venerdì 17 agosto 2018

LISA MARIE PRESLEY ED ELVIS PRESLEY: UN LEGAME INFINITO

Abbiamo visto, in questi giorni durante la Elvis Week, la presenza costante di Lisa Marie Presley, sia in circostanze ufficiali, come la presentazione del nuovo album gospel di Elvis Presley "Where No One Stands Alone", sia in versione più spontanea, insieme alle sue bambine, mentre si diverte sul carrello da golf a Graceland.
Durante le interviste che ha rilasciato, ha fatto varie dichiarazioni, parlando delle sue vicissitudini personali degli ultimi anni, in modo spontaneo e sincero.
Ma ci sono delle frasi che ha dedicato in particolar modo a suo padre Elvis e che ci fanno chiaramente capire quanto, a distanza di 41 anni, questa donna, che ha perso il papà quando aveva solo 9 anni, ancora si senta profondamente legata a lui.
"Mentre registravo il nuovo duetto, con la voce di Elvis che suonava nelle mie cuffie, mi sono realmente commossa. Non è mai piacevole cantare e piangere. Non riesci proprio a farlo nel modo giusto. Ho dovuto avere padronanza di me stessa, ma mi sono sentita molto presa da lui e dalla canzone.
Non direi che parlo ancora con lui... Ricordo semplicemente ogni cosa. Posso tirare fuori dalla mia mente qualsiasi ricordo che ho e cose del genere.
Ed occasionalmente chiedo aiuto. Come nel caso di questo disco. Ho sentito come una mano scendere verso di me, ho avuto questa sensazione".
Lisa Marie dice di sentirsi maggiormente a suo agio quando è al piano superiore di Graceland, da sola.
"Recentemente ho scoperto una citazione di Elvis mentre mi stavo allontanando dalla nuova mostra a Graceland (n.d.r. "Growing Up Presley").Diceva qualcosa di questo genere: 'Diventare padre è la miglior cosa che mi sia mai capitata'.
Non l'avevo mai vista prima. Sapevo che mi amava tanto, c'era veramente un forte legame dal primo momento in cui posso ricordare".
Lisa Marie, il 16 Agosto 1977, quando Elvis morì, si trovava a Graceland. Aveva solo 9 anni.

VISITATORI A TUPELO PER ELVIS PRESLEY

Il "Tupelo Daily Journal" scrive in questi giorni di commemorazione del 41° anniversario della morte di Elvis Presley:
"Quelli che conoscevano Elvis Presley potrebbero ancora ricordare le similitudini con la città di Tupelo ai tempi in cui ci visse Elvis Presley negli anni '40.
I visitatori possono ancora vedere i campi di colture sul lato della strada verso Elvis Presley Drive, dove possono accedere per visitare la casa di due sole stanze in cui il re del rock'n'roll è nato 83 anni fa".
"Abbiamo avuto visitatori internazionali questa settimana" ha detto Dick Guyton, direttore dell'Elvis Presley Memorial Foundation.
Ogni anno, nei giorni vicini al 16 Agosto, ha luogo a Tupelo un evento in onore di Elvis Presley".
Guy Harris, un amico di infanzia di Elvis, fa visita alla casa quattro o cinque volte alla settimana. 
Harris vive a Santillo adesso. 
Ha raccontato: "Vengo qui e resto un paio d'ore. Elvis era un vero amico. Abbiamo trascorso giornate dentro e fuori insieme, abbiamo giocato su queste colline. Avevamo costruito un piccolo vagone e ci giocavamo, scendendo giù da quelle colline. Eravamo a metà degli anni '40, finchè si trasferirono nel 1948".

