You Think I Don’t Need You (Take 2) - I Need Somebody To Lean On (Take 8) - You’re The Boss (Take 3) - Night Life (Take 3) - Do The Vega (Take 7 - No Echo Master Take) - Yellow Rose Of Texas / The Eyes Of Texas (Take 9) - Today Tomorrow & Forever (Take 3 & 4) - What’d I Say (Take 3) - I Need Somebody To Lean On (Movie Version) - Today Tomorrow And Forever (Edited Movie Version) - Viva Las Vegas (Movie Version)

Kissin’ Cousins:
Kissin’ Cousins No. 2 (Edited Master) - Once Is Enough (Master) - Anyone Could Fall In Love With You (Master) - Cathcin’ On Fast (Master) - One Boy Two Little Girls (Master) - Tender Feeling (Master) - Kissin’ Cousins (Hillbilly Vocal Overdub - Take 1 - Master Take) - Smokey Mountain Boy (Movie Version) - There’s Gold In The Mountain (Movie Version) - One Boy Two Little Girls (Movie Version) - Once Is Enough (Movie Version) - Barefoot Ballad (Movie Version) - Kissin’ Cousins (Movie Version)

CD 3 - Roustabout:
Hard Knocks (Movie Version - Vocal Overdub - Take 4 - Master Take) - Roustabout (Vocal Overdub - Take 13) - I’m A Roustabout (Take 10 - Stereo Version) - Carny Town (Master) - It’s A Wonderful World (Master) - Poison Ivy League (Movie Version) - Little Egypt (Take 21 - Master Take) - One Track Heart (Master) - Roustabout (Vocal Overdub - Take 6) - Big Love Big Heartache (Movie Version) - It’s Carnival Time (Movie Version - Take12) - Wheels On My Heels (Movie Version) - There’s A Brand New Day On The Horizon (Overdubbed Movie Edit) - Roustabout (Movie Version) - Little Egypt (Movie Version)

Girl Happy:
Girl Happy (Take 4) - I’ve Got To Find My Baby (Edited Master) - Puppet On A String (Take 7) - Do The Clam (Master) - Wolf Call (Edited Master) - Do Not Disturb (Take 35) - Spring Fever (Take 1 - 4) - Puppet On A String (Take 10) - Starting Tonight (Master) - Cross My Heart And Hope To Die (Take 8 & 6) - The Meanest Girl In Town (Take 4 - 6) - Puppet On A String (Take 11 - Master Take) - Fort Lauderdale Chamber Of Commerce (Movie Version) - Spring Fever (Composite Movie Master) - Girl Happy (Movie Version) - Wolf Call (Movie Version)

Tickle Me:
Dirty, Dirty Feeling (Take 1) - Slowly But Surely (Take 1) - I’m Yours (Composite Master) - Night Rider (Take 1) - It Feels So Right (Movie Version)

CD 4 - Tickle Me:
Long Lonely Highway (Movie Version) - Put The Blame On Me (Movie Version) - (Such An) Easy Question (Movie Version)

Harum Scarum:
Hey Little Girl (Take 4 & 5 - Master Take) - Shake That Tambourine (Take 14 - 16) - Wisdom Of The Ages (Take 1 & 2) - Golden Coins (Take 1,2 & 4) - So Close, Yet So Far (Take 2 & 3) - My Desert Serenade (Take 1 & 10) - Wisdom Of The Ages (Take 4) - Animal Instinct (Take 3 & 4) - Kismet (Take 1 - 5 - Master Take) - So Close, Yet So Far (Take 4) - Harem Holiday (Take 2) - Mirage (Vocal Overdub Spliced Master) - Go East Young Man (Vocal Overdub Spliced Master)

