ELVIS PRESLEY DAY BY DAY - 13 FEBBRAIO

13 FEBBRAIO 1945:
Nasce Ed Bonja. Ed Bonja diventerà il fotografo ufficiale di Elvis Presley.
Ed era nipote di Tom Diskin, che a sua volta era amico e braccio destro del Colonnello Tom Parker. Questo giro di conoscenze, ha portato Ed ad iniziare a lavorare per Elvis nel 1964, durante le riprese del film "Girl Happy".
Come ha raccontato lui stesso: "Dopo la fine delle riprese, Elvis venne nell'appartamento del Colonnello una sera ed abbiamo parlato per 20 minuti".
Quando Elvis ed il Colonnello decisero di iniziare dei tour nel 1970, Parker chiese ad Ed Bonja, a suo fratello ed a suo cugino di dare una mano in qualsiasi modo potessero.
E' stato durante quel periodo che Ed è diventato il fotografo ufficiale di Elvis Presley, svolgendo il suo lavoro fino al 1977.
Sono sue moltissime delle fotografie più famose in cui vediamo Elvis sia sul palcoscenico che fuori, usate come copertine per album e singoli, per vari oggetti di memorabilia e molti libri, alcuni dei quali scritti da Ed Bonja stesso.
"Era veramente facile fotografarlo perché era bellissimo, aveva delle espressioni forti quando cantava. Era facilissimo fotografarlo perché era dannatamente bello".
Ed Bonja ha finito il suo lavoro durante gli spettacoli di Maggio 1977 fisicamente e mentalmente sfinito.
"Si poteva vedere che Elvis lo era, poteva vederlo chiunque; e quando ho saputo la notizia della sua morte, ero a casa a Los Angeles" ha detto il signor Bonja.
"Non penso ci sarà mai più una persona come Elvis nella mia vita e nella vita di chiunque altro, e lui vivrà per sempre".
Qualche anno fa, in occasione di un'intervista, Ed Bonja aveva anche detto di Elvis: "Devo ancora rendermi conto oggi, a distanza di 40 anni, di quanto fosse incredibile.
Stare vicino a lui era qualcosa che non si può descrivere; era un'emozione continua. Aveva un carisma che non ho mai visto in nessun altro. Potevi percepirlo entrare in una stanza (anche senza vederlo), era una persona sorprendente".
Ed Bonja è deceduto all'età di 74 anni, in un ospedale di Berlino, in cui era ricoverato da alcuni giorni, nella notte del 04 Settembre 2019.
Era ammalato di leucemia principalmente, con l'aggiunta di altre patologie, pertanto la sua situazione clinica non gli ha lasciato scampo, purtroppo.


13 FEBBRAIO 1948:
Elvis Presley riceve la tessera della Tupelo Public Library, intestata a "Elvis Aron Presley - anni 13" e firmata da Gladys Presley.


13 FEBBRAIO 1955:
Elvis Presley si esibisce al Fair Park Coliseum di Lubbock, in Texas, alle ore 16.00
La pubblicità dice: "Elvis Presley, the Be-Bop Western Star del Louisiana Hayride, ritorna a Lubbock". Questo è il primo ingaggio che Bob Neal ottiene direttamente attraverso il Colonnello Parker ed il gruppo viene pagato 350.00 dollari per l'esibizione.
Il compenso viene diviso con Charline Arthur, Jimmie Rodgers Snow - figlio di Hank Snow - e Benjamin Francis "Whitey" Ford, comico e strumentista che si esibisce con il soprannome di "Il Duca di Paducah".

Per questa esibizione, Dave Stone aggiunge un duo country locale per l'apertura dello spettacolo: "Buddy and Bob", ossia Charles Hardin Holley e Bob Montgomery.
La mamma di Charles Hardin Holley ha sempre pensato che suo figlio avesse un nome troppo lungo, così l'ha sempre chiamato semplicemente Buddy.
Se c'è stato qualcuno che ha influenzato la vita di Buddy Holly e la sua musica, è stato Elvis Presley.
Sonny Curtis racconta: "Elvis faceva impazzire Buddy. Nessuno di noi aveva mai visto qualcosa simile ad Elvis; il modo in cui faceva saltare le ragazze, e questo impressionò Buddy! Ma fu la sua musica che toccò Buddy profondamente. Amava il ritmo di Presley - non era country e non era blues - era qualcosa che stava nel mezzo e funzionava benissimo. Dopo aver visto Elvis, Buddy decise che aveva solo una strada da prendere: rock'n'roll".
Buddy stesso ha detto, in seguito, al giornalista di Billboard Ren Grevatt: "SENZA ELVIS PRESLEY, NESSUNO DI NOI CE L'AVREBBE FATTA". 




