Visualizzazione post con etichetta Presidential Medal Of Freedom. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Presidential Medal Of Freedom. Mostra tutti i post

mercoledì 21 novembre 2018

ELVIS PRESLEY: PRESIDENTIAL MEDAL OF FREEDOM - ASSENZE INGIUSTIFICATE!

Il 16 Novembre 2018, Jack Soden, amministratore delegato della Elvis Presley Enterprises, ha presenziato a Washington per ricevere la "Presidential Medal Of Freedom" che il Presidente Donald Trump ha deciso di assegnare ad Elvis Presley.
Guardando le immagini ed i video della cerimonia, i fans di tutto il mondo si sono posti la stessa domanda: perchè era presente solamente Jack Soden, ed insieme a lui non c'era nessuno della famiglia Presley? 
Infatti, né Priscilla, né Lisa Marie, né Riley e/o Benjamin Keough - nipoti di Elvis Presley - erano presenti alla Casa Bianca.
Partendo dal presupposto di non voler puntare il dito contro nessuno prima di aver dato la possibilità di giustificare la propria assenza, abbiamo aspettato fino ad oggi, 5 giorni, prima di postare ulteriori notizie in proposito ed, eventualmente, esprimere la nostra personale opinione sull'accaduto.
Intanto partiamo con la dichiarazione di Jack Soden, inerente la consegna della medaglia in onore di Elvis Presley:
"Per conto della famiglia Presley, degli amici di Elvis e di milioni di fans, sarà un grande onore accettare questo premio.

Elvis amava il suo Paese, ha servito con orgoglio l'Esercito Americano e non ci sono dubbi sul fatto che avrebbe considerato questo premio uno dei più grandi onori della sua vita. 
Non vediamo l'ora di mostrarlo orgogliosamente  a Graceland, in modo che milioni di visitatori da tutto il mondo abbiano la possibilità di ammirarlo da vicino".

Ma dov'era Priscilla Presley nel frattempo?
Priscilla, purtroppo, oseremmo dire, era con Michael Bublé (???), mentre quest'ultimo riceveva, commosso, la stella sulla Hollywood Walk Of Fame.
Michael Bublé, nel 2015, pubblicò un duetto con Elvis Presley, in un remake della canzone "Fever", che il cantante definì come il punto più alto della sua carriera, e Priscilla dichiarò che ad Elvis sarebbe piaciuta moltissimo la voce del giovane artista.

Quello con Bublé era un impegno così importante per Priscilla, da dover mettere da parte un riconoscimento PRESIDENZIALE per Elvis Presley?
E Lisa Marie, dov'era?
Non ci è dato saperlo...

Come Fan Club Ufficiale abbiamo cercato di avere sempre il massimo rispetto per la famiglia Presley, perchè ritenuta meritevole e perchè, soprattutto, si è sempre partiti dal presupposto che Elvis Presley avrebbe voluto questo tipo di atteggiamento nei confronti della sua famiglia!
Ma davanti ad avvenimenti come questo, non si può fare finta di niente e non si può fare a meno di puntualizzare e far presente la propria grande disapprovazione!

Non c'è bisogno di insultare, usando chissà quali epiteti, ma, educatamente, si può dire che Priscilla e Lisa Marie Presley hanno sbagliato a non presentarsi a Washington, mandando Jack Soden.
Jack Soden è sicuramente una persona degnissima di fare le veci della Elvis Presley Enterprises, visto che fa questo mestiere in modo eccellente dal 1982, ma ci sono situazioni in cui, a nostro avviso, non si può delegare "altri", ma bisogna esserci di persona, mettendo da parte qualsiasi motivazione di carattere politico, sociale, civile o di qualsiasi altra natura.