Frankie & Johnny:
Frankie & Johnny (Master) - What Every Woman Lives For (Master) - Down By The Riverside (When The Saints Go Marchin’ In (Master) - Beginner’s Luck (Master With Extra Intro) - Please Don’t Stop Loving Me (Take 9) - Petunia, The Gardener’s Daughter (Take 1) - Look Out Broadway (Take 9) - Everybody Come Aboard (Take 4 & 5) - Shout It Out (Take 1) - Chesay (Take 4) - Come Along (Movie Version) - Hard Luck (Movie Version)

CD 5 - The Demo Acetates:
Fun In Acapulco:

Fun In The Sun - Fun In Acapulco - Bottoms Up - Make My Marguerita

Viva Las Vegas:
Night Life - I Need Somebody To Lean On - Don’t Fool A Fool In Love - Sweet Dreams Baby

Kissin’ Cousins:
Kissin Cousins No. 3

Roustabout:
Hard Knocks - You Can’t Hate Me For That

Harum Scarum:
Wisdom Of The Ages - A Slave To Your Kiss

Frankie & Johnny:
Mississippi Sue - Better Believe It Baby - My Gypsy Heart- My Bittersweet- You’re For Me

Paradise Hawaiian Style:
Kamehemea

Spinout:
Classy Chassy - You Can’t Win ‘Em All - Messed Up World

Double Trouble:
Just U Wait And See - Please Stay Out Of My Dreams

Easy Come Easy Go:
Easy Come Easy Go - Love On The Rocks

Viva Las Vegas (Bonus):
This Way To Paradise


Nota:
Quando veniva realizzato un nuovo film, il Colonnello Parker solitamente chiedeva a molti autori di scrivere delle canzoni, dando loro un titolo o la descrizione della sequenza in cui doveva essere inserito il brano.
I cosiddetti demo venivano registrati - a spese degli autori - su un disco acetato ed inviati al Colonnello per l'approvazione. Tra i vari autori c'era, ovviamente, competizione, visto che le canzoni venivano incise da Elvis Presley oppure scartate.
I demos originali sono pezzi unici. Solitamente, venivano incisi solo uno o due acetati e, a causa della fragilità del materiale con cui erano fatti, potevano essere ascoltati solo pochissime volte.
In questo ultimo CD del box si possono ascoltare le incisioni di questi acetati, recentemente scoperti, tutti creati per i film di Elvis Presley.
La maggior parte provengono dalla collezione di Dolores Fuller, in cui lei ha scritto i testi e Ben Weisman la musica.

CD - ELVIS: COUNTRY BALLADS

Questo CD dal titolo "ELVIS: Country Ballads" fa parte della serie "Ballads" e fa seguito a quelli già pubblicati precedentemente. Le tracce del CD ripercorrono gli anni dal 1967 al 1976.
Le canzoni:
Just Call Me Lonesome (Take 4)
Pieces Of My Life (Take 4 - Undubbed Master incl. Count-In)
Charro (Undubbed Master)
Loving Arms (String Overdub Of Undubbed Master)
This Is The Story (Backup Vocal Overdub Of Undubbed Master)
Never Again (Take 4)
Gentle On My Mind (Repaired Undubbed Master - Different Mix)
Early Morning Rain (1973 Version - Take 1)
And I Love You So (Take 1 incl. Count-In)
There’s A Honky Tonk Angel (Unedited Take 1)
Green Green Grass Of Home (Take 5 - Undubbed Master)
Let’s Forget About The Stars (Master Take 5 - Rough Mix)
If I’m A Fool (For Loving You) (Take 9 - Unedited Undubbed Master)
Help Me Make It Through The Night (False Start And Take 10)
Kentucky Rain (Take 10 - Undubbed Master)
She Thinks I Still Care (1980 Mix No Backup Vocals)
Blue Eyes Crying In The Rain (1980 Mix)
Funny How Time Slips Away (1980 Mix)
I Really Don’t Want To Know (19.06.1977)


