martedì 20 febbraio 2018

L'AZIENDA GIBSON STA PER CHIUDERE?

Sembrava che i festeggiamenti per i 120 anni di attività fossero un traguardo per guardare all'orizzonte un futuro ancora pieno di soddisfazioni....ed invece, solo 4 anni dopo, sembra che ci sia stato solo il tempo di togliere gli addobbi di festa per poi chiudere i portoni.
La celere azienda americana Gibson, con sede a Nashville, sta per salutare tutti i suoi affezionati clienti ed estimatori per cessata attività...forse!
Il problema sono i numerosi debiti da coprire entro il prossimo luglio, avendo una situazione finanziaria tutt'altro che facile.
Il Nashville Post, giornale della città, riporta qualche dettaglio: le entrate sono di circa un miliardo di dollari all'anno, ma ci sono obbligazioni per 375 milioni di dollari e prestiti con istituti di credito per altri 145 milioni di dollari che andranno a scadenza, se le obbligazioni non verranno rifinanziate. Tutto questo entro il prossimo 23 Luglio.
Inoltre, le dimissioni del direttore finanziario dopo solamente un anno di servizio, fa pensare che si sia arrivati veramente al capolinea.
L'amministratore delegato sembra, però, ancora ottimista e sicuro di riuscire a superare questo momento difficile entro i tempi utili, sebbene le vendite delle chitarre siano passate da un milione e mezzo di pezzi all'anno ad un milione.
La Gibson è l'azienda che ha fatto suonare B.B. King, Elvis Presley, John Lennon, Jimmy Page, Jimi Hendrix, Eric Clapton, Bob Marley, Bob Dylan, Slash, Santana....solo per nominarne alcuni.. altrimenti la lista sarebbe lunghissima.... e che ha creato lo strumento che è emblema di chitarra elettrica: la Les Paul.
Vedremo cosa succederà entro il prossimo Luglio, tenendo le dita incrociate e sperando di non veder sparire l'ennesima parte di storia della musica.

LIBRO - ELVIS @ ARGENTINA 1956 - 1962 / PUBBLICATO

E' stato pubblicato il libro "Elvis @ Argentina 1956 - 1962".
Il libro descrive l'impatto che Elvis Presley ha avuto in Argentina negli anni dal 1956 al 1962.  
Nel libro si parla della sua influenza su altri musicisti, la discografia, la filmografia e molto altro in oltre 200 pagine, in cui sono contenute fotografie inedite e tutto quello che è possibile sapere in Argentina su Elvis Presley.


Così viene presentato il libro:
"Questo nuovo libro di Carlos R. Ares mostra l'impatto di Elvis Presley in Argentina tra il1956 ed il 1962. La sua influenza sugli artisti locali, la discografia e filmografia completa, gli articoli di giornale, le recensioni sui film ed i dischi, riviste, materiale promozionale, notizie sulle RCA, documenti e posters. Oltre 200 pagine di materiale ultra-raro per collezionisti".


COCO PALM HAWAII HOTEL - RITARDI NELLA RICOSTRUZIONE

Gli sviluppatori che stanno ricostruendo il "Coco Palms Hawaii Hotel", devastato dall'uragano, si sono visti bloccare i lavori da alcuni attivisti, tra cui due uomini che sono arrivati improvvisamente, dichiarando di esserne proprietari in quanto discendenti di Re Kaumualii, l'ultimo sovrano di Kauai.
Si sono accampati nelle tende e nel negozio di articoli da tennis, proprio nel resort distrutto in cui Elvis Presley ha girato la scena del matrimonio nel film "Blue Hawaii" nel 1961.
L'uragano Iniki aveva portato alla chiusura forzata nel 1992 di tutta questa zona.
E' stata chiamata la polizia ed un giudice, il mese scorso, ha emesso una sentenza che li obbliga ad andarsene. 
Da allora gruppi di persone sono andate e venute con l'intento di protestare. E' l'ultimo esempio di attivisti nativi hawaiani.
"Questo è stato il luogo dei re, è stato il luogo della regalità, un posto sacro ed ancora lo è" ha detto Kaukaohu Wahilani. 50 persone si sono riunite sul posto, preparando le loro azioni di protesta.
La demolizione era iniziata nel 2016, con l'obiettivo di riaprire tutto a metà 2018, ma tutti questi avvenimenti hanno comportato un ritardo. Gli sviluppatori sperano, comunque, di riprendere i lavori il più presto possibile, non appena gli attivisti se ne saranno andati.
Il nuovo hotel avrà 350 stanze, incluse 22 suite giganti  e 50 più piccole.
Wailua era il centro politico di Kauai molto prima che il resort aprisse nel 1953 ed Elvis Presley cantasse la sua "Hawaiian Wedding Song" mentre teneva la mano della sua sposa cinematografica; è dove capi sono nati e vissuti: lo si vuole riportare come era prima.

