TV e HOLLYWOOD

Elvis Presley è apparso in 31 film durante la sua carriera, dal 1956 al 1969. 
Per qualche anno, grazie all'enorme successo dei suoi film, Elvis Presley fu l'attore più pagato di Hollywood. In particolare, due film - "Jailhouse Rock" e "King Creole" - sono reputati dei classici del cinema.
Con il passare degli anni, purtroppo, gli vennero offerte sceneggiature sempre più leggere e film a basso costo. 
Hollywood vedeva in lui solamente un ottimo mezzo per guadagnare denaro, che poi veniva speso per finanziare altri film, oppure colossal che sono entrati nella storia del cinema.
Malgrado tutto, Elvis continuò a coltivare la speranza di essere preso in considerazione seriamente come attore, ma, purtroppo, questo non successe mai. 

Ai 31 film vanno ad aggiungersi 2 documentari che raccontano alcuni momenti della sua carriera: il primo fu "That's the way it is" del 1970; il secondo fu "Elvis on Tour" del 1972, che documenta 15 giorni di concerti attraverso gli Stati Uniti.

Per quanto concerne la TV, oltre alle apparizioni allo "Stage Show", al "Milton Berle Show", allo "Steve Allen Show", all' "Ed Sullivan Show" e, dopo il congedo militare, allo show di Frank Sinatra, si ricordano lo special del 1968 "Elvis" sulla rete NBC (poi conosciuto come "68 Comeback Special"); il concerto "Aloha From Hawaii" del 1973, il primo concerto al mondo via satellite; lo speciale CBS del 1977, trasmesso ad Ottobre 1977, dopo la sua morte.