Source: ElvisDaybyDay

martedì 17 novembre 2020

FORBES - LE CELEBRITA' DECEDUTE PIU' RICCHE DEL 2020

Come ogni anno, Forbes ha pubblicato la classifica degli artisti deceduti che hanno avuto maggiori introiti nell'arco dell'anno.
Con un guadagno di 23 milioni di dollari, Elvis Presley è al 5° posto, perdendo 3 posizioni rispetto all'anno scorso.
Purtroppo la pandemia da COVID ha avuto il suo peso, in quanto buona parte degli introiti che arrivano nelle casse della Elvis Presley Enterprises derivano dalle visite a Graceland e non solo dalle vendite dei dischi o da altre fonti. Si stima, infatti, che tali entrate si aggirino sui 10 milioni di dollari all'anno.
La pandemia ha ridotto drasticamente la possibilità di poter visitare la sua casa, con una chiusura totale iniziale di alcune settimane, ed anche ora gli ingressi sono molto limitati. Questo ha avuto un peso non indifferente sulle entrate finanziarie dell'azienda.

Questa la classifica:
1) Michael Jackson - 48 milioni di dollari
2) Dr. Seuss  - 33 milioni di dollari
3) Charles Schulz - 32 milioni di dollari
4) Arnold Palmer  - 25 milioni di dollari
5) ELVIS PRESLEY - 23 milioni di dollari

Bob Marley è all'ottava posizione, John Lennon alla nona, Prince alla decima, Freddie Mercury all'undicesima, George Harrison alla dodicesima e Marilyn Monroe alla tredicesima.
Rispetto all'anno scorso, la classifica ha subito cambiamenti piuttosto consistenti.
Ad esempio, Whitney Houston non è nemmeno tra queste prime 13 posizioni...


SET CD + VINILE - IT'S THE ELVIS SOUND OF THE SIXTIES

L'etichetta Petticoat Records è tornata! Questa volta con un fantastico set formato da un vinile ed un CD pieno delle incisioni di Elvis Presley dell'inizio degli anni '60, dal titolo "It's Elvis Sound Of The Sixties".
Questo album di alta qualità propone 18 rare versioni alternative della musica del re del rock'n'roll.
Il set è in edizione limitata ed il vinile, in formato da 180 grammi, è disponibile nei colori blu e rosso.

Le canzoni:
LATO A:

(It’s) A Long Lonely Highway (Take 1) - Puppet On A String (Take 10) - In Your Arms (Take 1) - Finders Keepers, Losers Weepers (Take 1) - Are You Lonesome Tonight (Take 5) - What A Wonderful Life (Take 1) - Kiss Me Quick (Take 10) - Home Is Where The Heart Is (Take 7) - Put The Blame On Me (Take 2)

LATO B:
Gonna Get Back Home Somehow (Take 4) - Tender Feeling (New Mix) - Slowly But Surely (Take 1) - I Need Somebody To Lean On (Take 5) - Bossa Nova Baby (Take 6) - What’s She Really Like (Take 5) - Anything That’s Part Of You (Take 3) - Little Egypt (Movie Version) - Come What May (Take 7)


Source: ElvisDaybyDay

SET 6 CD - OL' SWIVEL HIPS STILL WOV'S EM

Il set da 6 CD "Elvis: Ol' Swivel Hips Still Wov's Em - April/May 1977" è stato pubblicato e viene presentato così:
Il set è focalizzato sul terzo tour di Elvis Presley nel 1977. I concerti di Elvis del 1977 vengono spesso criticati e non senza ragione. Ma Elvis stava ancora offrendo ai suoi fans un momento di gioia, la magia di poter vedere Elvis in persona probabilmente era più importante del fatto che, spesso, i suoi concerti non fossero al massimo delle possibilità. Le reazioni degli spettatori parlano da sole. Urlano e impazziscono per il loro eroe.
Ascoltando le registrazioni di questi concerti, non si può arrivare che alla conclusione che fossero sotto la media, ma il carisma di Elvis era enorme e questo, probabilmente, faceva passare in secondo piano per la maggior parte dei fans la qualità della performance.
Il set presenta, per la maggior parte, registrazioni soundboard e multi-traccia, ma anche due rare audience recordings del 27 e del 30 Aprile, che meritano sicuramente un posto in questo set. Inoltre, nel set si trova un libretto con molte rare ed inedite fotografie.