Nel momento in cui si è deciso di portare avanti un progetto enorme come la musica e l'immagine di Elvis Presley nel modo in cui ha deciso di farlo Priscilla 41 anni fa, bisogna rendersi conto che ci sono da ingoiare molti bocconi dolci e buoni, ma anche qualcuno amaro! E quello amaro va ingoiato col sorriso ed, in questo caso, con orgoglio e felicità per il premio ricevuto...se veramente sta a cuore la memoria di Elvis Presley!
Alla fine dei conti, Elvis Presley ha solo dato occasioni a tutti di ricevere premi ed onorificenze che lui, purtroppo, non può più ritirare personalmente, pertanto non ci sono scusanti per non mostrarsi in pubblico a suo nome. Anzi...!
Il torto, inoltre, oltre che ad Elvis, viene fatto anche ai milioni di fans in tutto il mondo che, da sempre, danno il loro supporto a tutta la famiglia Presley, sia ad Elvis che non c'è più, sia a tutti coloro che sono rimasti e che a lui erano cari; ed è ancora più deplorevole il fatto di aver preferito, da parte di Priscilla, presenziare ad un'altra cerimonia (quella di Michael Bublé) piuttosto che a quella per colui a cui ha deciso, a suo dire, di dedicare il suo lavoro e la sua vita in tutti questi anni.
La speranza è ancora di vedere, nei prossimi giorni, un comunicato da parte di Priscilla o Lisa Marie Presley che possa smentire questo sentimento di delusione, tristezza e anche un po' di rabbia, per un atteggiamento che non è davvero comprensibile!

A tal proposito, Billy Smith, cugino di Elvis Presley, ha lasciato un post su Facebook nelle ultime ore, nel quale dichiara:
"Ho riflettuto per ore se volessi dire qualcosa oppure no riguardo l'assegnazione della Presidential Medal Of Freedom ad Elvis. Beh, più ci pensavo e più mi incazzavo.
Ricordo quanto è stato orgoglioso del premio "Ten Outstanding Men Of The Year" e del suo distintivo Federale.
Se Elvis fosse stato qui per ricevere questo onore, sarebbe stato quello più importante per lui. Non credo sia stato appropriato che Jack Soden che, per quanto ne so, non ha mai conosciuto Elvis, sia stato mandato ad accettare il premio a suo nome.

Penso che questo sia più importante di tutti i tagli di nastri dei vari eventi, dei festeggiamenti per il compleanno, e di tutti gli eventi a cui sua figlia ed i suoi nipoti o la sua ex moglie sono in grado di prendere parte. Trovo molto, molto irrispettoso che nessuno di loro abbia potuto trovare il tempo di prendere parte a questo grande onore per Elvis. 
E' mia opinione che non ci siano scuse!
Se questo offende qualcuno, pazienza... Dovevo solo esprimere il mio pensiero".

Chi gli può dare torto?!? 😞

venerdì 16 novembre 2018

ELVIS PRESLEY - PRESIDENTIAL MEDAL OF FREEDOM / CONSEGNA

Jack Soden, amministratore delegato della Elvis Presley Enterprises, ha presenziato oggi, 16 Novembre 2018, alla cerimonia per ricevere, in onore di Elvis Presley, la "Presidential Medal Of Freedom" da parte del Presidente Donald Trump.


Elvis Presley è tra le sette persone che sono state scelte per ricevere la "Presidential Medal Of Freedom" da parte di Donald Trump.
"La Presidential Medal Of Freedom è il più alto onore civile della Nazione che può essere conferito dal Presidente degli Stati Uniti d'America e viene dato a persone che, con la loro vita e le loro azioni, hanno dato il loro contributo all'interesse nazionale, alla pace mondiale o ad altri interessi di privato o pubblico dominio" ha dichiarato ieri il segretario dell'Ufficio Stampa.
"Elvis Presley ha portato la cultura americana a miliardi di fans adoranti in tutto il mondo. Elvis ha fuso il gospel, il country, il rhythm & blues per creare un sound tutto suo, vendendo oltre un miliardo di dischi.
Elvis ha prestato servizio militare per quasi due anni nell'esercito degli Stati Uniti, umilmente accettando la chiamata, nonostante la sua fama. Ha poi recitato da protagonista in 31 film, ha attratto quantità di pubblico da record ai suoi concerti, ha contribuito a far salire le classifiche televisive ed ha ottenuto 14 nominations ai Grammy

