domenica 18 febbraio 2018

OROLOGIO DI ELVIS PRESLEY ALL'ASTA

Vedere Elvis Presley gironzolare per la sala del Sahara a Las Vegas all'inizio degli anni '60 deve essere stato un momento di quelli che non si scordano facilmente!
E vederlo prendere posto vicino ad una persona qualsiasi, che nota la luce emanata dai diamanti al polso del re del rock'n'roll, non è una cosa che capita tutti i giorni!
"Mi piace il tuo orologio!", dice lo sconosciuto seduto vicino a lui. Notando che anche il tizio che ha iniziato la conversazione indossa un costosissimo orologio, Elvis risponde: "Mi piace il tuo orologio. Vuoi fare cambio?".
Questa scena è successa molto più spesso che quanto si possa pensare.
Ora, uno degli orologi che Elvis Presley ha regalato, sta diventando motivo di interesse nell'ambiente delle aste. Infatti, un orologio OMEGA, acquistato dalla RCA Records nel 1961 alla gioielleria Tiffany & Co., andrà all'asta il 12 Maggio 2018 a Geneva alla casa di aste Phillips.
Non è un orologio qualsiasi, ma un pezzo unico!
I dirigenti della RCA regalarono questo orologio al loro artista di maggior valore, Elvis Presley,  per festeggiare la vendita di 75 milioni di dischi!
L'incisione sul retro testimonia l'occasione: "Ad Elvis, 75 milioni di dischi, RCA Victor, 12-25-60" (la casa discografica ha individuato il giorno di Natale del 1960 come quello in cui è stato raggiunto il record di vendite).
"Questo è stato un grande momento della vita di Elvis, e questo orologio lo festeggia", ha detto Paul Boutros, dirigente americano per Phillips. "Era appena stato congedato dall'esercito, che l'aveva arruolato all'apice della sua carriera, e anche se è rimasto lontano dai riflettori, i suoi dischi  hanno continuato a vendere in modo pazzesco. Ha superato il record di 75 milioni di vendite, e gli è stato dato il bentornato per incidere ancora più musica e fare ancora più film. Questo è l'orologio che documenta quel memorabile momento della storia".
La RCA non badò a spese, sembra, nello scegliere questo particolare premio: orologio da 33 millimetri, in oro bianco 18 carati, con 44 diamanti.
Il quadrante ha il marchio "Tiffany & Co." sotto il logo OMEGA.
Boutros aggiunge: "E' molto bello, è un orologio che rispecchia quel periodo. Lo considero il più elegante tra tutti i suoi orologi sui quali ci siamo imbattuti durante la nostre ricerche".
L'orologio ha fatto il suo debutto questo fine settimana al "Watches & Wonders", un evento in cui molti produttori di orologi si presentano al Miami's Design District.
Phillips ha messo in mostra questo pezzo, insieme ad altri che prenderanno parte alla prossima asta di Geneva.
L'orologio è stato consegnato dal nipote dell'uomo che ha scambiato il suo Hamilton con l'Omega di Elvis Presley in quella sala al Sahara di Las Vegas. "E' stato usato moltissimo nel corso degli anni; è in eccellenti condizioni e le incisioni sul retro non sembra siano state lucidate", ha detto Boutros, dicendo anche che il mittente ha contattato Phillips dopo aver saputo del successo dell'asta di Paul Newman a Daytona lo scorso Ottobre. "Dopo aver letto dell'enorme successo dell'asta, ci ha contattati. Aveva parlato con altre case d'asta prima, ma ha avuto la sensazione che loro non capissero l'importanza di questo orologio".
Phillips ha organizzato un'asta per questo questo pezzo che va dai 50.000 ai 100.000 dollari; verrà venduto con un certificato di autenticità firmato dall'Elvis Presley Museum di Graceland e con allegato un libro di Dave Marsh del 1982, intitolato semplicemente "Elvis", che presenta immagini di Elvis che indossa l'orologio.
Boutros stima che Presley ha posseduto - e scambiato - forse centinaia di orologi nel corso degli anni, ma non ce n'è un altro che possa scatenare lo stesso interesse.
"Questo è il più significativo, a livello storico, che sia mai apparso sul mercato" dice. "Quando si pensa alla sua storia e da dove proviene, diventa un irresistibile pezzo da vendere per noi. Amiamo gli orologi con grandi storie alle spalle".