TCB CRUISE 2018 - CROCIERA NEL MEDITERRANEO

Dennis Jale è entusiasta  di dare la possibilità a tutti i fans di Elvis Presley di fare una crociera nel Mediterraneo insieme alla TCB Band, Priscilla Presley e Jerry Schilling.
La partenza è prevista per il 07 Ottobre ed il ritorno per il 14 Ottobre 2018.
Priscilla è la vera ospite d'onore di questo viaggio. 
Oltre ai concerti della TCB Band con Dennis Jale, ci saranno momenti in cui i fans potranno ricevere autografi, serate in cui verranno proiettati film e moltissimo altro.
Anche Terry Blackwood e gli Imperials saranno presenti per la prima volta!
E' un evento unico per l'Europa! 
Per tutte le informazioni visitate il sito: http://www.tcb-cruise.com./prices.html

LIBRO - WALK A LONELY STREET

Verrà pubblicato verso la metà di quest'anno il libro "Walk A Lonely Street" di Tony Plews , per la George Smith Publications.
Sono oltre 600 pagine, nella quali si cerca di risolvere l'ultimo grande mistero del rock'n'roll.

"Heartbreak Hotel" è stato il disco che ha lanciato la carriera del più famoso cantate del mondo, Elvis Prelsey, ed ha dato prova che il rock'n'roll poteva essere una musica genuina.
Registrato e pubblicato a Gennaio del 1956, quando Elvis aveva appena 21 anni, la canzone diventò velocemente un successo mondiale, svegliando un'intera generazione.
Per 60 anni questo disco è stato attorniato da un alone di leggenda:  la nascita del testo e il motivo per cui stato scritto sono diventati famosi nell'ambito delle "storie dietro alle canzoni" nella storia della musica.  Lo scenario della vittima di un suicidio e il suo enigmatico biglietto con scritto "I walk a lonely street" (Percorro una strada solitaria) ha fatto nascere ancora più domande di quante siano state le risposte.
Questo è il primo libro che risponde a questo mistero della musica rock'n'roll: chi era l'uomo sconosciuto la cui morte ha ispirato il primo grande successo di Elvis Presley?
E' un racconto che ha fatto rumore per tantissimi anni ed ha coinvolto decine di cantanti e le loro canzoni, che scoprivano verità, citavano eventi nello stesso contesto e rivelavano l'incredibile profondità della visione artistica di Elvis Presley e dei suoi meriti.
Le caratteristiche del libro:
- oltre 600 pagine, di cui 300 sono un approfondimento sulla musica e la carriera di Elvis Presley nel periodo che va dal 05 Luglio 1954 al 4 Luglio 1956;
- Fotografie inedite ed articoli di giornali solo recentemente scoperti;
-  L'autore, dopo 6 anni di ricerche, fornisce l'interpretazione degli eventi legati al testo e all'incisione di "Heartbreak Hotel".

domenica 18 febbraio 2018

OROLOGIO DI ELVIS PRESLEY ALL'ASTA

Vedere Elvis Presley gironzolare per la sala del Sahara a Las Vegas all'inizio degli anni '60 deve essere stato un momento di quelli che non si scordano facilmente!
E vederlo prendere posto vicino ad una persona qualsiasi, che nota la luce emanata dai diamanti al polso del re del rock'n'roll, non è una cosa che capita tutti i giorni!
"Mi piace il tuo orologio!", dice lo sconosciuto seduto vicino a lui. Notando che anche il tizio che ha iniziato la conversazione indossa un costosissimo orologio, Elvis risponde: "Mi piace il tuo orologio. Vuoi fare cambio?".
Questa scena è successa molto più spesso che quanto si possa pensare.
Ora, uno degli orologi che Elvis Presley ha regalato, sta diventando motivo di interesse nell'ambiente delle aste. Infatti, un orologio OMEGA, acquistato dalla RCA Records nel 1961 alla gioielleria Tiffany & Co., andrà all'asta il 12 Maggio 2018 a Geneva alla casa di aste Phillips.
Non è un orologio qualsiasi, ma un pezzo unico!
I dirigenti della RCA regalarono questo orologio al loro artista di maggior valore, Elvis Presley,  per festeggiare la vendita di 75 milioni di dischi!
L'incisione sul retro testimonia l'occasione: "Ad Elvis, 75 milioni di dischi, RCA Victor, 12-25-60" (la casa discografica ha individuato il giorno di Natale del 1960 come quello in cui è stato raggiunto il record di vendite).
"Questo è stato un grande momento della vita di Elvis, e questo orologio lo festeggia", ha detto Paul Boutros, dirigente americano per Phillips. "Era appena stato congedato dall'esercito, che l'aveva arruolato all'apice della sua carriera, e anche se è rimasto lontano dai riflettori, i suoi dischi  hanno continuato a vendere in modo pazzesco. Ha superato il record di 75 milioni di vendite, e gli è stato dato il bentornato per incidere ancora più musica e fare ancora più film. Questo è l'orologio che documenta quel memorabile momento della storia".
La RCA non badò a spese, sembra, nello scegliere questo particolare premio: orologio da 33 millimetri, in oro bianco 18 carati, con 44 diamanti.
Il quadrante ha il marchio "Tiffany & Co." sotto il logo OMEGA.
Boutros aggiunge: "E' molto bello, è un orologio che rispecchia quel periodo. Lo considero il più elegante tra tutti i suoi orologi sui quali ci siamo imbattuti durante la nostre ricerche".
L'orologio ha fatto il suo debutto questo fine settimana al "Watches & Wonders", un evento in cui molti produttori di orologi si presentano al Miami's Design District.
Phillips ha messo in mostra questo pezzo, insieme ad altri che prenderanno parte alla prossima asta di Geneva.
L'orologio è stato consegnato dal nipote dell'uomo che ha scambiato il suo Hamilton con l'Omega di Elvis Presley in quella sala al Sahara di Las Vegas. "E' stato usato moltissimo nel corso degli anni; è in eccellenti condizioni e le incisioni sul retro non sembra siano state lucidate", ha detto Boutros, dicendo anche che il mittente ha contattato Phillips dopo aver saputo del successo dell'asta di Paul Newman a Daytona lo scorso Ottobre. "Dopo aver letto dell'enorme successo dell'asta, ci ha contattati. Aveva parlato con altre case d'asta prima, ma ha avuto la sensazione che loro non capissero l'importanza di questo orologio".
Phillips ha organizzato un'asta per questo questo pezzo che va dai 50.000 ai 100.000 dollari; verrà venduto con un certificato di autenticità firmato dall'Elvis Presley Museum di Graceland e con allegato un libro di Dave Marsh del 1982, intitolato semplicemente "Elvis", che presenta immagini di Elvis che indossa l'orologio.
Boutros stima che Presley ha posseduto - e scambiato - forse centinaia di orologi nel corso degli anni, ma non ce n'è un altro che possa scatenare lo stesso interesse.
"Questo è il più significativo, a livello storico, che sia mai apparso sul mercato" dice. "Quando si pensa alla sua storia e da dove proviene, diventa un irresistibile pezzo da vendere per noi. Amiamo gli orologi con grandi storie alle spalle".