13 FEBBRAIO 1956:
Elvis Presley si esibisce al Paramount Theater, a Newport News, in Virginia alle 16.30, alle 19.00 e alle 21.00 A causa di un esubero di pubblico, viene aggiunto un quarto spettacolo alle 23.00.
Il costo del biglietto è di 0.85 centesimi e di 1.00 dollaro.
Insieme a lui ci sono Justin Tubb - The Louvin Brothers - The Alabama Sanddusters - Mother Maybelle - The Carter Sisters - June Carter - Benny Martin.



13 FEBBRAIO 1957:
Produzione del film "Loving You".
Hal Wallis si mostra d'accordo nel concedere ad Elvis Presley di terminare l'incisione della colonna sonora del film agli studi Radio Recorders. Le prove iniziano quasi immediatamente con la band.

13 FEBBRAIO 1958:
Produzione del film "King Creole".
13 FEBBRAIO 1959:
Il soldato Elvis Presley crea un blocco del traffico a Friedberg, quando si ferma per firmare alcuni autografi. 
Sotto al titolo "Elvis the traffic obstacle", il quotidiano Wetterauer Zeitung, racconta che "Elvis ha irresponsabilmente fermato la sua auto nella via principale di Friedberg per firmare autografi ad un gruppo di giovani ragazze. Non solo il traffico è stato disturbato, ma le ragazze stesse sono state messe in pericolo di venir investite dalle auto che passavano.
Solo quando due agenti di polizia sono intervenuti ,lo spettacolo ha avuto fine". Queste le parole del giornalista arrabbiato con Elvis.
13 FEBBRAIO 1961:
L'album "His Hand In Mine" raggiunge la posizione 13 nella classifica USA. E' il suo primo album interamente gospel.
Le canzoni:
His Hand In Mine - I'm Gonna Walk Dem Golden Stairs - In My Father's House (Are Many Mansions) - Milky White Way - Known Only To Him - I Believe In The Man In The Sky - Joshua Fit The Battle - He Knows Just What I Need (Jesus Knows What I Need) - Swing Down, Sweet Chariot - Mansion Over The Hilltop - If We Never Meet Again - Working On The Building

13 FEBBRAIO 1963:
Produzione del film "Fun In Acapulco".

13 FEBBRAIO 1964:
Elvis Presley dona lo yacht "Potomac", che fu del Presidente Franklin D. Roosevelt, al St. Jude Children Research Hospital di Memphis, affinché ne facciano l'uso che ritengono più consono per raccogliere fondi. La cerimonia si svolge il giorno seguente - 14 Febbraio - a Long Beach, in California, con l'attore e fondatore dell'ospedale Danny Thomas, che accetta.

13 FEBBRAIO 1966:
Produzione del film "Spinout".

13 FEBBRAIO 1970:
2^ STAGIONE DI INGAGGIO A LAS VEGAS - DAL 26 GENNAIO AL 23 FEBBRAIO
Elvis Presley si esibisce in due spettacoli all'International Hotel di Las Vegas: alle 20.30 ed a mezzanotte.
Spettatori: 2.200

13 FEBBRAIO 1971:
4^ STAGIONE DI INGAGGIO A LAS VEGAS - DAL 26 GENNAIO AL 23 FEBBRAIO
Elvis Presley si esibisce in due spettacoli all'International Hotel di Las Vegas: alle 20.30 ed a mezzanotte.
Concerto mezzanotte:
Spettatori: 2.200
Costume: Cisco Kid
Canzoni concerto: 
2001 Theme - That's All Right - I Got A Woman - Can't Help Falling In Love - Sweet Caroline - You've Lost That Loving Feeling - Polk Salad Annie - Band Introductions - Johnny B Goode - How Great Thou Art - Mystery Train - Tiger Man - Love Me - Don't Be Cruel - Heartbreak Hotel - Blue Suede Shoes - Little Sister - Hound Dog - Suspicious Minds - The Impossible Dream

13 FEBBRAIO 1972:
6^ STAGIONE DI INGAGGIO A LAS VEGAS - DAL 26 GENNAIO AL 23 FEBBRAIO
Elvis Presley si esibisce in due spettacoli all'Hilton Hotel di Las Vegas: alle 20.30 ed a mezzanotte.
Spettatori: 2.200.