Source: Hollywood Reporter

mercoledì 14 febbraio 2018

INTERVISTA A BILLY SMITH

Nella ricostruzione di questo nuovo sito www.grazielvis.it in tutte le sue parti, oggi
abbiamo inserito L'INTERVISTA del 2006 a BILLY SMITH, cugino di Elvis Presley.
Ma, a differenza della versione precedente, postata 12 anni fa sul nostro forum, mancante di alcune parti, abbiamo inserito la VERSIONE INTEGRALE. La versione precedente, inoltre, è stata rivista e corretta.
Si parla della famiglia di Elvis, dell'incontro con i Beatles, degli anni ad Hollywood, del rapporto con il Colonnello, dell'ultimo periodo della vita di Elvis e di quello che è successo dopo la sua morte.

Billy Smith è primo cugino di Elvis, il figlio del fratello più vecchio di Gladys Presley. Billy è 8 anni più giovane di Elvis ed è cresciuto insieme a lui a Tupelo. La famiglia di Billy andò insieme ai Presley quando questi si spostarono a Memphis.
Quando Elvis comprò Graceland, anche la famiglia di Billy trasferì lì e suo padre Travis lavorò per Elvis come guardiano. Quando Billy fu abbastanza grande, iniziò a lavorare con la squadra della Memphis Mafia.
Una volta sposatosi, lui e sua moglie Jo, vissero dietro la casa principale di Graceland, eccetto per alcuni anni, quando Billy lavorò nelle ferrovie. Erano una vera famiglia e rimasero con Elvis fino all'ultimo giorno. Essendo sia un membro della famiglia che un componente della Memphis Mafia, Billy Smith era probabilmente il miglior amico che Elvis abbia mai avuto.
(Al tempo di questa intervista) Billy vive nel Mississippi e lavora  ancora come addetto alle macchine specializzato in un'azienda di lavorazione dell'acciaio.
In questa lunga intervista, Billy Smith parla della sua famiglia, della Memphis Mafia, degli anni dei film, dell'incontro con i Beatles e molto, molto altro.
Questa intervista risale a Febbraio 2006.


LA FAMIGLIA:
Qual è il primissimo ricordo di Elvis? Ricordi Elvis che cantava a te o alla famiglia prima di diventare famoso?
Ricordo che cantava molto per la famiglia e per altre persone. Ha sempre avuto un grande amore per la musica anche da giovanissimo. Ricordo che una volta Elvis mi ha tolto dall'immondizia. C’ ero andato dentro con la testa. Ero piccolo e cercavo di prendere delle banane che l’uomo della bancarella della frutta aveva buttato via. Elvis mi vide, passò e mi portò via.

Cliccate qui sotto per continuare a leggere!  
http://www.grazielvis.it/p/intervista-billy-smith.html

martedì 13 febbraio 2018

BLU-RAY FILM DI ELVIS PRESLEY IN GERMANIA

Explosive-Media / Koch Media ha pubblicato in Germania i blu-ray "Follow That Dream" del 1962 e "Frankie and Johnny".
I film sono in tedesco ed inglese; come bonus c'è una galleria di fotografie ed i trailers.

LIBRO - THE RENO BROTHERS

Erik Lorentzen sta lavorando ad un nuovo libro dal titolo "The Reno Brothers", focalizzato sul primo film di Elvis Presley, "Love Me Tender", il cui titolo originale era proprio questo.
Non si conosce ancora la data di pubblicazione e altri dettagli. Verranno date altre informazioni appena saranno disponibili.