CD 1 - 23 Aprile 1977 - University Of Toledo, Centennial Hall, Toledo, Ohio:
O Sole Mio / It’s Now Or Never - Little Sister - Teddy Bear / Don’t Be Cruel - And I Love You So - Fever - Polk Salad Annie - My Way - Introductions - School Days - Hurt - Hound Dog - Can’t Help Falling In Love - Closing Vamp

Bonus Songs - 23 Aprile 1977 (Stereo / Multitrack): Polk Salad Annie - My Way
Bonus Songs: Unchained Melody (Overdubbed Master 24.04.1977) - If You Love Me (Let Me Know) (Overdubbed Master 26.04.1977) - Little Darlin’ (Overdubbed Master 24.04.1977)


CD 2 - 24 Aprile 1977 - Crisler Arena, Ann Arbor, Michigan:
Love Me - If You Love Me (Let Me Know) - You Gave Me A Mountain - Tryin’ To Get To You - O Sole Mio / It’s Now Or Never - Little Sister - Teddy Bear / Don’t Be Cruel - Help Me - My Way - Polk Salad Annie - Hurt - Hound Dog - Unchained Melody - Little Darlin’ - Can’t Help Falling In Love - Closing Vamp

Bonus:
24.04.1977 (Stereo / Multitrack):
Blue Hawaii / Little Sister - Teddy Bear / Don’t Be Cruel - Help Me - Unchained Melody - Little Darlin’
25 Aprile 1977 - Civic Center Saginaw, Michigan: Heartbreak Hotel: My Way


CD 3 - 26 Aprile 1977 - Wings Stadium, Kalamazoo, Michigan:
Love Me - Fairytale - If You Love Me (Let Me Know) - You Gave Me A Mountain - Jailhouse Rock - O Sole Mio / It’s Now Or Never - Big Boss Man - Heartbreak Hotel - Blue Suede Shoes - And I Love You So - My Way - Hound Dog - Can’t Help Falling In Love - Closing Vamp

Bonus:
26 Aprile 1977 (Stereo / Multitrack):
If You Love Me (Let Me Know) - O Sole Mio / It’s Now Or Never
27 Aprile 1977 - Auditorium Arena, Milwaukee, Wisconsin: Polk Salad Annie
29 Aprile 1977 - Arena, Duluth, Minnesota: Bridge Over Troubled Water: Big Boss Man
30 Aprile 1977 - Civic Center, St. Paul, Minnesota: Hound Dog
01 Maggio 1977 - Chicago Stadium, Chicago, Illinois: My Way
02 Maggio 1977 - Chicago Stadium, Chicago, Illinois: Fairytale - My Way


CD 4 - 03.05.1977 - Saginaw Center, Saginaw, Michigan:
That’s All Right - Trouble - I Got A Woman / Amen - Love Me - Happy Birthday / Big Boss Man - Hound Dog - Tryin’ To Get To You - Jailhouse Rock - My Way - Little Sister - Teddy Bear / Don’t Be Cruel - Help Me - O Sole Mio / It’s Now Or Never - Love Me Tender - Why Me Lord - Polk Salad Annie - Mystery Train / Tiger Man - Can’t Help Falling In Love

Bonus Songs - 03 Maggio 1977 (Stereo / Multitrack): Help Me - Mystery Train / Tiger Man (Different Source) - Can’t Help Falling In Love (Different Source)