Lo storico di Elvis Presley, Roy Turner, ha incontrato la biografa inglese Elaine Dundy nel 1981, quando ha fatto visita a Tupelo per scrivere il libro dedicato ad Elvis Presley ed a sua madre Gladys - il libro "Elvis and Gladys".
"Ho ottenuto il lavoro. Lei è rimasta qui per cinque mesi. Le ci sono voluti quattro anni per scrivere il libro, e mentre continuavo a trovare e ad intervistare persone, parlavamo settimanalmente" ha detto Turner.
Elaine Dundy è morta nel 2001 ed, in qualità di esecutore delle sue volontà, Turner è stato autorizzato a fondare la "Elaine Dundy e Roy Turner Endowment for the Arts" per sostenere le opere artistiche a Tupelo.
La fondazione ha raccolto 1.043.000 dollari a Dicembre.
"Dico solo che questo è l'effetto a catena di Elvis Presley" ha dichiarato Harris.
_____________________________________________________________________________

TI POTREBBE INTERESSARE:




ELVIS PRESLEY - CANDLELIGHT VIGIL 15 AGOSTO 2018


Chi volesse vedere il video della Candlelight Vigil, che ha avuto luogo il 15 Agosto 2018 a Graceland, per commemorare il 41° Anniversario della morte di Elvis Presley, può farlo qui sul nostro sito, cliccando sul video qui sotto.






ACETATO - ELVIS PRESLEY: I'M LEFT, YOU'RE RIGHT, SHE'S GONE

L'ingegnere audio dell'etichetta FTD Kevan Budd ha scovato una traccia di falsa partenza, registrata da Elvis Presley alla Sun Records, della canzone "I'm Left, You're Right, She's Gone" su un acetato offerto all'asta di Graceland durante la Elvis Week 2018.
Kevan Budd ha contattato l'asta di Graceland per un campione dell'acetato ed è rimasto sorpreso nello scoprire una traccia mai sentita della canzone.
Kevan Budd ha pensato di informare subito Ernst Jorgensen, anche se ancora non si sa dove e quando potrà essere pubblicata questo nuovo materiale di Elvis Presley.
L'acetato della SUN è stato venduto per 3.625 dollari.




LIBRO - THE COMEBACK: ELVIS AND THE STORY OF THE '68 SPECIAL

Verrà pubblicato a Settembre 2018 il libro di Simon Goddard "The Comeback: Elvis and The Story of the 68 Special".
Così viene presentato il libro:
"1968. Un anno di lotte, rivoluzioni e cambiamenti  nel mondo del rock'n'roll.
Tranne che per Elvis Presley. Il re degli anni '50 è diventato il clown degli anni '60, che sforna brutta musica in film tristi; uno spettro umiliante della sua gloria passata.

Secondo le parole del giovane regista addetto al suo primo special televisivo, la reputazione di Elvis era finita nel bagno".
In ogni caso, lo stesso regista, Steve Binder, stava per salvarla. Insieme si sono imbarcati nella battaglia più grande nella vita di Elvis.
Superando insicurezza, paranoia, un matrimonio vacillante, le censure dei network, farmaci, la protezione esagerata della Memphis Mafia, i tentativi di sabotaggio del Colonnello Tom Parker ed il caldo soffocante del suo completo di pelle nera, che sarebbe diventato presto iconico, con il suo special televisivo del 1968, Elvis dona l'esibizione determinante della sua carriera.
Non ha mai cantato in modo così duro, fatto rock in modo più selvaggio e sexy.
Questo era Elvis, la resurrezione.
_________________________________________________________________________________

DISPONIBILE PER LA PRENOTAZIONE:


lunedì 13 agosto 2018

VINILE ORO - ELVIS IS BACK!

L'etichetta discografica Not Now Music ripubblica a partire dal 24 Agosto 2018 il vinile "Elvis Is Back!" su disco color oro.

LATO A:
Make Me Know It - Fever - The Girl Of My Best Friend - I Will Be Home Again - Dirty, Dirty Feeling - Thrill Of Your Love
LATO B:
Soldier Boy - Such A Night - It Feels So Right - Girl Next Door Went A'Walking - Like A Baby - Reconsider Baby

VINILE ROSA - ELVIS PRESLEY: WHERE NO ONE STANDS ALONE

E' una novità delle ultime ore il nuovo vinile di colore rosa dell'album di Elvis Presley "Where No One Stands Alone".
Il vinile è in edizione limitata ed è disponibile solamente nello store di Graceland.