SERVIZIO MILITARE ELVIS PRESLEY - 60° ANNIVERSARIO

Elvis Presley ha iniziato il servizio militare il 24 Marzo 1958. Per salutare la truppe americane e per commemorare il 60° anniversario dell'entrata di Elvis nell'esercito americano, Graceland ha annunciato che verranno resi disponibili biglietti omaggio di ingresso al complesso "ElvisPresley's Memphis" per tutti i veterani e i militari in servizio attivo nella giornata del 24 Marzo 2018.
In questa giornata, inoltre, verrà aperta una grande mostra focalizzata sul periodo del servizio militare di Elvis Presley al complesso "Elvis Presley's Memphis", nella quale sarà possibile vedere lettere spedite dal Colonnello Parker all'esercito per chiedere una proroga dell'entrata nell'esercito di Elvis, per poter
terminare le riprese del film "King Creole"; lettere di risposta dall'esercito; il vestito indossato da Gladys Presley il giorno della cerimonia del giuramento e molto altro.
Inoltre si potranno ammirare oggetti dello spettacolo "Welcome Home, Elvis" del 1960, in cui Elvis venne ospitato da Frank Sinatra sul canale ABC.

lunedì 12 febbraio 2018

HAL WALLIS: LE RIVELAZIONI DAI LIBRI DI TOM LISANTI

Hollywood, attualmente, è presa nella bufera del caso delle molestie sessuali, in uno scandalo che non coinvolge più solamente Harvey Weinstein in prima persona, ma, come una valanga, sta travolgendo anche attori e protagonisti del "dietro le quinte", tutti accusati di comportamenti poco leciti.
Come fans di Elvis ci si chiede se, anche ai tempi dei suoi film, queste situazioni accadevano... La risposta, presumibilmente e purtroppo, è sì.
Per saperne di più e cercare risposte, si possono consultare i libri di Tom Lisanti: una collezione di interviste e articoli inerenti attori e protagonisti degli anni '60, che offrono una panoramica sull'intrattenimento, sul divertimento e su un'industria che, a volte, non è molto professionale.
Ed in questi libri, a volte, si trovano risposte che non ci si aspetta di trovare... Infatti sembra che una delle persone, in quel periodo, che ha avuto comportamenti sconvenienti nei confronti delle attrici che hanno lavorato per lui sia stato il produttore Hal Wallis.
In particolare, nel libro "Fantasy Femmes of the Sixties", Lisanti fornisce aneddoti sull'esperienza di Julie Parrish, co-protagonista di Elvis Presley nel film "Paradise Hawaiian Style" del 1966.
Si legge: "Come giovane attrice ad Hollywood, Julie purtroppo è incappata in un certo numero di registi e produttori che non rispettavano le donne. 'Non riuscivo a capire perchè un vecchio, con i capelli bianchi, mi venisse dietro. Ero disgustata da una cosa simile. Fin dall'inizio, il mio agente mi insegnò a trovare scuse per uscire da quelle situazioni. La cosa più importante era non offenderli, perchè il risultato poteva essere quello di non lavorare più', racconta Julie Parrish.
E continua: ' Volevo davvero lavorare con Elvis. Ero in ogni fan club di Elvis quando ero ragazzina. Facevo anche imitazioni di lui, con lunghe basette e la chitarra quando ero alla scuola superiore, così convinsi Hal Wallis a darmi un'altra possibilità ed a fare un altro provino. Poi ottenni la parte. Il signor Wallis, che era sposato, era un vecchio sporcaccione. Presumo pensasse che ci fosse una tacita promessa di andare a letto con lui poichè mi aveva consentito di rifare il provino per la parte. Un giorno, prima di iniziare le riprese, mi chiamò dentro al suo ufficio, mi fece accomodare sul divano e mi baciò. Mi disse: 'Piccola, dobbiamo fare una lunga chiacchierata riguardo il tuo futuro'. Mi inventai tutte le scuse possibili per andarmene. Mentre ero sul posto delle riprese, continuava a chiamarmi per chiedermi di uscire. Era fastidioso ed offensivo. Mi chiamò per l'ultima volta alle Hawaii e disse: 'Piccola, ti conviene ripensarci'. Rifiutai. Sapevo che, probabilmente, non avrei mai più lavorato per lui, ma mi andava bene. Tutto questo mi offese moltissimo. Non sto sostenendo di essere stata un'anima innocente, ma quando commetto errori, mi piace che siano dovuti a mie scelte personali'.