CD 5 - 27 Aprile 1977 - Auditorium Arena, Milwaukee, Wisconsin (Audience Recorded Concert): 
Also Sprach Zarathustra - See See Rider - I Got A Woman / Amen - Love Me - If You Love Me Let Me Know - You Gave Me A Mountain - Jailhouse Rock - O Sole Mio / It’s Now Or Never - Little Sister - Teddy Bear / Don’t Be Cruel - And I Love You So - My Way - Polk Salad Annie - Introductions - Early Morning Rain (John Wilkinson) - What’d I Say (James Burton) - Johnny B. Goode - Drum Solo (Ronnie Tutt) - Bass Solo (Jerry Scheff) - Piano Solo (Tony Brown) - Electric Keyboard Solo (Bobby Ogdin) - School Days - Hurt (With Reprise) - Hound Dog - Can’t Help Falling In Love - Closing Vamp - Elvis Has Left The Building


CD 6 - 30 Aprile 1977 - Civic Center, Centennial Hall, St. Paul, Minnesota (Audience Recorded Concert):
Also Sprach Zarathustra - See See Rider - I Got A Woman / Amen - Rip It Up - Love Me - If You Love Me (Let Me Know) - You Gave Me A Mountain - Jailhouse Rock - It’s Now Or Never - My Way - Hound Dog - My Heavenly Father (Kathy Westmoreland) - Polk Salad Annie - Early Mornin’ Rain (John Wilkinson) - Delta Lady (James Burton) - Drum Solo (Ronnie Tutt) - Bass Solo (Jerry Scheff) - Piano Solo (Tony Brown) - Electric Keyboard Solo (Bobby Ogdin) - Talking With The Audience - The Wonder Of You - Blue Suede Shoes - Hawaiian Wedding Song - Can’t Help Falling In Love - Closing Vamp


Source: ElvisDaybyDay

SET 4 CD - ELVIS PRESLEY: STAGE POWER - A SPECIAL 50TH ANNIVERSARY EDITION


La nuova etichetta Tupelo Productions ha annunciato la pubblicazione del set da 4 CD "ELVIS PRESLEY: Stage Power - A Special 50th Anniversary Edition".
Il set viene presentato così:
Il 1970 è stato un anno fantastico per il Re. Ha raggiunto un nuovo record di pubblico all'Astrodome di Houston, è stato filmato il suo ingaggio a Las Vegas per produrne un documentario ed ha fatto il suo primo tour di concerti dagli anni '50.
La conquista degli Stati Uniti era iniziata.
Fai esperienza di Elvis all'apice della sua carriera nel tour di Novembre 1970.
L'audio è stato rimasterizzato ed il set è contenuto in un package versione deluxe.
Comunicheremo la tracklist non appena disponibile.

lunedì 16 novembre 2020

CD - A LEGENDARY CHRISTMAS

L'etichetta Elvis One ha annunciato la pubblicazione del CD "A Legendary Christmas", che viene presentato così:
il CD contiene 16 canzoni, tutte rimasterizzate e remixate, prestando particolare attenzione alla leggendaria ed unica voce di Elvis Presley.
Ascolta una versione speciale di "I Believe" e di "Oh Little Town Of Bethlehem". Nessuna sovra-incisione extra, ma solamente le registrazioni originali sono state usate per questa release.
Sono incluse anche due incisioni private, una spliced take version di "It Is No Secret", una registrazione da "The Million Dollar Quartet" e la versione di Red West di "If Every Day Was Like Christmas", con Elvis Presley nel ruolo di corista. Il CD è in versione limitata di 500 copie.

Le canzoni:
Santa Claus Is Back In Town
Oh Little Town Of Bethlehem
I Believe
White Christmas
Blue Christmas
Santa Bring My Baby Back (To Me)
Silent Night
Here Comes Santa Claus (Right Down Santa Claus Lane)
Take My Hand, Precious Lord
It Is No Secret (Spliced From Take 6, 8, 12 & 4)
I’ll Be Home For Christmas (Home-recording - December 1958)
The Lord’s Prayer (Home-recording - November 1960)
Jingle Bells / White Christmas (Informal Session / "Million Dollar Quartet" / 04.12.1956)
If Everyday Was Like Christmas (Red West With Elvis Supposedly Singing Background Vocals)
Christmas Message From Elvis


Source: ElvisDaybyDay

CD - ELVIS SINGS GIRL HAPPY

L'etichetta Gold Standard pubblicherà il CD "Elvis Sings Girl Happy", nel quale si ascoltano 29 canzoni tra alternate takes, versioni del film, demos, gli spot pubblicitari originali del film ed altro.
Il CD è in edizione limitata di 500 copie.