13 FEBBRAIO 1973:
L'album "Aloha From Hawaii" viene certificato disco d'oro.
8^ STAGIONE DI INGAGGIO A LAS VEGAS - DAL 26 GENNAIO AL 23 FEBBRAIO
Elvis Presley si esibisce in due spettacoli all'Hilton Hotel di Las Vegas: alle 20.30 ed a mezzanotte. Sebbene Elvis non stia bene ed i medici gli consiglino di non salire sul palco, lui vorrebbe continuare ad esibirsi, ma stavolta deve desistere: riesce a fare solamente il concerto delle 20.30 e deve cancellare quello di mezzanotte.
Spettatori: 2.200


13 FEBBRAIO 1975:
Elvis Presley è ancora ricoverato al Baptist Memorial Hospital di Memphis.

13 FEBBRAIO 1976:
Viene fatto  un accordo tra Elvis Presley , T. Michael McMahon, Joe Esposito ed il Dr. Nick per la creazione di una catena di campi da racquetball, che avranno il nome di "Presley Center Courts". Il "Presley Center Courts" di Memphis venne inaugurato ad Aprile e chiuse l'attività nell'estate del 1976, rimanendo l'unico ad avere iniziato l'attività.
Fu un pessimo affare per Elvis e gli fece perdere un sacco di soldi.
Lo stabile esiste ancora: si trova al 2611 S. Mendenhall Road e viene usato come poligono di tiro.

13 FEBBRAIO 1977:
1° TOUR DEL 1977:
Elvis Presley si esibisce all'Auditorium di West Palm Beach, in Florida, alle ore 20.30.
Durante la gran parte del concerto è circondato dalle sue guardie del corpo.

Tickets: 5.981
Costume: Rainfall
Canzoni concerto:
2001 Theme - C C Rider - I Got A Woman - Amen - Love Me - Little Sister - You Gave Me A Mountain - Blue Suede Shoes - O Sole Mio (Sherrill Nielsen) - It's Now Or Never - My Way - All Shook Up - Teddy Bear - Don't Be Cruel - And I Love You So - Fever - Band Introductions - Early Morning Rain (John Wilkinson) - What'd I Say (James Burton) - Johnny B Goode - Drum Solo (Ronnie Tutt) - Bass Solo (Jerry Scheff) - Piano Solo (Tony Brown) - Blueberry Hill - Love Letters - School Day - Hurt - Hound Dog - Danny Boy (Sherrill Nielsen) - Walk With Me (Sherrill Nielsen) - Jailhouse Rock - Can't Help Falling In Love - Closing Vamp




13 FEBBRAIO 2010:
Sylvia Shemwell, componente delle Sweet Inspirations, muore.
Purtroppo nel 2001 fu colpita da un infarto, che le aveva lasciato, come conseguenze, difficoltà nel parlare e nel cantare.


13 FEBBRAIO 2017:
Marty Lacker, amico di Elvis Presley e membro della Memphis Mafia, muore.
Marty Lacker ha scritto il libro "ELVIS: Portrait Of A Friend" ed ha preso parte alla stesura del libro di Alanna Nash "Elvis & The Memphis Mafia", insieme a Lamar Fike e Billy Smith.
Source: Varie - Websites - Newspapers  
http://www.elvisnews.com - http://www.scottymoore.net - http://www.elvis-in-concert.com/ - http://www.elvisconcerts.com - http://www.keithflynn.com/recording-sessions/ - http://www.elvisrecordings.com/Master and Sessions - http://www.elvis.com.au/ - http://www.elvis-history.com - http://www.elvis-collectors.com
Foto 1977: (c)  Ken Davidoff