LATO A:

I’ve Got Confidence - Where No One Stands Alone (with Lisa Marie Presley) - Saved - Crying In The Chapel - So High - In The Garden - Bosom of Abraham

LATO B:

How Great Thou Art - I, John - You’ll Never Walk Alone - He Touched Me - Stand By Me - He Is My Everything - Amazing Grace

domenica 12 agosto 2018

CD "WHERE NO ONE STANDS ALONE" / ARTICOLO SUL COMMERCIAL APPEAL

Il giornale di Memphis, "The Commercial Appeal" ha pubblicato un articolo dedicato all'evento che ha avuto luogo ieri a Memphis, durante il quale è stato presentato il nuovo CD gospel di Elvis Presley "Where No One Stands Alone", ed in generale sulla Elvis Week che si sta svolgendo in questi giorni.
Così scrive "The Commercial Appeal":

Sabato si è trasformato in un affare di famiglia, mentre una schiera di fans si dirigeva a Memphis per commemorare il 41° anniversario della morte di Elvis Presley.
Le commemorazioni hanno avuto particolare rilevanza per la presenza dell'unica figlia di Elvis Presley, Lisa Marie, che ha presentato e discusso la pubblicazione del nuovo album "Where No One Stands Alone", nel quale ha voluto dare pieno risalto all'amore di suo padre per la musica gospel.
Questo evento ha seguito quello di venerdì, in cui c'è stata la cerimonia del taglio del nastro per l'apertura della nuova mostra - "Growing Up Presley", tutta dedicata a Lisa Marie Presley, al suo essere figlia di Elvis Presley, madre, artista, donna dedita al sociale ed erede del patrimonio, non solo di tipo monetario, di Elvis Presley. 
In un'intervista con Jenna Bush Hager, la cinquantenne Presley ha parlato apertamente dei problemi che l'hanno oppressa negli ultimi anni - il divorzio e la lotta per la custodia delle sue bambine con il suo ex marito Michael Lookwood ed una causa legale con il suo ex tutore legale per la perdita di 100 milioni di dollari.
Durante l'evento, Lisa Marie ha anche rivelato di aver superato la sua dipendenza dalla droga. 
"Non ero felice" ha detto a Jenna Bush Hager. "E a proposito, la lotta e la dipendenza, per me, è iniziata quando avevo 45 anni. Non è stato come è successo per tutta la mia vita".
Forse, alla luce di tutto questo, la giornata di sabato al Graceland Soundstage è stata insolitamente emozionante.
Insieme a Lisa Marie, al ricevimento di presentazione dell'album, di cui anche lei è produttrice, c'era il co-produttore e socio nella gestione delle aziende collegate a Graceland, Joel Weinshanker ed il cantante/musicista Andy Childs.
Insieme alla commemorazione del 50° anniversario del " '68 Comeback Special" - e del 41° anniversario della morte di Elvis Presley - la presentazione del disco "Where No One Stands Alone" è uno dei punti focali di questa Elvis Week.
Joel Weinshanker ha espresso la sua opinione riguardo il legame e l'amore di Elvis Presley per la musica gospel.
"Era molto di più che semplicemente musica, è realmente ciò su cui lui ha posato le sue basi, gli faceva capire il valore delle cose per cui vivere" ha detto.
Riguardo a Lisa Marie ha dichiarato: "E' la persona più onesta e genuina che abbia mai incontrato nella mia vita. Non so se avete visto l'intervista a "Today" ieri. E' stata molto coraggiosa e molto onesta con i suoi fans e molto onesta con le persone. E' davvero difficile non avere la volontà di aiutarla. 
L'ho chiamata e le ho detto il pensiero pazzo che mi è passato nella testa, ossia che questo disco sarà quell'aiuto (di cui ha bisogno). Lei mi ha risposto che ha pensato la stessa cosa".
Lisa Marie ha fatto notare che la session di registrazione ad Hollywood con Andy Childs per incidere la parte del duetto, è avvenuta in un momento particolarmente problematico della sua vita.
"E' stato qualcosa del tipo - come posso aver pianificato questo giorno nel bel mezzo di un sacco di casini! Ho avuto bisogno di un pausa per riuscire a farlo. Ricordo di aver pensato: perchè sto facendo questa cosa? Ma l'ho fatta e, per me, è stato super emozionante".