Le canzoni:
Girl Happy(Radio Spot #1)
Do The Clam (Movie Version)
Fort Lauderdale Chamber Of Commerce (Movie Version)
Spring Fever (Composite Movie Version)
Wolf Call (Overdubbed Movie Version)
I’ve Go To Find My Baby (Movie Version)
Puppet On A String (Movie Version)
Girl Happy (Movie Version)
Girl Happy (Movie Version - End Title)
Girl Happy (Orchestra Movie Version / End Title)
Cross My Heart And Hope To Die (Take 8)
The Meanest Girl In Town (Take 4, 5 & 6)
Spring Fever (Take 1, 2 & 3)
Girl Happy (Original Composite Master)
I’ve Got To Find My Baby (Movie Version - Transfer - Unedited Master)
Do The Clam (Master Track - Take 5)
Fort Lauderdale Chamber Of Commerce (Alternate Master - Take 5)
Fort Lauderdale Chamber Of Commerce (Master - Take 7)
I’ve Got To Find My Baby (Alternate Master - Take 1)
Puppet On A String (Movie Version With Dialogue)
Until Next Year (Dialogue)
Girl Happy (Score #1)
Rusty (Dialogue)
Let’s Go Back To Work (Dialogue)
Chicken (Dialogue)
Girl Happy (Score #2)
Girl Happy (Radio Spot #2)
Girl Happy (Radio Spot #3)
Girl Happy (Radio Spot #4)

CD - ELVIS: STAY AWAY JOE

L'etichetta Gold Standard pubblicherà il CD "Elvis: Stay Away Joe", nel quale si ascoltano 28 canzoni tra alternate takes, versioni del film, demos, gli spot pubblicitari originali del film ed altro.
Il CD è in edizione limitata di 500 copie.

Le canzoni:
Stay Away, Joe (Radio Spot #1)
Intro / Stay Away (Movie Version)
Stay Away, Joe (Movie Version - Take 1 & 2)
Stay Away, Joe (Movie Version - Take 3 & 4)
Stay Away, Joe (Movie Version - Take 5 & 6)
Stay Away, Joe (Movie Version - Take 8)
Stay Away, Joe (Movie Version - Take 9)
Stay Away (Take 1)
Stay Away (Take 3 & 4)
Stay Away (Take 7, 8 & 9)
Stay Away (Take 10)
Stay Away (Take 12 & 13)
Stay Away (Take 15 - Undubbed Master)
Goin’ Home (Take 16, 17 & 18)
Goin’ Home (Take 19 & 20)
Goin’ Home (Take 25, 26 & 28)
Stay Away (Guitar Overdub - Take 1)
Stay Away (Guitar Overdub - Take 2)
Stay Away, Joe (Score #1)
Stay Away, Joe (Score #2)
Practice (Dialogue)
You Got A Lot Of Guts Lady (Dialogue)
Stay Away, Joe (Score #3)
All I Needed Was The Rain (Movie Version)
Stay Away, Joe (Radio Spot #2)
Stay Away, Joe (Radio Spot #3)

Bonus Song:
Announcement From Special Location Radio Program (Sedona, Arizona - 1967) - Stay Away (Orchestra Version)

Source: ElvisDaybyDay

CD - ELVIS: EASY COME, EASY GO

L'etichetta Gold Standard pubblicherà il CD "Elvis - Easy Come, Easy Go", nel quale si ascoltano 27 canzoni tra alternate takes, versioni del film, demos, gli spot pubblicitari originali del film ed altro.
Il CD è in edizione limitata di 500 copie.