Source: Hollywood Reporter

mercoledì 14 febbraio 2018

INTERVISTA A BILLY SMITH

Nella ricostruzione di questo nuovo sito www.grazielvis.it in tutte le sue parti, oggi
abbiamo inserito L'INTERVISTA del 2006 a BILLY SMITH, cugino di Elvis Presley.
Ma, a differenza della versione precedente, postata 12 anni fa sul nostro forum, mancante di alcune parti, abbiamo inserito la VERSIONE INTEGRALE. La versione precedente, inoltre, è stata rivista e corretta.
Si parla della famiglia di Elvis, dell'incontro con i Beatles, degli anni ad Hollywood, del rapporto con il Colonnello, dell'ultimo periodo della vita di Elvis e di quello che è successo dopo la sua morte.

Billy Smith è primo cugino di Elvis, il figlio del fratello più vecchio di Gladys Presley. Billy è 8 anni più giovane di Elvis ed è cresciuto insieme a lui a Tupelo. La famiglia di Billy andò insieme ai Presley quando questi si spostarono a Memphis.
Quando Elvis comprò Graceland, anche la famiglia di Billy trasferì lì e suo padre Travis lavorò per Elvis come guardiano. Quando Billy fu abbastanza grande, iniziò a lavorare con la squadra della Memphis Mafia.
Una volta sposatosi, lui e sua moglie Jo, vissero dietro la casa principale di Graceland, eccetto per alcuni anni, quando Billy lavorò nelle ferrovie. Erano una vera famiglia e rimasero con Elvis fino all'ultimo giorno. Essendo sia un membro della famiglia che un componente della Memphis Mafia, Billy Smith era probabilmente il miglior amico che Elvis abbia mai avuto.
(Al tempo di questa intervista) Billy vive nel Mississippi e lavora  ancora come addetto alle macchine specializzato in un'azienda di lavorazione dell'acciaio.
In questa lunga intervista, Billy Smith parla della sua famiglia, della Memphis Mafia, degli anni dei film, dell'incontro con i Beatles e molto, molto altro.
Questa intervista risale a Febbraio 2006.


LA FAMIGLIA:
Qual è il primissimo ricordo di Elvis? Ricordi Elvis che cantava a te o alla famiglia prima di diventare famoso?
Ricordo che cantava molto per la famiglia e per altre persone. Ha sempre avuto un grande amore per la musica anche da giovanissimo. Ricordo che una volta Elvis mi ha tolto dall'immondizia. C’ ero andato dentro con la testa. Ero piccolo e cercavo di prendere delle banane che l’uomo della bancarella della frutta aveva buttato via. Elvis mi vide, passò e mi portò via.

Cliccate qui sotto per continuare a leggere!  
http://www.grazielvis.it/p/intervista-billy-smith.html

martedì 13 febbraio 2018

BLU-RAY FILM DI ELVIS PRESLEY IN GERMANIA

Explosive-Media / Koch Media ha pubblicato in Germania i blu-ray "Follow That Dream" del 1962 e "Frankie and Johnny".
I film sono in tedesco ed inglese; come bonus c'è una galleria di fotografie ed i trailers.