Source: Commercial Appeal

sabato 11 agosto 2018

LISA MARIE PRESLEY - INTERVISTA "TODAY" NBC

Lisa Marie Presley ha rilasciato nelle ultime ore alcune interviste.
Tra queste una al programma "Today" della NBC del 10 Agosto 2018, nella quale ha dichiarato di essere orgogliosa di aver vinto la sua battaglia contro la tossicodipendenza e del nuovo disco.
Lisa Marie non ha avuto problemi nell'ammettere di aver combattuto ed aver vinto questa battaglia, ed è felice di aver fatto un lungo cammino da quando ha iniziato a chiedere aiuto.
All'inizio di quest'anno, il suo problema era diventato di dominio pubblico in seguito alla causa di divorzio da Michael Lockwood, a cui era legata da circa 10 anni, padre delle sue gemelline.
Ci sono stati momenti in cui la sua dipendenza è diventata talmente grave da aver messo in pericolo la sua vita.
"Ho percorso un lungo cammino. Non ero felice. La lotta con la dipendenza, per me, è iniziata a 45 anni. Non è stato come se fosse successo per tutta la mia vita. Ho fatto davvero molta strada. Ho una terapista e lei è qualcosa del tipo 'Sei un miracolo. Lo sei davvero! Non so come sei ancora viva!' " ha dichiarato Lisa Marie.
Ha aggiunto che non è perfetta, suo padre non era perfetto e nessuno è perfetto, ma quello che conta è quello che si fa dopo aver imparato dai propri errori. Ed ora sta cercando di aiutare altre persone che si trovano nelle condizioni in cui era lei, usando ciò che ha appreso dalla sua esperienza personale.
Durante l'intervista ha parlato anche del nuovo album gospel, creato sulle canzoni di Elvis Presley, e del duetto realizzato insieme a lui - "Where No One Stands Alone".
"La amava profondamente. Sarebbe stato capace di dare vita alla musica gospel in qualsiasi momento ed in qualsiasi luogo si trovasse, sempre. E' quello che lo appassionava.
Questo particolare disco e questa canzone, riportano alla mia mente dei ricordi e mi avvicinano a lui. E' come se mi avesse cementata in mezzo ad un'onda infinita, come se fosse venuto giù e mi avesse afferrata, davvero!" ha detto Lisa Marie.

Ha aggiunto di essersi emozionata molto mentre incideva la canzone ed ha rivelato cosa le piacerebbe dire a suo padre, oggi, se fosse ancora vivo.
"Gli direi 'Aiutami!' Penso che vorrei solamente sapere che lui c'è. E sarebbe abbastanza qualcosa del tipo 'Va bene, so che posso avere il tuo aiuto adesso' ".



venerdì 10 agosto 2018

MOSTRA - LISA MARIE PRESLEY: GROWING UP PRESLEY / PRIME FOTOGRAFIE

Oggi, 10 Agosto 2018, al secondo giorno della Elvis Week 2018, a Graceland sono stati aperti i battenti della nuova mostra dedicata a Lisa Marie Presley, dal titolo "Growing Up Presley".
Nella mostra sono esposti oggetti personali appartenuti a Lisa Marie Presley, a partire dalla sua infanzia fino alla sua vita adulta, come ad esempio i dischi che ascoltava, i suoi giocattoli, i vestiti d'infanzia, ma anche oggetti che riguardano la sua vita recente, come i vestiti usati nei video delle sue canzoni ed in concerto.

Un viaggio che esplora la sua vita come figlia di Elvis Presley, come madre, come persona attiva nel sociale, come artista e come colei che desidera continuare a tenere vivo il ricordo del padre, Elvis Presley.
La stessa Lisa Marie Presley, insieme a sua figlia Riely Keough, ha dato il via alla mostra con il taglio del nastro, ripreso in un video in diretta da Graceland.
Successivamente ha postato, sul suo profilo Instagram, alcune fotografie, che vi proponiamo qui sotto.