Le canzoni:
Easy Come, Easy Go (Radio Spot #1)
Easy Come, Easy Go (Take 9 - Unedited Master)
She’s A Machine (Take 14)
She’s A Machine (Take 15 - Master)
The Love Machine (Take 14 - Movie Version - Master)
Sing You Children (Take 22 - Unedited Master)
I’ll Take Love (Take 1 & 2A)
Yoga Is As Yoga Does (Take 1)
Yoga Is As Yoga Does (Take 2)
Yoga Is As Yoga Does (Take 3)
Yoga Is As Yoga Does (Take 4)
You Gotta Stop (Take 5 -  Master)
Intro / Easy Come, Easy Go (Movie Opening)
You Gotta Stop (Movie Version)
Yoga Is As Yoga Does (Movie Version - Duet With Elsa Lanchester)
Go Away Go (Dialogue)
The Love Machine (Movie Version)
I’ll Take Love (Movie Version)
Easy Come, Easy Go (Movie Final)
Easy Come, Easy Go (Radio Spot #2)
Easy Come, Easy Go (Radio Spot #3)
Easy Come, Easy Go (Radio Spot #4) - Easy Come, Easy Go (Radio Spot #5) - Easy Come, Easy Go (Radio Spot #6)
Easy Come, Easy Go (Radio Spot #7)
Easy Come, Easy Go (Demo)
Love On The Rocks (Demo)


Source: ElvisDaybyDay

DOPPIO CD - ELVIS: NIGHT OF THE DRAGON

L'etichetta Straight Arrow ha annunciato al pubblicazione del doppio CD "Elvis - Night Of The Dragon", in cui si ascoltano i due concerti di Elvis Presley all'Hilton Hotel di Las Vegas del 28 Agosto 1974 - Dinner & Midnight Show.

Il set viene presentato così:
Straight Arrow è felice di presentare questo nuovo doppio CD dedicato all'ingaggio estivo di Elvis Presley a Las Vegas del 1974, ricordato come piuttosto controverso, a causa dei commenti che Elvis spesso faceva tra una canzone e l'altra.
A prescindere da questo, tutti gli spettacoli sono molto buoni.
Le registrazioni degli spettacoli del 28 Agosto derivano da copie delle registrazioni originali fatte dal pubblico, scoperte recentemente e che non sono mai entrate in circolazione. Questo concerto inedito non è mai stato pubblicato con una qualità audio come questa.

Le canzoni:
CD 1: 28 Agosto 1974 - Dinner Show:

Introduction: Also Sprach Zarathustra - C. C. Rider - I Got A Woman / Amen - Love Me - If You Love Me (Let Me Know) - It's Midnight - Big Boss Man - Fever - Love Me Tender - All Shook Up - I'm Leavin' - Softly As I Leave You (With Sherrill Nielsen) - Hound Dog - An American Trilogy - Introductions Of Singers, Musicians, Orchestra - If You Talk In Your Sleep - Help Me - My Boy - How Great Thou Art  - Let Me Be There (With Reprise) - Hawaiian Wedding Song - Can't Help Falling In Love - Closing Vamp

Bonus Songs: 28 Agosto 1974 (Soundboard): Help Me - My Boy - How Great Thou Art

CD 2: 28 Agosto 1974 - Midnight Show:
Introduction: Also Sprach Zarathustra - C. C. Rider - I Got A Woman / Amen - Love Me - If You Love Me (Let Me Know) - It's Midnight - Big Boss Man - Fever - Love Me Tender - All Shook Up - I'm Leavin' - Softly As I Leave You (With Sherrill Nielsen) - Hound Dog - An American Trilogy - Introductions Of Singers, Musicians, Orchestra - Introduction Of Tom Jones - If You Talk In Your Sleep - Why Me, Lord? - (Let Me Be Your) Teddy Bear / Don't Be Cruel - How Great Thou Art - Let Me Be There (With Reprise) - Hawaiian Wedding Song - Monologue - Can't Help Falling In Love - Closing Vamp