Awards, vincendone 3 per la musica gospel. Elvis Presley rimane un'icona americana quattro decenni dopo la sua morte" ha detto la Casa Bianca in suo onore.
Mentre era normale per i musicisti ricevere la "Presidential Medal Of Freedom" durante l'amministrazione di Barack Obama - Bob Dylan, Stevie Wonder, Gloria Estefan, Diana Ross, 
Loretta Lynn e Bruce Springsteen - Elvis Presley è solamente il terzo musicista a ricevere questo riconoscimento postumo, seguendo Meredith Wilson ed il musicista jazz Count Basie, che l'hanno ricevuta durante l'amministrazione di Ronald Reagan.
Mentre l'industria dello spettacolo si è sempre dimostrata molto fredda nei confronti dell'aministrazione di Donald Trump, da parte sua, l'amministrazione stessa, ha scelto di rendere omaggio alle icone americane meritevoli, come Presley e Ruth, per la cerimonia del 2018.
Anche il senatore Orrin Hatch, il quarterback dei Dallas Cowboys Roger Staubach, il giocatore di football - diventato giudice - Alan Page e la donatrice americana Miriam Adelson riceveranno la Presidential Medal Of Freedom.

domenica 11 novembre 2018

ELVIS PRESLEY - PRESIDENTIAL MEDAL OF FREEDOM 2018

Elvis Presley è tra le sette persone che sono state scelte per ricevere la "Presidential Medal Of Freedom" da parte di Donald Trump il 16 Novembre 2018.
Anche il grande Yankees Babe Ruth ed il giudice della Corte Suprema Antonin Scalia avranno, come Elvis Presley, questo riconoscimento in modo postumo, ossia dopo la loro morte.
"La Presidential Medal Of Freedom è il più alto onore civile della Nazione che può essere conferito dal Presidente degli Stati Uniti d'America e viene dato a persone che, con la loro vita e le loro azioni, hanno dato il loro contributo all'interesse nazionale, alla pace mondiale o ad altri interessi di privato o pubblico dominio" ha dichiarato ieri il segretario dell'Ufficio Stampa.
"Elvis Presley ha portato la cultura americana a miliardi di fans adoranti in tutto il mondo. Elvis ha fuso il gospel, il country, il rhythm & blues per creare un sound tutto suo, vendendo oltre un miliardo di dischi.
Elvis ha prestato servizio militare per quasi due anni nell'esercito degli Stati Uniti, umilmente accettando la chiamata, nonostante la sua fama. Ha poi recitato da protagonista in 31 film, ha attratto quantità di pubblico da record ai suoi concerti, ha contribuito a far salire le classifiche televisive ed ha ottenuto 14 nominations ai Grammy Awards, vincendone 3 per la musica gospel. Elvis Presley rimane un'icona americana quattro decenni dopo la sua morte" ha detto la Casa Bianca in suo onore.
Mentre era normale per i musicisti ricevere la "Presidential Medal Of Freedom" durante l'amministrazione di Barack Obama - Bob Dylan, Stevie Wonder, Gloria Estefan, Diana Ross,
Loretta Lynn e Bruce Springsteen - Elvis Presley è solamente il terzo musicista a ricevere questo riconoscimento postumo, seguendo Meredith Wilson ed il musicista jazz Count Basie, che l'hanno ricevuta durante l'amministrazione di Ronald Reagan.
Mentre l'industria dello spettacolo si è sempre dimostrata molto fredda nei confronti dell'aministrazione di Donald Trump, da parte sua l'amministrazione stessa ha scelto di rendere omaggio alle icone americane meritevoli, come Presley e Ruth, per la cerimonia del 2018.
Anche il senatore Orrin Hatch, il quarterback dei Dallas Cowboys Roger Staubach, il giocatore di football - diventato giudice - Alan Page e la donatrice americana Miriam Adelson riceveranno la Presidential Medal Of Freedom.