Lisanti racconta l'esperienza di Julie Parrish anche nel suo ultimo libro, "Talking Drive-In Movies" e rivela anche l'esperienza di un'altra attrice, giovane, che ha lavorato con Elvis Presley.
"Julie Parrish non è stata l'unica attrice ad avere problemi con Wallis. Laurel Goodwin ha dovuto affrontare la stessa cosa sul set di "Girls! Girls! Girls!".
Racconta Laurel Goodwin: 'Hal Wallis mi rendeva nervosa. Nel momento in cui ci siamo trovati in una situazione che poteva essere problematica per me, lui ha avuto una crisi. Wallis ha dovuto lasciare le Hawaii e tornare in America. Ho tirato un sospiro di sollievo per non dover affrontare quella situazione, che avevo visto ormai dietro l'angolo, per così dire. E' sempre stato un gentiluomo con me, ma sapevo cosa nascondeva'.
Jon Abbott, nel suo libro "The Elvis Films", dice che Hal Wallis non era estraneo ad accuse di molestie sessuali. Una delle più interessanti, presa dalla biografia "Hal Wallis: Producer to the Stars" di Bernard F. Dick e di cui si parla nel sito online https://imgur.com/gallery/uCZDR è la seguente:
"Anche quando gli fu chiaro che l'attrice Corinne Calvet scarseggiava di talento per diventare la nuova Greta Garbo o Ingrid Bergman, il produttore della Paramount Pictures Hal Wallis continuò a dimostrare interesse verso la Calvet. Secondo la biografia "Has Corinne Been a Good Girl" del 1983, Wallis si aspettava che lei facesse sesso con lui in cambio di una parte nel film del 1949 "Rope Of Sand".
L'attrice non fu d'accordo con lo scambio; era una donna sposata, lei disse a lui.
Molto probabilmente, lui rispose che il suo matrimonio era solamente di convenienza, suggerito proprio da lui per una questione pubblicitaria. Wallis non si occupò più di lei nel 1953. Per vendicarsi, lei fece sesso con lui mentre era ammalata, così Wallis si ritrovò con lo streptococco. Corinne Calvet gli fece avere quattro dozzine di rose ed un biglietto in cui gli augurava una pronta guarigione, con un messaggio: "La prossima volta ti donerò qualcosa di peggio. Auguri di pronta guarigione".
Vedremo se lo scandalo attuale porterà, scavando nel tempo, ad altre notizie dei tempi dei film di Elvis Presley. 
Quello che è sicuro è che, nei casi in cui le accuse sono reali, non c'è niente di nuovo sotto il sole, come si suol dire... E' solamente una storia che, purtroppo, continua a ripetersi.

Source: elvisinfonet

giovedì 8 febbraio 2018

ELVIS PRESLEY: THE SEARCHER - SOUNDTRACK

Qualche tempo fa, avevamo pubblicato la tracklist della colonna sonora del documentario "Elvis Presley: The Searcher" nella versione su doppio LP.
DISCO 1: LATO A:

01 - Trouble / Guitar Man
02 - My Baby Left Me

03 - That's All Right
04 - Baby Let's Play House

05 - Heartbreak HotelLATO B:
06 - Lawdy Miss Clawdy
07 - Hound Dog
08 - Crawfish

09 - Mona Lisa
10 - Milky White Way

DISCO 2: LATO C:
01 - Like a Baby
02 - Are You Lonesome Tonight?
03 - It's Now Or Never

04 - Tomorrow Is A Long Time
LATO D:
05 - Suspicious Minds (Take 6)
06 - Separate Ways (Rehearsal Version)
07 - Hurt (Take 5)
08 - If I Can Dream

Ora vi riportiamo la tracklist presente sugli altri supporti su cui verrà pubblicata la colonna sonora, ossia un box versione DELUXE da 3 CD ed un CD singolo.