Source: ElvisDaybyDay

LIBRO - WALK A LONELY STREET / NUOVA COPERTINA

A breve tempo dalla data di pubblicazione del libro inizialmente proposto con il titolo "Walk A Lonely Street - The Tale Of Heartbreak Hotel" , ma il cui titolo reale è "Walk A Lonely Street - Elvis Presley, Country Music & The True Story of Heartbreak Hotel" - che dovrebbe avvenire a Dicembre 2020 - è stato deciso di modificare la copertina proposta inizialmente, sulla quale c'era un'immagine di Elvis Presley. Ora, invece, è stato scelto un semplice sfondo nero con il titolo del libro.

Nell'arco di oltre 600 pagine, l'autore cerca di risolvere l'ultimo grande mistero del rock'n'roll.
"Heartbreak Hotel" è stato il disco che ha lanciato la carriera del più famoso cantate del mondo, Elvis Presley, ed ha dato prova che il rock'n'roll poteva essere una musica genuina.
Registrato e pubblicato a Gennaio del 1956, quando Elvis aveva appena 21 anni, la canzone diventò velocemente un successo mondiale, svegliando un'intera generazione.
Per 60 anni questo disco è stato attorniato da un alone di leggenda: la nascita del testo ed il motivo per cui era stato scritto, sono diventati famosi nell'ambito delle "storie dietro alle canzoni" nel mondo della musica.
Lo scenario della vittima di un suicidio ed il suo enigmatico biglietto con scritto "I walk a lonely street" (Percorro una strada solitaria) ha fatto nascere ancora più domande di quante siano state le risposte. Questo è il primo libro che risponde a questo mistero della musica rock'n'roll: chi era l'uomo sconosciuto, la cui morte ha ispirato il primo grande successo di Elvis Presley?
E' un racconto che ha fatto discutere per tantissimi anni ed ha coinvolto decine di cantanti e le loro canzoni, che rivelavano verità, citavano eventi dello stesso contesto e rivelavano l'incredibile profondità della visione artistica di Elvis Presley e dei suoi meriti.
Le caratteristiche del libro:
- oltre 600 pagine, di cui 300 sono un approfondimento sulla musica e la carriera di Elvis Presley nel periodo che va dal 05 Luglio 1954 al 4 Luglio 1956;
- Fotografie inedite ed articoli di giornali solo recentemente scoperti;
-  L'autore, dopo 6 anni di ricerche, fornisce l'interpretazione degli eventi legati al testo e all'incisione di "Heartbreak Hotel".
In riferimento alla canzone, è interessante leggere l'intervista che Mae Boren Axton, co-autrice del testo, ha fatto ad Elvis Presley il 13 Maggio 1955! Clicca qui!

sabato 14 novembre 2020

ELVIS PRESLEY: CLASSIFICHE DELLA SETTIMANA (14 NOVEMBRE 2020)


CLASSIFICA BILLBOARD:

TOP 200 ALBUM: "The Essential Elvis Presley" sale dalla posizione 188 alla 184
TOP ALBUM SALES: "The Classic Christmas Album" rientra alla posizione 67
TOP HOLIDAY SALES: "The Classic Christmas Album" scende dalla posizione 11 alla 13
TOP ROCK ALBUM: "The Essential Elvis Presley" sale dalla posizione 35 alla 30
TOP COUNTRY ALBUM: "The Essential Elvis Presley" sale dalla posizione 18 alla 17
CATALOG ALBUM: "The Classic Christmas Album" rientra alla posizione 23

CLASSIFICA REGNO UNITO:
OFFICIAL UK ALBUM TOP 100: "The 50 Greatest Hits" sale dalla posizione 72 alla 67
OFFICIAL UK STREAMING ALBUM: "The 50 Greatest Hits" scende dalla posizione 44 alla 47

CLASSIFICA SCOZZESE:
OFFICIAL SCOTTISH ALBUM: "Party" sale dalla posizione 66 alla 53


Source: ElvisDaybyDay