VERSIONE DELUXE 3 CD:
DISCO 1:
Trouble/Guitar Man
My Baby Left Me
Baby, What You Want Me To Do
Old Shep
That's When Your Heartaches Begin
That's All Right
Blue Moon Of Kentucky
Fool, Fool, Fool
Tweedlee Dee
Baby Let's Play House
Good Rockin' Tonight
Trying To Get To You
Blue Moon
When It Rains It Pours
Blue Christmas
Heartbreak Hotel
Lawdy, Miss Clawdy
Money Honey
Hound Dog
(There'll Be) Peace In The Valley (For Me)
Crawfish
Trouble
Farther Along
Mona Lisa
Hide Thou Me
Loving You (end title take 16)
Lonely Man (solo version)
Power Of My Love

DISCO 2:
Milky White Way
A Mess Of Blues
Fame And Fortune
Love Me Tender / Witchcraft (duet with Frank Sinatra)
Like A Baby
Are You Lonesome Tonight?
It's Now Or Never
Wooden Heart
Swing Down Sweet Chariot
Reconsider Baby
Bossa Nova Baby
C'mon Everybody
Tomorrow Is A Long Time
Take My Hand, Precious Lord
Run On
Baby What You Want Me To Do
Suspicious Minds (take 6)
Baby Let's Play House (rehearsal)
Words (rehearsal)
That's All Right
Never Been To Spain
An American Trilogy
You Gave Me A Mountain
Burning Love (rehearsal version)
Separate Ways (rehearsal version)
Hurt (take 5)
If I Can Dream

DISCO 3:
Dissolution 2 - Mike McCready
Satisfied - The Blackwood Brothers
That's All Right - Arthur "Big Boy" Crudup
She May Be Yours But She Comes To See Me Sometimes - Joe Hill Louis
Mystery Train - Little Junior's Blue Flames
Smokestack Lightning - Howlin' Wolf
Rock-A-My Soul - The Blackwood Brothers
Just Walkin' In The Rain - The Prisonaires
Rocket 88 - Jackie Brenston and his Delta Cats
Write Me A Letter - The Ravens
Blue Moon Of Kentucky - Bill Monroe
Ain't That Right - Eddie Snow
Just Walkin' In The Rain - Johnnie Ray
Lawdy Miss Clawdy – Lloyd Price
Home Sweet Home - Gladys Presley
Blowin' In The Wind - Odetta
Tomorrow Is A Long Time - Odetta
The Weight - The Staple Singers
Heartbreak Hotel - The Orlons
Wooden Heart - Tom Petty and the Heartbreakers
Rebound - Mike McCready


CD SINGOLO:
1. Trouble / Guitar Man 
2. My Baby Left Me 
3. That’s All Right 
4. Baby Let’s Play House
5. Heartbreak Hotel
6. Lawdy, Miss Clawdy
7. Hound Dog
8. Crawfish
9. Mona Lisa
10. Milky White Way
11. Like A Baby
12. Are You Lonesome Tonight?
13. It’s Now Or Never
14. Tomorrow Is A Long Time
15. Suspicious Minds (take 6)
16. Separate Ways (rehearsal version)
17. Hurt (take 5)
18. If I Can Dream


mercoledì 7 febbraio 2018

LIBRO - STRICTLY ELVIS VOLUME 2

Erik Lorentzen e Keith Alverson stanno lavorando al secondo volume del libro "Strictly Elvis".
Conterrà più di 1200 fotografie focalizzate sugli anni 1976 - 1977, tra cui 1000 inedite, oppure, se viste, mai pubblicate prima.

Il libro, di cui abbiamo già l'anteprima della copertina, verrà pubblicato alla fine dell'anno.
Il libro "Strictly Elvis - Volume 1" della serie è stato pubblicato ad Agosto 2017.